Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 02 Novembre 2020),

Arredamento nordico: la sensazione del comfort è al primo posto

Freddo, colori spenti e senza personalità: l'arredamento in stile nordico è tutt’altra cosa. In questo caso la parola d’ordine è accoglienza che viene tradotta in Hygge ossia quello che gli scandinavi definiscono come comfort. L'arrendamento scandinavo è infatti pervaso da un senso costante di accoglienza e di tranquillità, dati dalle atmosfere pulite dove i componenti d’arredo sono fatti con materie prime e naturali come il legno. I colori ripresi dalla natura, chiari e tenui dove il verde naturale e intenso delle piante prevale.

Comfort dettato anche dalla loro capacità di stratificazione di tessuti morbidi e caldi come coperte oversize sui divani e poltrone.

Le origini dell’arredamento nordico, fondano le radici nella grande storia di design scandinavo, che utilizza in abbondanza le materie prime, come il legno, arricchito dall'essenzialità delle linee semplici e pulite. Essenziale è proprio la parola che fa per noi, tra gli elementi che caratterizzano l’arredamento stile nordico sono le materie grezze, come i tessuti, spesso in tinte bianche o nere per dare dinamicità e armonia allo spazio.

Nasce a metà degli anni Cinquanta, e vede il suo successo grazie a designer che dell’essenzialità ne hanno fatto il punto cardine dei lavori. Tra i vari nomi come, Alvar Aalto, Hans Wegner, Arne Jacobsen, Eero Arnio, troviamo quello di Ingvar Kamprad, niente di meno che il fondatore di Ikea.

Sono sempre di più le persone che nel momento di ristrutturare casa scelgono di cambiarle vesti con un arredamento più arioso, semplice e armonico, optando per lo stile scandinavo.

Vediamo nel dettaglio come si realizza un arredamento nordico.

Arredamento nordico: la luce e il legno protagonisti indiscussi.

La regina indiscussa dell’arredamento stile nordico è la luce. Infatti l’ideale è avere delle grandi finestre che permettano alla luce di filtrare all’interno della casa, esaltando la semplicità dei colori e dell’arredo riflettendosi sulle parete bianche.

Non è una scelta casuale, ma è dettata dalle condizioni di vita dei paesi freddi del Nord Europa. Vista la scarsità delle ore di luce diurna, le pareti bianche assumono una grande importanza, quella di rendere luminosi e armonici gli ambienti. Il colore bianco esalta naturalmente la luminosità delle stanze e le rende alla percezione più grandi.

Il design nordico degli interni gioca molto su bilanciamenti chiari, legati a tavolozze di colori minimali, con accenti di colore delicati che si scuriscono naturalmente all'arrivo della sera.

Inoltre sulla stessa scia verte la scelta delle materie prime. Principalmente il legno è un buon conduttore termico quindi i grandi listoni di legno sbiancato per la pavimentazione, trattengono il calore all’interno delle case nei mesi più freddi.

Anche se prevede non troppi elementi di arredo, lo stile scandinavo non è affatto facile da realizzare perché è una continua ricerca di armonia tra contrasti di colori e di materiali.

Arredamento nordico: l’importanza dei tessuti e delle stratificazioni

È necessario creare dei punti di calore, non solo fisico ma anche visivo. I nordici sono molto bravi in questo: le stratificazioni dei tessuti, le coperte in materiale grezzo, le texture ricercate delle coperte, alimentano il senso di benessere e comfort dell’ambiente.

I cuscini sul divano, la coperta sulla poltrona, o un copriletto particolare rendono subito l’ogetto più interessante.

Hanno un ruolo ben più importante, come detto non servono solamente per regalare del piacere calore fisico, ma servono per riscaldare visivamente e percettivamente l’ambiente dominato dal bianco e da colori tenuti dal sottotono freddo. Utilizzare egregiamente questi oggetti permetterà di scaldare l’ambiente trasformando il bianco candido come la neve in una sensazione più delicata e confortevole.

Quindi per avere una casa in stile scandinavo non basta solamente l'essenzialità delle linee ma è necessaria una capacità di scegliere i componenti d’arredo necessari a restituire quell’atmosfera tipica dell’arredamento nordico. Ad esempio potete scegliere un mix di trame, abbinando ad una poltrona in pelle una coperta o un cuscino in pelliccia ecologica, in questo modo scalderai lo spazio rendendolo accogliente.

Ricordando che il rispetto per l’ambiente e il mondo animale è tra le linee guida di queste concezioni di vita.

I colori nell’arredamento nordico: neutri e tenui ma vivaci

Spesso quando si parla di arredamento nordico si pensa sempre ad una casa monocromatica, ma in realtà non è così. Gli interni degli appartamenti in stile scandinavo sono ricchi di dinamicità proprio grazie all’utilizzo dei colori. Note colorate in toni desaturati sia luminosi sia più scuri, creano un armonia e un ritmo che interagisce con il bianco, il quale rimane dominante.

Il bianco è importante perché semplifica in apparenza, la progettazione dei componenti d’arredo, per cui ogni colore che gli si accosta non risulterà mai fuori posto. Ma la difficoltà rimane quella di non cadere nel monocolore, e nemmeno in una atmosfera asettica.

Nell’arredamento nordico i colori principalmente più accostati al bianco, sono quelli neutri che richiamano i colori naturali. In primo luogo il colore stesso del legno, spesso in tonalità di marrone chiare. In genere il bianco delle pareti è abbinato ad una tavola cromatica di colori non accessi come: grigio, seppia, marrone, che aiutano a delineare lo spazio creando ritmi armonici.

Il nero è utilizzato nelle declinazioni più moderne e minimali dello stile scandinavo, utilizzato a sottolineare dettagli o elementi strutturali.

Altri possibili colori vertono tutti su una palette pastello, come il verde salvia; mentre dei punti focali intensi sono consentiti solamente se sono equilibrati con l’ambiente: blu, giallo e ruggine sono colori perfetti per chi ama questo stile.

L’unico colore intenso presente in ogni dove è quello imprescindibile delle piante. Infatti nelle case in stile scandinavo lo spazio per le piante in ogni stanza è praticamente compreso nella progettazione.

Arredamento nordico per il soggiorno

Se si decide di optare per uno stile scandinavo è meglio che iniziate a fare i progetti che coinvolgono tutte le stanze della casa.

Iniziamo dal soggiorno con arredamento nordico. Sicuramente è la stanza dove questo stile sfoggia il meglio di sé; normalmente punto focale della casa, con l’arredamento nordico diventerà una stanza che non avreste mai voglia di lasciare!

Questo stile rende il soggiorno un ambiente caldo e ospitale, con lo stile scandinavo si predilige un arredamento minimal sfruttando al massimo le potenzialità dello spazio, rendendo ancora più ampia una stanza che di norma è la più grande della casa. Optare per un arredamento stile nordico del soggiorno vuol dire accogliere gli ospiti in un ambiente super confortevole.

Potreste optare per dei mobili che rispecchiano questo stile trovati nei mercatini vintage, o un mobile o seduta in design arricchita di cuscini.

Sfogliare una rivista specializzata in arredamento nordico sicuramente sarà di grande ispirazione: le loro case sono pensate per essere di rifugi dove lo spazio è ottimizzato al meglio per restituire un’atmosfera confortevole.

Arredamento nordico per la cucina

La cucina, in genere, è la stanza più difficile da arredare perché non è sempre semplice trovare un equilibrio armonico tra funzione ed estetica.

Avere un progetto di arredamento della cucina in stile nordico significa giocare con il minimalismo. Quindi bisogna fare molta attenzione agli oggetti e componenti di arrendo da dover inserire. Se ami una cucina bella e funzionale questo stile potrebbe fare al caso tuo.

Anche in cucina vanno rispettate le regole armoniche dello stile scandinavo, quindi cerca sempre di regolarti su una base di colori tenui in armonia con il bianco e con le superfici che noi consigliamo di scegliere in legno naturale.

In questo caso potrai sbizzarrirti con gli oggetti e gli utensili da cucina: dalle mensole, agli elettrodomestici dal sapore vintage e ai vasi delle piante. Ricorda che il verde deve essere presente in ogni stanza.

Se invece al rifugio nordico preferite uno stile scandinavo moderno, on è da escludere il monocromatico total white.

Come è meglio fare i piani di lavoro? Opachi, lucidi? Nel rispetto dell’armonia dello stile scandinavo è meglio direzionarsi sui materiali naturali come il legno e la pietra, ricercando quella dose di funzionalità che renderà la tua cucina in stile scandinavo perfetta.

Per quando riguarda l’organizzazione degli spazi nell’arredamento stile nordico, si lascia il via libera alla vista: mensole, scatole, pensili barattoli in vetro. Però attenzione, non dimenticatevi dell'equilibrio, le mensole sono fatte per disporre il necessario o l’oggetto di design, senza sovraccaricare lo spazio accumulando chincaglierie.

Arredamento nordico: camera e cameretta

Siamo arrivati al punto di parlare del vero e proprio rifugio per eccellenza: la camera da letto e la cameretta.

Una camera che viene arredata secondo le prassi dello stile scandinavo accentuerà quello che già di suo è, un luogo caldo, intimo e accogliente nel quale poter passare in piacevolezza dei momenti di relax.

Cosa non deve mai mancare in una camera da letto? Date il via libera alle coperte di ogni trama e fantasia, cuscini di diverse dimensioni, tutto a concorrere per la comodità. Ovviamente devi sempre seguire una armonia generale e delle linee d’arredo.

Per esempio la base del letto, sarà ottimale se richiama i colori e il materiale della natura. Una struttura in legno chiaro o bianco sarà perfettamente abbinabile con i colori tenui delle coperte o le fantasie dei cuscini. Sicuramente è anche uno stile perfetto per quelle stanze che sono già luminose, andando ad accentuare la luce catturata dalle pareti.

Se poi hai la possibilità di avere delle grandi finestre, beh… è l’arredamento perfetto per te.

Nel rispetto dell’armonia complessiva, una scelta interessante può essere quella del parquet color naturale, chiaro, da arricchire con un tappeto anch'esso in tinte naturali come marrone più scuro o verde e dalla trama grezza; altrimenti se siete più minimal e preferite la razionalità degli elementi, potete scegliere un tappeto dalle fantasie geometriche che rispettino il gioco tenue dei colori.

Ultimamente è di moda arricchire le stanze da letto con una parete colorata più intensamente delle altre. Se ti piace questa idea non dimenticarti di richiamare quel colore con dei componenti d’arredo, per distribuirlo in maniera equilibrata in tutta la stanza.

Per la cameretta valgono le stesse regole, solo che si può essere più morbidi lasciando spazio alla fantasia. Si può decorare la parete con un murales o con una carta da parati che sia in linea con lo stile scandinavo.

Le regole si, ma lasciamo spazio alla fantasia dei bambini!

Arredare il bagno in stile nordico

Qual è la prima cosa che ci viene in mente quando pensiamo ai paesi nordici? A noi la sauna. Quegli ambienti cosi naturali e dal caldo avvolgente, è possibile ricrearli anche nel bagno di casa nostra.

L’ arredamento nordico del bagno è molto particolare, anche perché di solito è una stanza a cui non viene dato particolare valore. Indipendentemente dalla grandezza del bagno lo stile scandinavo si adatta bene ad ogni metratura, proprio per il suo essere essenziale e adattabile.

Come la cucina, il bagno deve essere soprattutto funzionale, senza però peccare dal lato estetico. Un arredamento nordico ti permetterò di dare la giusta attenzione ad entrambi i fattori, senza rinunciare al tocco di personalità in più.

Anche qui vigono le regole principali, ma più che i colori, il bagno è caratterizzato dal bianco e dal colore naturale le legno che può essere utilizzato per i mobili e credenze.

Se poi volete l’effetto sauna, potrete pensare di ricoprire in legno una parete della stanza.


Mansarde abitabili: gli immobili più richiesti da arredare