Aste giudiziarie a Milano: portali, istituto e individuazione

Avete mai pensato di acquistare un immobile a Milano attraverso un’asta giudiziaria? Se siete alla ricerca di un immobile, ma non avete ancora trovato quello che fa per voi o i prezzi vi sembrano molto alti, allora cercare un immobile disponibile fra le aste giudiziarie Milano potrebbe essere la soluzione giusta. Acquistare un immobile disponibile in un’asta giudiziaria significa infatti riuscire ad acquistare un immobile a un prezzo decisamente più conveniente consentendo di usufruire di un risparmio pari almeno al 20% in meno rispetto al valore reale. Le aste giudiziarie consentono infatti la vendita forzata di un immobile di proprietà di un privato o di una società, ma su cui pendono dei debiti non saldati. Ma come identificare gli immobili disponibili sul mercato e come partecipare alle aste giudiziarie Milano? Vediamo nel dettaglio di seguito tutte le informazioni necessarie.

Aste giudiziarie, i portali

Se avete deciso di acquistare un immobile attraverso un’asta giudiziaria dovrete partire dal presupposto che troverete a disposizione tutti gli immobili pignorabili che sono gravati da un debito. Il decreto legge 83/2015 entrato in vigore il 27 giugno scorso, ma successivamente convertito nella legge 6/8/2015 n.132 ha introdotto anche il portale delle vendite pubbliche all’interno del quale dovrà essere inserito l'avviso di vendita, obbligatorio per rendere valida la procedura.

Individuare gli immobili

Se siete alla ricerca di immobili disponibili in aste giudiziarie Milano, la prima cosa da fare è rendersi conto della disponibilità degli immobili stessi: come rintracciarli? La ricerca più affidabile potrà essere effettuata direttamente dal sito ufficiale del Tribunale Milano che consente di poter individuare gli immobili a disposizione e il tipo di procedura in atto. La ricerca sul sito del Tribunale di Milano può essere effettuata tramite l’inserimento del numero di procedura, inserendo ovviamente la località più precisa di interesse: per ogni procedura verrà poi messa a disposizione una mappa contenente l'indicazione dell’immobile di riferimento. Ed è anche possibile contattate il custode direttamente al numero di telefono indicato all’interno di ogni annuncio di vendita per poter visitare personalmente l’immobile: questo aspetto conferma anche l’affidabilità degli immobili che sono messi a disposizione all’interno delle aste giudiziarie Milano. La documentazione di questi immobili infatti è sempre consultabile in modo gratuito, ma in ogni caso è necessario avere un supporto esperto per la lettura delle schede immobiliari presentate sui siti dei tribunali. Ma è anche possibile visionare tutte le informazioni relative alle vendite direttamente nel Portale delle Vendite Pubbliche inserendo località ed eventualmente numero di procedura. Anche su Astalegale, portale autorizzato dal Ministero della Giustizia che ha contatti diretti con i singoli tribunali e fornisce loro i servizi di pubblicità obbligatoria, è possibile selezionare la regione Lombardia e la provincia di Milano e procedere con la ricerca delle aste giudiziarie Milano.

Aste giudiziarie, la pubblicità degli immobili

Per ciascun immobile è anche previsto un servizio di ausilio allo svolgimento della pubblicità legale delle aste giudiziarie che viene svolto dalla Camera di Commercio Metropolitana di Milano-Monza-Brianza-Lodi in favore del Tribunale di Milano cessera. La pubblicità può essere reperita sull’edizione regionale del Corriere della Sera, su Il giorno, Il Sole 24 ore, La Repubblica (edizione Nazionale ed edizione locale), Metro. Direttamente dal sito ufficiale del Tribunale è possibile selezionare il menù di Aste, poi cercare annunci in vendita e poi inserendo il tipo di immobile sarà possibile cercare l’immobile di riferimento.

Aste giudiziarie, come partecipare

Ma come partecipare alle aste giudiziarie di Milano? Le aste giudiziarie, disciplinate dagli art. 576 e seguenti c.p.c., se fissate direttamente dal giudice dell'esecuzione, si tengono proprio nel Tribunale di Milano presso l'ufficio del giudice che le ha disposte. Se invece le operazioni di vendita sono state delegate a un’altra figura, notaio, avvocato o commercialista, si svolgono presso lo studio dei professionisti o altro luogo che viene indicato nei diversi annunci.Tutti, eccetto il debitore, possono partecipare alle aste giudiziarie, o personalmente o tramite un procuratore special e non occorre l'assistenza di un legale o di un altro professionista. Presso la Cancelleria o il notaio delegato si può anche visionare l'ordinanza di vendita con tutte le precise indicazioni del bene (identificazione catastale, relazione di stima e caratteristiche dell’immobile).

Aste giudiziarie, quali sono le spese

Per partecipare all’e aste giudiziarie, si paga il prezzo di acquisto, e gli oneri fiscali (IVA o imposta di registro) con le agevolazioni previste dalle legge, nonché le spese per la trascrizione del decreto di trasferimento e per la voltura catastale (200 euro) che sono state effettuare dalla Cancelleria o dal notaio. La vendita non viene neppure gravata da oneri notarili o di mediazione e inoltre con il decreto di trasferimento, il giudice ordina l’immediata cancellazione di tutte le ipoteche e i pignoramenti esistenti sulla struttura.

Aste giudiziarie senza incanto o con incanto

Se parliamo di aste giudiziarie, parliamo di due diverse modalità di vendita, senza incanto o con incanto. Si parla di asta con incanto se l’immobile non viene assegnato nella prima fase. Nell’asta senza incanto è necessario presentare presso la Cancelleria del Tribunale di competenza ed entro la scadenza prevista, l’offerta d’acquisto in busta chiusa e le indicazioni richieste necessarie per la valutazione dell’offerta. Le buste verranno aperte alla presenza di chi ha presentato l’offerta ed eventualmente l’immobile sarà assegnato alla migliore offerta. Ricordate che prima di formulare l'offerta è obbligatorio consultare l'ordinanza o l'avviso di vendita e direttamente dal sito del Tribunale è possibile scaricare i moduli di istanza di partecipazione alle aste con incanto e senza incanto.

Immobili di aste giudiziarie a Milano, come chiedere il mutuo

Anche acquistando un immobile con asta giudiziaria Milano è possibile poter richiedere finanziamenti garantiti con ipoteca sui beni che siano oggetto della vendita all’incanto. Gli acquirenti potranno pagare il saldo chiedendo un mutuo bancario con importi fino al 80% garantiti da nuove ipoteche e ovviamente la banca dovrà essere informata per tempo per poter partecipare all’asta. Inoltre le banche potranno erogare il mutuo solo in caso di aggiudicazione.