Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 10 Settembre 2020),

Barometro CRIF, cresce il mercato dei nuovi mutui

Il Barometro CRIF qualche giorno fa ha pubblicato gli ultimi dati relativi all’andamento dei nuovi mutui e delle surroghe, rilevando come a giugno 2018 il numero delle domande sia cresciuto del 3,6% rispetto a giugno 2017, e come complessivamente il segno negativo del primo semestre sia stato arginato a -4,4% su base annua.

Per quanto concerne i maggiori dettagli di tale rilevazione, CRIF sottolinea come l’importo medio di un mutuo domandato alle banche italiane sia stato pari a 126.094 euro a giugno 2018, e che per quanto concerne le fasce di importo richiesto la più popolosa è quella tra i 100.001 e i 150.000 euro, con il 29,7%, davanti a quella entro i 75.000 euro (al 26,2%, in calo dello 0,5% anno su anno). Segue quindi la fascia tra i 150.001 e i 300.000 euro, a quota 20,5%, in rialzo dello 0,4% su base annua, e quindi quella tra i 75.001 e i 100.000 euro, al 20,3%%.

Passando poi all’età del richiedente, il 34,6% ha tra i 35 e i 44 anni (- 0,9%), mentre il 25,2% ha tra i 25 e i 34 anni (+ 0,7%). Altre percentuali di maggiore rilevanza sono quelle ascrivibili ai richiedenti di età compresa tra i 45 e i 54 anni, pari al 24,2%, e quelli over 55, pari al 13,6%.

Infine, per quanto attiene la durata del finanziamento, l’estensione più gettonata per i piani di rimborso è quella tra i 16 e i 20 anni, pari al 26%. Per quanto concerne le estensioni più lunghe, quella tra i 21 e i 25 anni assorbe il 22,1% di tutte le richieste, mentre quella tra i 26 e i 30 anni ne occupa il 22,2%. Complessivamente, emerge come circa 3 mutui su 4 vengano oggi domandate per durate dei piani di ammortamento superiori ai 15 anni. La fascia di richiesta tra 11 e 15 anni assorbe comunque un notevole 16,3%, mentre un altro 11% è riconducibile alla fascia tra i 6 e i 10 anni. Solo lo 0,6% domanda mutui sotto i 5 anni, in prevalenza surroghe.


Calano le richieste di nuovi mutui nel I semestre 2017