Calcolo mutuo di casa oggi è facilissimo

Il calcolo mutuo casa in piena comodità dal proprio pc senza disturbare nessuno è diventato possibile tramite questi tool veloci e pratici che vengono forniti ormai da tutte le banche sul web. Ma quali sono i calcoli e gli algoritmi che seguono questi "calcolatori" per stabilire un mutuo immobiliare? Sono realmente attendibili?

Ovviamente la risposta è sì, l'unica differenza sostanziale è che il calcolatore automatico ti fornisce subito la cifra della rata e il percorso sembra all'ipotetico mutuario un percorso facile e in discesa, mentre all'atto pratico in un secondo momento si troverà a dover fornire tantissimi documenti a dimostrazione di essere in grado di pagare la rata, e l'approvazione del mutuo stesso spesso non è così semplice come sembra. Per questo motivo questi calcolatori sono molto pratici per fantasticare su delle ipotesi ma quando si arriverà a dover procedere con la richiesta sicuramente è bene rivolgersi ad un consulente finanziario che ti aiuterà non solo nel calcolare il mutuo casa ma anche e nella probabilità di successo.

Prima di chiedere il finanziamento in questione però occorre anche riuscire a far accettare la richiesta alla banca. Tutti gli istituti di credito infatti devono prima constatare che siano rispettati tutti i requisiti adeguati, prima di accettare di erogare la somma per la prima casa. Di seguito una serie di consigli utili per capire come poter richiedere il mutuo in questione, proprio in un periodo come questo, in cui la pandemia è ancora presente.

Calcolo Mutuo Casa

Le variabili che influiscono sull'importo della rata mensile per il calcolo mutuo casa:

-il prezzo della casa

-la percentuale dell'importo mutuabile

-la durata del mutuo

-il tasso a regime

Tasso d'interesse

I mutui si distinguono in base al tasso d'interesse che si sceglie tra:

-Mutuo a tasso fisso: si ha quando il tasso di interesse, per la durata del prestito, non cambia. Viene stabilito nel momento dell’attivazione del mutuo casa e quindi rimane stabile con delle rate ad importo stabilito. Significa che, anche se ci sono variazioni sul mercato di percentuali favorevoli o al contrario più alte,

-Mutuo a tasso variabile: cambia in base al variare dei parametri che determinano i tassi del mercato monetario e finanziario.

-Mutuo a tasso variabile con CAP: è un tasso variabile con una limitazione di importo. Viene fissato un tetto oltre il quale la variazione dell’interesse non può andare

-Mutuo a tasso misto: prevede la possibilità di poter modificare, rispettando e in base alle scadenze e condizioni stabilite, la tipologia di tasso iniziale.

La durata

Ovviamente oltre alla quantità di rate stabilite, che possono variare da 5 anni a 30 anni, il piano di ammortamento varia in base all'età del mutuario. Non si può richiedere il mutuo se hai più di 80 anni e il termine della durata del mutuo non può comunque oltrepassare il tuo 80esimo compleanno. Questo vuol dire che a chi ha 60 anni può essere concesso un mutuo di massimo 20 anni, non di più. Ovviamente anche l'età influisce sulla rata: i giovani godono di tassi di interesse più bassi mentre gli anziani solitamente avranno una rata leggermente più alta per via della loro età.

Importo

Il calcolo del mutuo prima casa varia in base all'importo di cui necessitiamo mutuare. Solitamente la banca infatti non concede il 100 per cento del mutuo, solo in rarissimi casi lo fa, ma raggiunge il tetto massimo dell'80 per cento del costo dell'immobile. Nel caso si disponesse di una liquidità maggiore rispetto al 20 per cento sarebbe bene invesirli nell'acquisto dell'immobile poichè la banca " vedrà" il mutuario come un soggetto parsimonioso e attento al denaro.

Inoltre bisogna specificare che il calcolo mutuo casa è molto inferiore rispetto a quello di una seconda casa. Il Governo infatti ha messo sul piatto tantissime agevolazioni e sgravi fiscali per i giovani o agevolazioni per mutui prima casa giovani coppie che vogliono crearsi una propria famiglia.