Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
,

7 consigli utili per aumentare il valore della vostra casa e venderla

>Per convincere un acquirente a prendere in considerazione la vostra casa non sono sufficienti una buona posizione, la superficie, il giardino o il prezzo perfetto. La prima impressione è quello che conta e investire una somma di denaro per migliorarla spesso è la scelta più giusta. Per aumentare il valore del proprio immobile, bisogna mettere, dunque, in preventivo la volontà di realizzare degli interventi, anche strutturali, che pongano il bene in una fascia di medio o alto livello.

>Oggi più che mai, infatti, la casa riveste un’importanza in quanto bene durevole e occuparsi della sua salute, ristrutturandola,



bene durevole e occuparsi della sua salute, ristrutturandola, equivale a un vero e proprio investimento che, se ben orchestrato, non può che ripagare a medio-lungo termine e garantire sin da subito un certo grado di benessere a chi ne usufruisce.

>1.Valorizzare e sfruttare al meglio gli spazio >Per far crescere il valore della casa è importante che gli spazi interni ed esterni siano in armonia fra loro: può sembrare un dato insignificante, ma influisce notevolmente sulla qualità dell’abitare. Fra le migliorie di un appartamento c’è quindi la progettazione intelligente degli spazi. Piccoli interventi finalizzati ad aggiungere o togliere delle stanze, disfarsi di corridoi troppo larghi o collocare degli immobili in maniera tale da dare una sensazione di maggior ampiezza.

>2.La prima impressione è quella che conta >Secondo gli esperti, il futuro compratore decide se acquistare o meno un immobile durante i primi sette secondi, per cui la prima impressione deve essere impeccabile. È necessario che l’abitazione si presenti pulita e ordinata. La prima cosa da fare per aumentare il valore di una casa è quindi quella di eliminare cianfrusaglie e vecchi mobili malridotti che darebbero un'impressione di disordine. Dopodiché è necessario procedere con una pulizia a fondo facendo particolare attenzione ai dettagli come le prese e gli interruttori, le persiane ed i battiscopa.

>3.Ristrutturare il bagno >Se l'immobile ha più di due stanze la cosa migliore è che abbia almeno due bagni. In questo contesto, anche se la ristrutturazione completa può essere una spesa eccessiva, cambiare le tendine della doccia, lo specchio, i rubinetti, o sostituire la vasca da bagno con una pratica doccia, darà un'immagine senza dubbio migliore e apporterà più valore aggiunto all'immobile.

>4.Ristrutturare la cucina >Quanto alla cucina è possibile apportare piccole modifiche (ma non meno importanti) come cambiare i mobili, sostituire il piano di lavoro, installare una piastra a induzione, dipingere il muro con un colore caldo o cambiare il pavimento, come anche gli elettrodomestici (forno, lavastoviglie e frigorifero).

>5.Migliorare le porte >Le porte e gli armadi devono essere ristrutturati o sostituiti. È importante che le porte siano in buone condizioni a livello estetico e che garantiscano la sicurezza della casa.

>6.Migliorare le finestre >È consigliabile sostituire le finestre vecchie con altre che abbiano un migliore isolamento acustico e termico. Il doppio cristallo, è, uno degli aspetti più considerati. Una casa ben isolata consente di risparmiare tra il 10% e il 50% dei costi di elettricità e riscaldamento e garantisce una buona temperatura, sia nei mesi più freddi che nei mesi più caldi.

>7.Rispettare l'ambiente >Una casa sostenibile è sempre più ricercata dai futuri acquirenti. Creare un equilibrio fra l’ambiente interno ed esterno è una delle prerogative degli architetti, sempre alla ricerca di soluzioni innovative, in grado di raccontare la storia del luogo ma anche la personalità di chi ci abita.

>Lucia Franco


Sempre più prestiti concessi per ristrutturare la propria abitazione