Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 12 Gennaio 2021),

Investimenti immobiliari: consigli per investire nel mercato immobiliare

Sono molte le persone che si chiedono se con l’attuale crisi causata dal Covid, sia conveniente fare degli investimenti immobiliari. Nonostante però il mercato immobiliare abbia visto, soprattutto durante i mesi della pandemia, un calo, in realtà la situazione non è così problematica.

Proprio a causa della pandemia infatti è cambiata la richiesta delle case, ma anche il tipo di investimenti. Se da una parte è vero che occorre valutare con la massima attenzione in questo periodo se investire in quel determinato immobile sia conveniente o no, dall’altra non è del tutto vero che gli investimenti siano ormai calati o assenti.

Piuttosto, ci sono ancora tanti investitori che si cimentano nel settore immobiliare, ma occorre cogliere l’occasione giusta e soprattutto analizzare bene i vantaggi e gli svantaggi.

Investimenti immobiliari: i consigli utili da poter seguire e perché conviene investire

Il settore degli investimenti immobiliari ha visto sicuramente un calo durante i mesi della pandemia, ma a quanto pare ora si sta riprendendo. In ogni caso, sembrerebbe che la richiesta di acquisto di case sia semplicemente cambiata ed è per questo che per investire in modo sicuro, si deve fare molta attenzione e valutare ogni singolo aspetto.

Per essere del tutto sicuri del proprio investimento immobiliare infatti si deve eliminare il rischio riguardante la possibilità di perdere il proprio capitale. Sembra strano, eppure dopo i mesi della pandemia c’è stato un aumento delle richiese di case ed è per questo che tanti investitori agiscono proprio durante questo periodo.

Perché può essere conveniente investire proprio durante questa fase di ripresa? La motivazione principale consiste nel fatto che i prezzi attuali sono minori rispetto a quelli dei mesi precedenti e lo dimostra l’aumento delle vendite di case che si sta verificando.

Se quindi si desidera comprare casa per poi rivenderla in futuro, questo momento potrebbe essere propizio e lo stesso discorso vale se si decide di affittare la casa.

Un consiglio da seguire però è quello di valutare bene la zona in cui si trova la casa, la posizione quindi dell’immobile e anche il tipo di quartiere: se quest’ultimo offre le comodità necessarie per abitarvi, oppure se presenta requisiti utili per essere affittato o rivenduto.

Investire nel settore immobiliare diventa conveniente e vantaggioso soprattutto nel momento in cui l’edificio si trova in una zona turistica. Qualora poi si trovasse in un’area residenziale, allora potrebbe essere più difficile trovare possibili acquirenti o affittuari, ed è per questo che occorre analizzare ogni singolo elemento, prima di investire.

Quando può essere sconveniente investire: attenzione ad alcuni dettagli importanti



Può essere sconveniente fare degli investimenti immobiliari in alcuni casi. Tra questi, il fatto di dover contrarre un mutuo da dover ripagare per oltre vent’anni, con il rischio di perdere il lavoro e cadere nell’insolvenza o peggio, essere iscritti subito al Crif.

Oltre a questo, nel caso si decidesse di concedere in affitto la casa acquistata, potrebbe non essere conveniente investire in questo caso, se non si possono affrontare le spese di amministrazione o le tasse da pagare allo Stato.

Ulteriori elementi da valutare sono gli svantaggi, che possono essere diversi. Tra questi, il fatto che per avviare un investimento occorre partire da una somma consistente, quindi elevata. Di solito infatti si parte con un acquisto, ma se l’investitore non ha la cifra necessaria, allora dovrà prima ricorrere ad un mutuo o prestito.

L’ideale sarebbe possedere già il capitale, per evitare, come accennato, un possibile rischio di insolvenza.

Altro fattore da considerare e che può essere visto come uno svantaggio è il fatto di vedere il proprio capitale bloccato, perché se si acquista l’immobile per poi rivenderlo, allora si potrà ottenere un guadagno solo dopo che si sarà conclusa la procedura di vendita.

Anche le spese iniziali come ad esempio quella per il notaio o quella per le tasse possono essere inserite nella lista degli elementi negativi. Non mancano però anche numerosi vantaggi.

I vantaggi degli investimenti immobiliari

Gli investimenti immobiliari possono avere diversi vantaggi. Tra questi, il fatto che si tratta di beni tangibili, quindi non di semplici strumenti finanziari. È per questo che si dice che il valore di un immobile e in particolare di una casa è proprio “intrinseco”, quindi concreto.

Oltre a questo, un investimento immobiliare presenta la possibilità di avere un maggior controllo sull’investimento, rispetto ad altri tipi di investimenti. Per questo, sarà possibile gestire meglio il rischio e contenerlo il più possibile, così come saranno più elevate le opportunità di guadagnare.

Da aggiungere a tutti questi vantaggi anche il fatto che questa tipologia di investimenti può anche concludersi con una tempistica breve, se si riesce a rivendere in poco tempo l’immobile comprato oppure se lo si fa affittare.

Tra l’altro non si deve sottovalutare il fatto che un immobile è un bene di cui le persone avranno sempre bisogno, quindi la domanda, anche se possono esserci momenti in cui può diminuire, tuttavia non potrà mai sparire.

Oltre a questo, sebbene possa scendere il prezzo medio di mercato, ci sarà sempre una soglia sotto la quale difficilmente si scenderà ulteriormente, proprio perché gli individui hanno sempre necessità di trovare un’abitazione.

Alla lista di vantaggi si aggiunge anche il fatto che l’investitore avrà di fronte a sé anche un’ampia possibilità di strade tra le quali poter scegliere, per far salire il valore dell’immobile. Per esempio può infatti farlo ristrutturare, in modo da rendere migliore il suo investimento.

Si può quindi affermare che sebben il rischio non sia totalmente escluso dagli investimenti immobiliari, questi tuttavia costituiscono una tipologia di investimenti molto sicura, che presenta un ottimo rapporto tra possibile guadagno e rischio.

Per evitare quest’ultimo però occorre ribadire che non si devono sottovalutare gli aspetti inerenti le spese di amministrazione, di mantenimento, le tasse, ma anche gli aspetti tecnici e legali, quindi sempre meglio farsi seguire da dei professionisti e soprattutto analizzare bene ogni singolo fattore, prima di capire se è realmente il momento opportuno per effettuare l’investimento. Per questo, si consiglia di ampliare bene la propria conoscenza nel settore degli investimenti immobiliari, prima di rischiare di incorrere in scelte azzardate.


Mercato immobiliare 2021: le previsioni, i consigli e i cambiamenti