Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 10 Settembre 2020),

Irrigazione domotica: il giardino smart con efficienza energetica

Nei giorni scorsi abbiamo affrontato l’argomento della domotica. Avere una casa smart porta molti vantaggi e benefici sia in termini di vita privata sia in termini di risparmio sulle bollette!

Da oggi anche il giardino può diventare smart. Il mercato della tecnologia si espande senza conoscere limiti: dagli interni della casa si sposta all’esterno, con delle possibilità tutt’altro da sottovalutare. Sei stanco di occuparti dell’irrigazione delle piante? Con poche decine di euro potrai avere delle centraline per irrigazione WiFi che ti aiuteranno a rendere la cura del giardino e del balcone più semplice e automatizzata.

Certo abbiamo già sentito parlare degli impianti automatici di irrigazione, ma il cambiamento principale è che grazie alla domotica migliora l'efficienza della centralina con la quale si può regolare il suo funzionamento. Vediamo come funzionano.

Centraline per irrigazione WiFi: come funzionano

A differenza degli impianti di irrigazione tradizionali, le centraline smart ti permettono di controllare da remoto il tuo impianto di irrigazione. Significa che puoi gestire il suo funzionamento tramite un’app dedicata da scaricare sullo smartphone. Infatti:

In caso di pioggia o di giornate soleggiate puoi decidere con un clic se attivare o disattivare l’impianto, i dosaggi dell’acqua e così via, evitando gli inutili sprechi d’acqua che rendono inefficiente l’irrigazione rischiando di danneggiare le piante (oltre che aumentare i costi sui consumi).

I principali vantaggi di avere un sistema di irrigazione smart nel tuo giardino

Dopo il successo che ha preso piede in America e in alcuni paesi europei, l'Italia sta assistendo ad una crescita vertiginosa del mercato della domotica e delle case intelligenti. Il famoso “internet delle cose”, ossia internet of things, sta prendendo piede in ogni aspetto della nostra quotidianità.

Perché questa crescita improvvisa? Finalmente ci stiamo rendendo conto degli innumerevoli vantaggi che la domotica offre, migliorando la qualità della vita che viviamo. Vediamo quali vantaggi e benefici possiamo trarre da un impianto di irrigazione smart

1- Mai più sprechi: efficienza energetica

Avere una centralina domotica per l’irrigazione è sostanzialmente un investimento più che una spesa. Acquistare un impianto smart significa scegliere di evitare gli sprechi sia in termini di energia sia in termini di acqua.

Differentemente da un impianto normale di irrigazione che non consente alcun tipo di controllo, quello smart, oltre ad avere le tradizionali funzioni di programmazione, ha la possibilità di collegarsi alle stazioni meteo della tua zona, autoregolando le proprie funzioni.

Significa che se vi trovate in una giornata che prevede pioggia nelle ore pomeridiane, la centralina non attiverà l’irrigazione durante la mattina. Permettendoti di risparmiare l’acqua che andrebbe sprecata inutilmente e di non affogare le piante a causa della troppa abbondanza. Al contrario, se ci troviamo in una di quelle giornate estive caldissime, l’acqua verrà concessa più generosamente.

2- Report e risparmio del 30% dell’acqua

Grazie alla funzione del collegamento alle stazioni meteo -che possono essere sia quelle che trovi online sia quelle più sicure che puoi comprare ed abbinare alla centralina- e di autoregolarsi di conseguenza, ti permette di consumare fino al 30% di acqua in meno rispetto ai tradizionali metodi di irrigazione.

Vuoi una prova? l’irrigatore smart invierà regolarmente dei report statistici sul consumo e l’utilizzo dell’acqua direttamente al tuo cellulare

3- Il controllo da remoto non è mai stato così semplice

La possibilità di essere gestita totalmente tramite l’app dallo smartphone, ti permette di monitorare la situazione del consumo idrico, regolandolo se non è ottimizzato a dovere.

Infatti potrai accenderlo e spegnerlo senza avere alcun limite di geo-localizzazione, puoi controllare l’impianto anche se sei in vacanza a migliaia di chilometri di distanza.

Non dovrai più preoccuparti del tuo giardino o del verde domestico quando non sei a casa.

Centraline per irrigazione WiFi: come scegliere quella giusta alle tue esigenze

In commercio esistono due diverse tipologie di centraline domotiche che base hanno tutte quante le funzionalità di cui sopra. La prima cosa da chiarire è di quale centralina hai bisogno e in seguito verificare tutte le caratteristiche che hanno a disposizione.

Da interno o da esterno?

Molte, anzi la maggior parte, delle centraline per irrigazione smart sono utilizzabili in un ambiente chiuso, in casa. Di conseguenza queste non possono essere posizionate in giardino all’aria aperta a favore delle intemperie, in quanto sono sprovviste delle apposite protezioni che evitano i danneggiamenti causati dalle intemperie.

Se necessiti di una centralina di irrigazione da esterno assicurati che il programmatore abbia una scatola di protezione totalmente impermeabile e che sia resistente alle diverse condizioni climatiche. Le funzionalità dei due modelli sono le stesse.

L’alimentazione

L’alimentazione è un fattore importante da considerare durante l’acquisto di un impianto di irrigazione domotica. In commercio ci sono due modelli differenti, alimentati tramite corrente elettrica o con batterie ricaricabili.

Le centraline alimentate con la corrente elettrica, per essere funzionanti dovranno essere collegate direttamente all’impianto elettrico della casa. Mentre le seconde hanno delle batterie interne intercambiabili.

Se sei indeciso sul modello da scegliere, quello più consigliato è il modello da integrare con l’impianto elettrico, poiché è costantemente gestito tramite l’applicazione. Mentre nella centralina a batteria è importante controllare che abbia delle spie in grado di avvertire l’imminente esaurimento della stessa e che abbia la possibilità di notificarlo tramite l’app.

Le aree gestibili

Prima di cimentarsi nell’acquisto di un sistema di irrigazione smart, considera le dimensioni del giardino e dell’area che hai intenzione di coprire, perché anche quelli più costosi, hanno delle limitazioni sulle zone e irrigatori da poter controllare.

In genere si ha la copertura minima di quattro zone fino a trovare modelli che possono coprire più di dodici aree.

I sensori di pioggia e umidità

Grazie a questi sensori, di pioggia e umidità, la centralina ti permette di evitare gli sprechi idrici, irrigando il prato quando non è necessario. Controlla che siano presenti nella centralina che desideri acquistare.

Compatibilità con l’applicazione di controllo remoto

Assicurati che l’app specifica per il controllo del impianto idrico smat in remoto sia compatibile con il tuo smartphone, altrimenti non avresti la possibilità di poter controllare tutte le diverse funzioni.

Limitazioni e piccoli svantaggi: centraline domotiche cosa fare attenzione

“Non tutto quel ch'è oro brilla”, infatti bisogna fare attenzione a delle limitazioni o quantomeno essere a conoscenza.

Un dato da tenere maggiormente in considerazione quando procedi all’acquisto è che ogni centralina può controllare un certo numero di irrigatori. Quindi un area verde molto grande dovrà essere dotata di molti irrigatori, e le centraline domotiche non possono controllarli e gestirli tutti.

Se scegli il modello di centralina irrigazione WiFi da interno con la modalità di ricarica delle batterie devi considerare che nel momento in cui queste si scaricano e non sei a casa, perdi il controllo della gestione in remoto di tutto l’impianto.

Infine per quanto quelle da esterno siano più gettonate per coprire le aree del giardino, richiedono un rivestimento impermeabile che sia funzionale a proteggere il dispositivo dalle intemperie. Questo ne farà aumentare notevolmente i costi.

Quindi oltre alla semplice questione economica basata sul prezzo di acquisto bisogna conoscere tutte le caratteristiche interne per gestire al meglio l’affare.


Casa domotica e smart home: fantascienza o realtà?