Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 04 Maggio 2021),

Mutuo 100 per cento

Ottenere un mutuo probabilmente sembra un’impresa impossibile, se poi vogliamo ipotizzare un mutuo 100 per cento probabilmente ci sembra di idealizzare un’utopia. E’ sempre più difficile avere tutti i requisiti per poter acquistare una casa, con tutte le problematiche in atto ad oggi, ma il mutuo 100 per cento ha fatto la sua ricomparsa sul mercato nel 2021 grazie alla nuova apertura al credito da parte delle banche dopo una lunga scomparsa a causa della crisi del mercato della compravendita degli immobili.

Cosa vuol dire mutuo 100 per cento?

Il mutuo 100 per cento è eseguito finanziando l’intera somma dell’immobile senza dover dare nessun anticipo sull’acquisto della casa ed è proprio questo particolare a renderlo diverso dagli altri mutui; infatti la banca si impegna ad anticipare l’importo al 100 per cento, a differenza degli usuali che arrivano a coprire non più dell’ottanta per cento della cifra dell’immobile. Questo mutuo 100 per cento nasce dall’esigenza sempre più numerosa di poter acquistare una prima casa anche da chi non ha un portafoglio di risparmi e specialmente per le coppie giovani che non hanno la liquidità sufficiente per poter acquistare la loro prima casa. Ovviamente questo mutuo 100 per cento solitamente è accessibile anche da chi non ha tantissime garanzie anche se la conseguenza è che i tassi di interesse saranno maggiorati. A tal proposito in base agli accordi stipulati i tassi possono essere fissi variabili o misti e la durata va dai 10 ai 30 anni.

Requisiti per accedere al mutuo 100 per cento

Per accedere a questo mutuo le banche solitamente richiedono alcuni requisiti e anche l’assenza di uno solo di questi può essere causa del rigetto della richiesta di mutuo 100 per cento. Vediamo nel dettaglio di quali si tratta:

Tuttavia, nonostante abbiate tutti i requisiti richiesti, non è detto che il mutuo 100 per cento vi sarà sicuramente accordato; infatti gli enti di credito sono molto cauti nell’accettare questo tipo di mutuo a causa degli esponenziali rischi a cui potrebbero andare incontro. Un’altra garanzia utile all’ottenimento del mutuo 100 per cento è sicuramente un garante; infatti una persona (solitamente un parente o un genitore) che sottoscriva la polizza fideiussoria a garanzia del mutuo potrà aiutarvi maggiormente nella vostra missione.

Mutuo 100 per cento prima casa

Solitamente sono le coppie giovani a richiedere questo tipo di mutuo poichè, data la giovane età al fatto che la possibilità di avere un gruzzoletto da parte scarseggiano, l’unico modo per poter acquistare una casa è sicuramente quello di richiedere un mutuo 100 per cento. Questo mutuo è reso possibile grazie ad alcune garanzie tra cui il Fondo di Garanzia Prima Casa introdotto nel 2014, un’assicurazione aggiuntiva delle banche finalizzata a tal proposito per aiutare le giovani coppie all’acquisto della prima casa o alla ristrutturazione e riqualificazione della classe energetica di una casa di proprietà. Questo fondo può coprire un massimo di 250 mila euro, fino a coprire la metà della quota capitale.

Possono fare richiesta a questo Fondo appunto le giovani coppie i nuclei familiari monogenitoriali e gli under 35 con un contratto di lavoro atipico. Inoltre i richiedenti devono avere questi altri requisiti:

Se disponete di questi requisiti probabilmente sarà molto più semplice accedere ad un mutuo 100 per cento per acquistare la vostra prima casa.

Mutuo 100 per cento seconda casa

Se per la prima casa sembra un’impresa ottenere il mutuo 100 per cento risulterà ancora più complicato se vorrete acquistare la vostra seconda casa. Nonostante i tempi non siano i migliori sono molte le persone che vogliono acquistare la seconda casa, che siano per motivi lavorativi, come investimento sul mattone o come casa vacanza; anche quì le banche hanno dovuto fare un passo verso la richiesta di mercato e acconsentire ad erogare il mutuo 100 per cento anche in questa occasione anche se molto raramente. Le differenze tra il mutuo 100 per cento della prima casa rispetto alla seconda sono molte; andiamole a vedere:

  1. tasso agevolato;
  2. detraibilità dall'imposta sul reddito degli interessi e degli altri oneri accessori nella misura massima del 19%;
  3. Imposta sostitutiva agevolata: 0,25% dell'importo finanziato invece del 2% previsto per la seconda casa.
  4. accesso al "Fondo di garanzia per prima casa".

Mutuo 100%: le banche che aderiscono

Tra gli istituti di credito che arrivano ad erogare mutui al cento per cento nel 2021 troviamo Intesa San Paolo che al momento risulta l’unica. BNL, Creval, Crédit Agricole, Credem Banca e Banca ING offrono un servizio molto simile, ovvero coprono il 95% dell’ importo con dei tassi molto vantggiosi.

C’è da dire che richiedere un mutuo 100% è molto più complicato rispetto ad un normale mutuo per questo motivo è consigliabile richiedere la consulenza di un esperto che potrà fornirvi soluzioni opportune e indirizzarvi verso la banca più adatta per le vostre esigenze.


Mutuo liquidità: sostituire l’immobile alla busta paga