Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 10 Settembre 2020),

Obblighi e oneri dell’ agente immobiliare

Gli agenti immobiliari, quelli che operano in maniera regolare, sono professionisti iscritti alla Camera di Commercio: la loro attività comporta l’adempimento di oneri burocratici e finanziari soprattutto miranti a garantire un controllo antiriciclaggio da parte degli enti pubblici. Lo prevede espressamente la Legge 39/1989 e lo ribadisce la manovra fiscale. In primo luogo gli agenti immobiliari sono tenuti ad una precisa identificazione del cliente con eventuale indicazione di altri titolari effettivi. L’identificazione si esegue sulla base di valido documento di identità. Tale registrazione può avvenire alternativamente mediante sistema informatico oppure tramite la compilazione di un registro della clientela. In particolare va riscontrato se il nome del cliente risulta nella lista di soggetti riciclatori e/o terroristi e/o ancora soggetti comunque politicamente esposti. E’ dovere degli agenti immobiliari segnalare eventuali azioni sospette e potenzialmente irregolari: esse avranno ovviamente natura meramente informativa per le autorità e non probatoria. L’agente immobiliare dovrà elaborare una scheda di rischio del cliente e del caso specifico. Ogni documento andrà conservato per dieci anni a fini probatori. Se dovesse risultare impossibile procedere con questa verifica l’agente dovrà astenersi dal continuare il rapporto professionale con il cliente e, qualora lo ritenga opportuno, dovrà segnalarlo agli organi competenti. In ogni caso sarà compito dell’agente illustrare alla clientela la normativa in tema di antiriciclaggio chiarendo i divieti nelle operazioni di compravendita immobiliare, ad esempio l’uso del denaro contante oppure di titoli al portatore per pagamenti di valore uguale o maggiore di 5.000,00 € o il ricorso ad assegni non trasferibili. Il Dlgs 231/2007 ha esteso tali obblighi anche all’attività di intermediazione nella cessione di aziende o nei contratti di locazione. In questo ultimo caso però l’obbligo di verifica non scatta prima del contratto preliminare e quindi non è presenta già dall’immediato del conferimento dell’incarico, esclusi i casi di rapporto continuativo. Per altre informazioni riguardo il mercato immobiliare, le leggi e le tasse, vi basterà leggere i numerosi articoli presenti su questo sito.


Accesso al ruolo di agente immobiliare