Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
,

SISMABONUS

Legge di Stabilità e “sismabonus”

Il SISMABONUS, da definire nei termini e dettagli nella nuova Legge di stabilità, viene introdotto grazie a il piano "CASA ITALIA"; comprenderà , come annunciato dal Governo, una serie di misure tecniche, fiscali ed economiche per incentivare l’adeguamento di tutte le abitazioni (comprese le seconde case) e gli edifici produttivi in tutte le zone sismiche, non solo in quelle di grado di sismicità 1 e 2 come accade ora. Infatti ad oggi l’unica misura di prevenzione è l’Ecobonus per le zone sismiche 1 e 2; insufficiente quindi a comprendere e così tutelare l'intero patrimonio immobiliare nazionale.

Incentivare



per fare prevenzione

Gli incentivi annunciati mirano ad aumentare la possibilità tecnico economica dei singoli proprietari e dei condomini di promuovre la prevenzione e messa in sicurezza dei loro immobili .

Nel caso delle nuove costruzioni o adeguamenti esistano già delle regole delle norme e delle leggi stringenti seppur è necessario verificare che tali regole vengano realmente applicate.

Più complesso è l’adeguamento sismico , sia tecnicamente che economicamente ; oltre che più impegnativo oltre alle ovvie difficoltà di adeguamento per il patrimonio storico del Paese. Sono necessarie infatti competenze nonchè tecniche e tecnologie molto più sofisticate che per i nuovi edifici.

Alcuni strumenti già esistono, come la detrazione del 65% per l’adeguamento antisismico, ma vanno ampliati e migliorati. Bisogna perfezionare gli ecobonus per i condomini.

Si è inoltre annunciato che saranno a breve disponibili le linee guida per la valutazione e prevenzione dal rischio sismico.

Interventi edilizi solo con tecnici

Sempre nello spirito di prevenzione gli interventi potranno essere eseguiti solo con il progetto e la verifica dei lavori da parte di tecnici qualificati .

Si è quindi in controtendenza con la legge Sblocca Italia (Legge 164/2014), in particolare contro l'art. 17 , che dà la possibilità ai proprietari di immobili di fare le modifiche interne degli immobili senza l'intervento di un tecnico; chiaramente contro ogni garanzia sul risultato e contro spirito di prevenzione.

E' dovreoso specificare che da sempre le parcelle dei tecnici sono deducibili e godono delle stesse possibilità di detrazione degli interventi edilizi .

"Sismabonus robusto e stabile nella Legge di Stabilità’"

Tale la dichiarazione relativamente a Casa Italia, del Ministro Delrio che ha inoltre annunciato la volontà del Governo di creare un “meccanismo virtuoso”, basato su incentivi fiscali rafforzati e semplificati “per avere la massima adesione” al programma di adeguamento antisismico anche da parte di banche ed enti pubblici.

Quindi quanto ipotizza introdurre il Governo con Sismabonus robusto, sono percentuali anche superiori al 65% dell'ECOBONUS, di durata pluriennale ed esteso anche alle seconde case.

Allo stesso tempo non abbandona l’idea del fascicolo di fabbricato, tanto osteggiato fino ad ottenernel' eliminazione da parte degli stessi proprietari degli immobili , il presidente della Commissione Ambiente della Camera, Ermete Realacci. Realacci ha infatti lamentato che “il fascicolo di fabbricato da troppo tempo è lettera morta”. Dopo le richieste di renderlo obbligatorio, avanzate subito dopo il sisma del Centro Italia, si stanno facendo infatti di nuovo delle considerazioni sul peso economico che la redazione di questo documento potrebbe avere sulle famiglie. “Una proposta – ha ipotizzato Realacci - potrebbe essere quello di inserire le spese per la compilazione del fascicolo di fabbricato nel bonus 50% sulle ristrutturazioni”.


Ecobonus e Detrazioni Ristrutturazioni