Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 28 Novembre 2020),

Tendenza arredamento: lo stile dei millennial il Grandmillennial style

Si sa, l’autunno è tempo di cambiamenti e le tendenze arredamento lo sanno ormai bene. Ogni anno escono nuove mode che influiscono anche sul modo di abbellire e riadattare le nostre case agli stili, alle esigenze.

In questo periodo storico siamo tornati a vivere la casa con quella attenzione che a causa della frenesia della vita e del lavoro avevamo perso. Di conseguenza siamo più attenti ad arredare le stanze e ci lasciamo coinvolgere dalle nuove tendenze per l’arredamento. Nel corso del 2020 abbiamo avuto la conferma di due stili di cui vi abbiamo già parlato, quello antico e moderno e quello che segue le tendenze confortevoli dello stile scandinavo.

A questi stili si aggiunge una nuova tendenza per l’arredamento, che proviene direttamente dal salotto interattivo di Instagram: il Grandmillennial style.

Secondo il report degli ultimi trend di Westwing, il grandmillennial style è tra i cambiamenti più diffusi in questo periodo autunnale, insieme alla ricerca di colori che rientrano nella palette della stagione caldi e accoglienti.

Tendenze arredamento: cos’è il Grandmillennial style?

Le tendenze sono cicliche e spesso spuntano fuori decenni dopo, e questa nuova moda lo riconferma, ma con una punta di nuovo e personale. Si tratta dell’unione di due parole inglesi “grandparent” e “millennial” che indica un stile nato dalla nostalgia dei 20enni e 30enni dell’arredamento della nonna.

Davvero? Si, ma in una versione rivisitata e meno soffocante.

Via libera alla carta da parati, alle ortensie, alle tazze in porcellana, pizzi e merletti. È uno stile che si sta affermando in contrasto all’imposizione dell’ordine e di quegli stili minimal ed essenziali che per anni hanno dominato la scena.

Qui l’unica regola è: personalizzare.

Certo sicuramente non ci aspettavamo che il soggiorno della nonna tornasse in grande stile, però dietro oltre ad una questione di stile c’è molto di più. Le case delle nostre nonne, avevano una storia da raccontare; in ogni angolo c’era un ricordo custodito, c’era quel sapore di saggezza e sicurezza che si è perso con l’affermarsi di nuovi stili contemporanei.

Si ricerca quindi quel sapore che si è perso, e il fatto che sia la nuova generazione a farlo la dice lunga. Nati e cresciuti nell’esplosione del mercato di massa, è in corso una ribellione al monocromatico e agli stili portati avanti dai giovani genitori. Quindi è un atto di rivolta ispirandosi alle generazioni precedenti.

D’altronde senza il passato non si può creare nulla di nuovo.

Il Grandmillennial style si conferma quindi come l’antidoto agli interni moderni. Possiamo chiamarlo il Granny-chic, con grandi dosi di trame e texture, si sta piano piano imponendo come nuova tendenza arredamento, per tutti quei millenial che ricercano uno spazio che mostri la loro individialità.

È un atto di coraggio, e si trona a mescolare con una certa dose ed equilibro un mobile marrone scuro con un elemento esotico, come i vasi e suppellettili cinesi.

Tendenze arredamento: come si crea il Grandmillennial style

Quello che restituisce questa tendenza di arredamento, non è esattamente come quelle stanze soffocanti e molto formali che albergano nella nostra memoria d’infanzia.

La tendenza arredamento che viene proposta con il Grandmillennial style è una versione nuova, diremo aggiornata, di quello stile tradizionale che si basa su un desgin di vecchia scuola. Ad esempio ai tavoli con grandi tovaglie in stoffa ricamata o floreale, alla tappezzeria, alla carta da parati e ai mobili massicci in legno vengono accostati stili tipici del ventunesimo secolo.

Quello che ne risulta alla vista è uno stile eclettico, estremamente personale dal sapore nostalgico e confortevole, senza mai cadere nel “troppo” o peggio nel kitsch.

Quello che è estremamente importante in questo stile d’arredamento del design Grandmillennial è il motivo, la trama, la texture con stampe classiche: i teli, il chintz, il plaid e così via. Tutti quei tessuti e motivi che caratterizzano le tende, tappezzerie e la carta da parati.

Quello che la fa da padrone è indubbiamente il floreale.

Alla ribalta, grazie a questa tendenza arredamento, sono anche i pizzi e merletti, le balse, le frange, le pieghe.

Protagonisti indiscussi sono i mobili. Scuri come mobili in legno di noce o di ciliegio, vengono accostati ad elementi ricercati, come quadri con arte astratta e contemporanea, elementi in metallo che rinfrescano e modernizzano l’ambiente e l’aspetto dello stile.

Quello che è importante sottolineare è che non c’è prevalenza dell’uno sull’altro come può accadere per lo stile antico e moderno, ma c’è un senso di giustapposizione. Ossia il Grandmillennial Style è l’ago centrale tra il minimalismo e il massimalismo dove lo stile coniuga insieme elementi tradizionali come i sopracitati pizzi e merletti, nastri e tappezzeria in combinazioni a elementi moderni come l’uso del colore.

Tendenze arredo: i colori del Grandmillennial style

Per ottenere un gran risultato è importante l’uso del colore e delle fantasie. Al tradizionale vengono giustapposti colori in tinte monocromatiche, suggerendo una tavolozza di colori terrosi che richiamano le tonalità autunnali, saturi e che richiamano un’atmosfera organica.

Non a caso quest’anno tra le tendenze ci sono proprio i colori improntati sulle palette della terra: arancione, giallo, marrone nelle loro sfumature. Senza tralasciare i colori più ghiotti come quelli in tendenza: caramello, cannella, verde oliva.

Questi tre colori hanno una loro modalità d’uso: il caramello dona una nota calda in una casa chiara, come negli appartamenti dove prevale il bianco. Il colore cannella si adatta bene ai colori del legno, mentre il verde oliva è indicato per dipingere le pareti, a patto che sia una tonalità in linea con il resto dello stile.

Tendenze arredo: consigli per un corretto Grandmillennial style

Per applicare questa tendenza di arredamento senza tempo alla perfezione devi tenere d’occhio alcune cose:

Questo stile prenderà piede anche nel 2021, perché è per la nostra generazione è divertente e permette di esprimere una personalità fuori dalle righe. Non ci sono troppe costrizioni stilistiche e le scelte di abbinamento sono più libere e meno rigorose con il risultato completamente opposto a quello geometrico e regolare che caratterizza da anni la scena.

Il Grandmillennial style è uno stile che incoraggia e premia la diversità.


Arredamento antico e moderno: come creare il giusto mix in tendenza 2021