Sanificazione domestica: la nostra casa a prova di Covid19

Sanificazione domestica covid 19

La sanificazione domestica rappresenta una valida difesa non solo dal Covid19 ma anche da una serie di germi e batteri che possono essere molto pericolosi per la vita dei componenti della famiglia. Ora che stiamo vivendo un periodo molto pericoloso della nostra vita sentiamo con grande insistenza la necessità di effettuare una pulizia eccezionale della propria abitazione ma in realtà questo tipo di lavoro dovrebbe essere fatto sempre in modo da eliminare possibili agenti patogeni che possono creare dei problemi di salute anche abbastanza seri. Non è molto costoso, se si esclude l'investimento iniziale, e tutto sommato non è molto complicato da fare. Esistono sul mercato dei prodotti che possono pulire tutti gli angoli del proprio appartamento. Se questa pandemia ci ha ricordato qualcosa è il fatto che siamo una comunità e che se ci proteggiamo riusciamo a proteggere anche il nostro vicino o il vicino di un'altra persona dalle Alpi alla Sicilia. Un punto importante quando si parla di questa pandemia è fare attenzione a dove si attingono le notizie in modo tale da non incappare nelle notizie false o fuorvianti. In questa guida vi proporremo tre metodi che potrebbero essere interessanti anche se si deve tenere presente che non tutte sono ugualmente utili o comunque posseggono alcuni punti forti ed altri più o meno gravi fino ad arrivare a vere e proprie criticità anche serie.

Sanificazione domestica: cosa adoperare per esser sicuri a

Molto differente dal metodo che è stato visto in precedenza, l'ozono rappresenta la tecnica migliore di disinfezione perché permette di sanificare in modo professionale non solo il pavimento del proprio immobile ma anche vestiti, mobili e tutto ciò che volete. Questo metodo è così utile che viene spesso usato per mettere in sicurezza i negozi e le aziende che devono garantire non solo il distanziamento sociale ma anche il massimo della protezione in termini di igienizzazione. Permette di non adoperare sostanze chimiche che possono essere molto pericolosi non solo per i vapori ma anche, come accennato in precedenza, per non rischiare di avere problemi agli occhi dovuti a fortuiti schizzi. L'ozono quindi riesce ad eliminare il 99.9% dei virus e dei batteri e si trasforma in ossigeno in poco tempo una volta che viene rilasciata nell'aria. In questo caso si parla quindi di una soluzione molto interessante sotto tutti i punti di vista

Sanificazione domestica: la strada del vapore

Sicuramente il valore rappresenta una di quelle importanti opzioni che devono essere prese in grande considerazione poiché è possibile ottenere il massimo del risultato con minimi rischi. Si deve tenere presente che questa soluzione è una buona scelta ma che nasconde non pochi problemi. Sicuramente il vapore è in grado di distruggere tutti i virus, batteri e spore grazie all'altissima temperatura ma ancora non ci sono dati certi riguarda il nuovo coronavirus quindi probabilmente questa non è una scelta opportuna ma è necessario, per avere la certezza dei dati e delle prove.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: