Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Come cambiano le ricerche degli acquirenti immobiliari dopo il virus

Il 2020 sta rappresentando un anno di profondi cambiamenti nelle preferenze degli acquirenti di immobili. Tanto che, secondo una recente ricerca di Rightmove, per quasi la metà degli affittuari, il 49 per cento, e per il 39 per cento degli acquirenti nel mercato immobiliare, il blocco delle attività sta avendo un impatto su ciò che stanno cercando per le proprietà abitative future.

Tra le cose che hanno avuto un impatto maggiore c’è sicuramente il desiderio di avere giardini più grandi, o almeno l'accesso a uno di essi, così come la necessità di vivere in una casa più grande con un ambiente di lavoro migliore, un posizionamento della proprietà immobiliare vicino ai parchi e agli spazi verdi, e l’accesso a un parcheggio o a un garage.

Per consolidare queste impressioni Rightmove sottolinea come le ricerche dei potenziali acquirenti di case con giardino sono aumentate del 42 per cento a maggio, rispetto al maggio 2019. E che la stessa ricerca è ancora più alta per gli affittuari, in aumento dell'84 per cento.

Per la prima volta dopo anni sono stati abbandonati i trend su alcuni tipi di proprietà più ricercati negli ultimi tempi, come gli appartamenti più piccoli, in quanto i soggetti interessati sono portati a cercare case con giardini più grandi e migliori spazi di lavoro. insomma, sembra proprio che durante l'isolamento le persone abbiano iniziato a rivalutare quali sono i loro must. Sia gli acquirenti che gli affittuari desiderano una casa con un proprio spazio esterno piuttosto che un appartamento e sarà dunque interessante vedere come si svilupperanno le tendenze nel corso del resto dell'anno.

Ancora, secondo Rightmove di norma i proprietari immobiliari affermano che durante la loro valutazione sull’acquisto o meno di un appartamento le fotografie della cucina sono tra le più importanti. Tuttavia, l’analisi suggerisce che ora gli agenti immobiliare dovrebbero considerare di dare maggiore risalto alle foto dei giardini e degli spazi esterni per attirare l'attenzione di potenziali affittuari e acquirenti.

In aggiunta a ciò, bisognerebbe riporre maggiore attenzione anche agli spazi dedicati agli uffici in casa, e al posizionamento in città: di norma i venditori che vivono vicino a una stazione ferroviaria o della metropolitana possono spingere il prezzo un po’ più in alto.

Tuttavia, tra i vari elementi, è chiaro che il posizionamento del proprio appartamento non sia più un punto di attrazione così importante per quegli acquirenti che ora si aspettano di lavorare di più da casa. Per gli agenti immobiliari si tratta dunque di mettere maggiormente in risalto la possibilità di ottenere una stanza di riserva, piuttosto che sottolineare il fatto che la casa sia vicina a un punto cruciale nei trasporti pubblici. Se dunque la stanza è attualmente allestita come una piccola camera da letto, i venditori farebbero bene ad acquistare alcuni mobili per ufficio a buon mercato, in modo da poter mostrare alla gente come potrebbe essere il loro ufficio a casa.

casa

Acquistare casa a Londra, i prezzi scendono

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito