Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Immobiliare d’avanguardia: le case domotiche

Quelli che fino a pochi anni fa apparivano surreali immobili futuristici sono oggi una realtà sempre più diffusa che sta prendendo piede anche in Italia: si chiamano case domotiche e sono in sostanza abitazioni con dispositivi automatizzati che permettono un controllo remoto. Questa tecnologia d’avanguardia sta influenzando il mercato immobiliare e si prospetta per chi investe in una di queste case un risparmio economico pari a circa il 20% dei consumi. Apprezzabile senza dubbio la comodità di poter gestire certi dispositivi elettronici a distanza senza restare con il dubbio ad esempio di aver spento una luce o il condizionatore d’aria etc. Stando alle statistiche per quanto riguarda gli annunci di vendita di immobili nuovi in Italia almeno uno stabile su due possiede almeno un elemento controllabile tramite i meccanismi della domotica (una percentuale del 51%). Meno sono invece, come facilmente intuibile gli immobili vecchi ristrutturati in base a questa tecnologia. E’ chiaro da questa prospettiva che i costi per automatizzare una casa variano a seconda del livello di automazione che si intende raggiungere: si va in media dai 10000 ai 50000 euro per un appartamento di circa 120 mq (a cui bisogna aggiungere un’altra sostanziosa cifra per gli immobili usati per delineare le tracce). Ma senza dubbio i risparmi sono notevoli: i consumi vengono ridotti dal 5 al 20% ogni anno. Il mercato immobiliare, soprattutto quello del nord Italia, si sta orientando molto sulla scelta di questo tipo di immobili. Nei prossimi anni probabilmente anche nelle regione del sud ci sarà un aumento significativo di questa tipologia di casa
case

Case ed affitti sempre più cari


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito