Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Prezzi case in rialzo del 4,3% nell'UE, in calo dello 0,8% in Italia

I prezzi delle abitazioni stanno crescendo un po’ ovunque nell’Unione Europea, ma non in Italia. È questo, in estrema sintesi, l’esito dell’ultimo rapporto Eurostat che, se da una parte fornisce alcune rassicurazioni sull’andamento del real estate europeo, dall’altra parte sembra pregiudicare le speranze di una pronta ripresa dei valori commerciali delle case nella Penisola, che ancora una volta devono fare i conti con dati negativi.

In dettaglio, emerge che i prezzi delle abitazioni nel terzo trimestre del 2018 sono aumentati del 4,3% su base annua nella zona euro e nell’Unione Europa secondo l’Eurostat. Rispetto al secondo trimestre 2018 i prezzi sono saliti dell’1,6% nella zona euro e dell’1,5% nell’Unione Europea.

Preoccupa invece il nuovo passo indietro da parte dell’Italia, dove si è registrata una contrazione dell’indice pari a 0,8 punti percentuali, sia rispetto all’anno precedente che rispetto al trimestre precedente.

Guardando fuori dai confini nazionali, emerge come siano particolarmente elevati i ritmi di sviluppo incontrati in Slovenia (+15,1%), Olanda (+10,2%) e Irlanda (+9,1%). Il calo più basso si è invece verificato in Svezia (-2,1%), davanti al calo subito dall'Italia.

Rispetto al trimestre precedente, sono particolarmente marcati gli aumenti che sono stati registrati in Olanda (+3,3%), Malta (+3,1%) e Croazia (+2,8%), mentre i cali si sono registrati in Italia (-0,8%), seguita da Romania (-0,7%), Finlandia (-0,4%) Slovacchia (-0,3%) e Ungheria (-0,2%).

Anche alla luce di ciò, particolarmente dura è stata la presa di posizione di Confedilizia, che ha affermato come il tutto andrà ad essere gravato che grazie alla manovra di bilancio 2019 da quest’anno i Comuni potranno aumentare ancora IMU e TASI, rendendo così ancora più grave la tassazione patrimoniale. Per il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, per poter favorire un rialzo delle prospettive del mercato immobiliare italiano andrebbe “cambiata politica”.

case

Buona crescita del prezzo degli immobili in UE

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito