Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Tecnoborsa indaga sugli interventi di ristrutturazione

Tecnoborsa sostiene che il 5,9% delle famiglie residenti nelle sei maggiori città italiane ha intrapreso lavori di ristrutturazione nel biennio 2011-2012.

Queste le percentuali nello specifico: il 4,5% ha ristrutturato l’abitazione principale; lo 0,7% un altro immobile; lo 0,5% una seconda casa e il restante 0,2% una seconda casa insieme a un altro immobile. Le città maggiormente attive sono Genova, Napoli e Palermo. Chi ha acquistato un immobile, non supera in percentuale chi ha acquistato e ristrutturato l’abitazione.

Quali sono state le parti dell’abitazione maggiormente rinnovate? Per il 60,3% di coloro che hanno ristrutturato hanno eseguito lavori radicali in tutta la casa; per il 15,9% la cucina, per il 15% i bagni, per il 14% gli impianti, per il 13,9% gli infissi, per il 10,8% gli ambienti di soggiorno e, infine, per l’8,8% le camere da letto.

Quali sono, invece, i motivi che portano le famiglie ad intervenire sulle proprie abitazioni con lavori di ristrutturazione? Rinnovo strutturale 82%; desiderio di maggiore comfort e praticità 24%; 16,7% razionalizzazione degli spazi; 14,2% casa ecologica; 6,8% ricavare spazi per sport e fitness; 5,3% casa cablata.

E’ inoltre emerso che il 35,8% di questi lo ha fatto per aumentare il numero delle stanze; il 29,5% per ingrandire il soggiorno; il 17,5% per ricavare un angolo cottura/cucinotto; viceversa, il 10,5% per ricavare una cucina abitabile; infine, il 6,8% per ridurre il soggiorno a vantaggio di altri ambienti.

Le famiglie, infine, cercano di risparmiare sulle spese di gestione e manutenzione della propria casa per tutelarsi dal costa della vita, ormai sempre in aumento.

Se avete intenzione di ristrutturare casa siete ancora in tempo per ottenere gli incentivi dello stato

tecnoborsa

Riqualificazione energetica: interventi richiesti in Lombardia


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito