Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
,

Acquistare casa a Londra, i prezzi scendono

Scendono i prezzi dell'acquisto di una casa a Londra. Complice anche il timore per il prossimo futuro, e l'incertezza determinata dall'avvio di aleatori negoziati della Brexit, a Londra i prezzi delle case hanno evidenziato il maggior calo degli ultimi otto anni durante il recente mese di aprile. Colpa di una parziale fuga dei potenziali acquirenti, che hanno abbandonato le aree centrali e più onerose della capitale inglese, per potersi dirigere altrove, dove il costo di un metro quadro di abitazione è evidentemente più alla portata.

E così, stando a quanto affermano le ultime rilevazioni compiute da Rightmove, il prezzo medio di



un appartamento a Londra sarebbe sceso, ad aprile, dell'1,5 per cento rispetto all'annop rima. Si tratta del maggior calo da maggio 2009 a questa parte, e di una flessione di 2 punti percentuali rispetto la mese precedente.

Lo stesso report Rightmove ricorda che il mercato immobiliare londinese ha iniziato a soffrire, rispetto ad altre aree del Paese, soprattutto a partire dall'inizio del 2016, quando la domanda si è dovuta scontrare con valutazioni che dai potenziali acquirenti venivano ritenute scarsamente appetibili. In concomitanza a ciò, e a influenza di ciò, anche il voto sulla Brexit e l'incremento delle imposte per gli acquirenti, a creazione di un mix che ha evidentemente condotto i risultati meno sperati.

Per Rightmove, a soffrire maggiormente di tale tendenza sono le abitazioni di fascia più elevata nelle zone centrali della City, dove i prezzi avrebbero addirittura ceduto il 4,2 per cento rispetto all'anno precedente, mentre i prezzi delle case nelle zone più esterne e periferiche della città sono aumentati dell'1,7 per cento.

Estendendo il perimetro di analisi, e guardando all'interno mercato della Gran Bretagna, i prezzi si confermano invece in incremento dell'1,1 per cento ad aprile rispetto al mese prime. Pur in aumento, il ritmo di crescita ha rallentato rispetto al +1,6 per cento medio mensile in questo periodo nel corso degli ultimi sette anni.

Infine, è stato reso noto come confrontando i prezzi con aprile 2016, si sarebbe evidenziato un incremento del 2,2 per cento, il più debole dall'aprile 2013 ad oggi. Per gli esperti, probabilmente tale evoluzione rifletterebbe una maggiore cautela da parte degli investitori dinanzi a una inflazione più alta, che erode i guadagni reali. In aggiunta a ciò, non può che aver pesato un clima di maggiore incertezza legata all'inizio dei negoziati sulla Brexit.


Mercato immobiliare, il 2016 chiude con ottime prestazioni negli USA