Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
,

Comprare casa, servono poco più di 6 anni di stipendio

Stando a quanto sostiene una recente analisi condotta dal gruppo Tecnocasa, che ha aggiornato periodicamente questa particolare statistica, per poter comprare una casa sono necessarie 6,2 annualità di stipendio, per un dato che è praticamente stabile rispetto all'anno precedente, collocandosi ai minimi storici del settore.

Naturalmente - prosegue l'Ufficio studi del gruppo immobiliare - molto dipende anche dalla città nella quale si decide di effettuare l'investimento immobiliare. In particolare, è Roma la città dove occorrono più annualità, con un livello di stipendio pari a 10 anni, mentre al secondo posto per onerosità e per incidenza sulle mensilità del proprio stipendio



di piazza Milano con 9,3 annualità. Nel gradino più basso del podio troviamo infine Firenze, con 8,5 annualità. Si prosegue poi con Napoli, 6,9 anni, Bologna, 6,1 anni, Torino, 4,7 anni, Bari, 4,6 anni, Verona, 4,5 anni e infine Genova con 4 anni e Palermo con 3,9 anni.

Il dato più interessante lo si ottiene tuttavia effettuando un confronto a distanza tra quanto avvenuto nel 2017 e quanto avvenuto 10 anni prima. Si scopre infatti che vi è un differenziale davvero notevole, e che si è passati dalle 10,2 annualità del 2007 alle 6,2 annualità del primo semestre 2017, con un passo indietro estremamente significativo, figlio della lunga crisi che ha colpito il settore immobiliare. In questo arco temporale le variazioni più rilevanti si sono avute nelle città principali del Paese: a Roma il passo indietro è stato pari a 4,8 annualità, mentre Milano e Napoli hanno fatto i conti con un calo di 4,7 annualità.

Ricordiamo che, per fini procedurali, l'analisi condotta dall'Ufficio studi del gruppo immobiliare si è basata sui dati relativi al prezzo a metro quadro di un immobile medio usato, raccolti dalle agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete delle grandi città e riferiti al primo semestre 2017, e sulle retribuzioni contrattuali annue di cassa per dipendente (al netto degli stipendi dei dirigenti) a tempo pieno, per attività economica e contratto, al lordo delle trattenute fiscali e previdenziali, come ricavate dalla banca dati Istat.

Per i fini di calcolo di cui si è detto, Tecnocasa ha anche ipotizzato che il reddito fosse naturalmente destinato interamente all'acquisto di un'abitazione di 85 metri quadri.


Immobiliare, è Roma la città più cara d'Italia