Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 10 Settembre 2020),

Ici: in scadenza il termine per l'acconto

Mercoledì 16 Giugno è il termine ultimo per versare il pagamento dell’ICI (Imposta Comunale sugli Immobili) per l’anno 2010. La tassa riguarda tutti gli immobili non adibiti a prima abitazione, i terreni, le aree edificabili e i fabbricati. Oltre alla prima casa sono escluse le pertinenze annesse, quali box e cantine. Unica eccezione sono gli immobili che costituiscono prima abitazione rientranti nella categorie catastali A1, A8 e A9, ovvero case signorili, ville e castelli. E’ possibile anticipare un acconto del 50% oppure optare per il saldo totale, barrando l’apposita casella sul modulo di versamento (modello F24). Con l’acconto si coprono dunque i primi sei mesi dell’anno in corso mentre il saldo finale corrisponde al periodo tra Luglio e Dicembre. Nel caso di pagamento dilazionato la seconda rata andrà saldata entro il 16 Dicembre prossimo. I contribuenti residenti all’estero possono versare l’intero importo direttamente entro il secondo termine di scadenza, aggiungendo il 3% sulla quota corrispondente alla prima rata. Eventuali ritardi nel pagamento sono sanzionati mediante la richiesta aggiuntiva del 30% dell’importo dovuto. Il contribuente è esente dal pagamento dell’ICI se l’importo dovuto non supera i 12 euro. Le modalità di pagamento e le aliquote sono le stesse del 2009. Il pagamento può essere effettuato tramite modello F24 o per mezzo di bollettino postale intestato alla Tesoreria Comunale. Se gli immobili sono dislocati in diversi comuni andranno di conseguenza compilati più bollettini. Il modello F24 è disponibile in forma cartacea e telematica: i titolari di partita IVA dovranno necessariamente usare la versione on line. Se anche voi avete terreni o altri edifici a vostro nome ricordatevi di pagare le tasse, in caso contrario rischierete di ricevere delle sanzioni amministrative.


Come si registra un contratto di affitto: modalità, costi