Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
,

Cresce il mercato immobiliare sardo nel 2017

Così come in altre regioni italiane, anche la Sardegna può ben celebrare un rialzo delle compravendite immobiliari. Stando a quanto afferma l'ultimo rapporto sul mercato immobiliare nell'Isola elaborato dall'ufficio studi della Cna Sardegna, infatti, alla fine del 2017 si stimano nell'Isola circa 12.400 compravendite di abitazioni, in incremento del 2,8% rispetto al 2016, e dunque in rallentamento rispetto al 18% del 2015.

Peraltro, si noti come a trainare il mercato immobiliare sardo siano stati soprattutto i comuni minori, dove il mercato è cresciuto del 3,2%, contro una crescita dei capoluogo all'1,5%. Tra le città sare, Cagliari recupera rispetto al picco massimo



del 2004 (ma rimane ancora sotto del 23%) mentre peggiori sono i gap a Oristano (31,5%), Sassari (44%), Nuoro (46,5%). Su fronte provinciale, i territori maggiormente in sofferenza sono quelli di Sassari, Nuovo e Oristano.

"La questione importante - commentano Francesco Porcu e Antonello Mascia, rispettivamente segretario regionale della Cna sarda e presidente regionale della Cna Costruzioni, con dichiarazioni riportate dall'Ansa - è capire dove si colloca oggi il mercato, quanto è stato recuperato della profonda riduzione della domanda, in un contesto in cui lo stock di invenduto si è accumulato nel corso degli anni e i prezzi non sono ancora tornati a crescere. Nonostante quest'anno l'espansione abbia riguardato principalmente i comuni minori - osservano - nel lungo periodo i nostri dati indicano che il processo di recupero dei livelli passati è assai più rapido nelle città principali, dove oggi risulta riassorbito quasi il 70% dei livelli pre-crisi contro poco più del 50% nei comuni minori".

E per il 2018? Così come probabilmente stimato anche per altre realtà italiane, il mercato immobiliare sardo dovrebbe crescere nel corso del prossimo anno con ritmi almeno pari a quelli di quest'anno, con una spinta che probabilmente non sarà proporzionalmente equivalente a quella di due anni prima, ma che potrebbe comunque dare un positivo prolungamento al trend.


Crescono le vendite nell'area metropolitana di Venezia