Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 10 Settembre 2020),

Mercato immobiliare Firenze, nuovi importanti segnali di ripresa

Il mercato immobiliare di Firenze sta riscoprendo una nuova ventata di aria primaverile, e gli ultimi dati forniti dai principali operatori di settore sembrano confermare tale trend di ripresa. Nel 2017, nel capoluogo toscano le compravendite di case sono infatti aumentate del 7,8% rispetto a quanto non si fosse registrato nel precedente 2016 (in termini assoluti, 5.163 unità rispetto alle 4.789 unità dell’anno prima), mentre nell’intera area metropolitana l’incremento è stato pari al 3,2%. Non solo: contrariamente a quanto avviene nella maggior parte del territorio della Penisola, anche i prezzi sono tornati felicemente a salire.

I prezzi delle case a Firenze

Stando alle rilevazioni, infatti, nel corso degli ultimi due anni i prezzi degli immobili a Firenze sono complessivamente cresciuti del 4,1%, portando Firenze ad essere la seconda grande città italiana con gli aumenti maggiori, dopo Bologna, con il 6,8% di sviluppo tendenziale.

Allargando l’analisi temporale, emerge anche come Firenze sia la città in cui, dall’inizio della crisi (2008) ad oggi, i prezzi hanno recuperato maggiore terreno. Sebbene il valore medio degli appartamenti nel capoluogo toscano sia ancora inferiore del 25% rispetto a quanto non fosse nel 2008, la media fiorentina è sicuramente più attenuata rispetto al crollo del -40% che si può verificare nella media italiana.

All’interno dei confini urbani, è il centro storico ad aver riscontrato i maggiori balzi in avanti. Qui nel 2017 si è infatti registrato un incremento del 4%, contro il 3,7% della zona di Poggio Imperiali, il 2,9% di Novoli – Careggi e l’1,7% di Campo di Marte (sostanzialmente stabili i prezzi all’Isolotto).

I tempi di vendita a Firenze

Passando poi ai dati sui tempi medi di vendita, emerge come la contrazione sia evidentissima: si è infatti passati da circa 6 mesi di tempo, a 2-3 mesi. Inoltre, una casa su tre tra quelle vendute a Firenze, viene acquistata con finalità di investimento, mentre due case su tre sono acquistate per scopi abitativi. Rimangono comunque forti differenze di scopo tra il centro storico e gli altri quartieri.

Di fatti, le ricerche puntuali compiute sul territorio manifestano come l’80-90% degli acquisti sul centro storico siano avvenuti per investimento, mentre altrove prevale l’esigenza abitativa. Infine, viene rilevato come le tipologie di appartamento che sono più presenti sul mercato sono i quadrivani (30,2%), davanti ai trivani (30,7%), la classe più acquistata da chi vuole rilevare una proprietà immobiliare a Firenze.


Firenze, mercato immobiliare in ripresa per locazioni e compravendite