Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
,

TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE

Rimane la scadenza del 31/12/2016

I singoli condomini sono obbligati, entro il 31/12/2016, a installare dispositivi specifici per la termoregolazione e quindi la contabilizzazione individuale del calore in ciascuna unità immobiliare. A prevederlo è il testo del Decreto Legislativo 141/2016 di recepimento della direttiva 2012/27/UE sull’ efficienza energetica.

Chiariamo che è la normativa europea che ha imposto sia il termine del 31 dicembre 2016 sia l’applicazione di sanzioni. Specifichiamo altresì che i sistemi di termoregolazione come quelli per la contabilizzazione individuale del calore non sono obbligatori in senso assoluto ma, in linea con lo spirito della normativa, solo appunto obbligatori solo se



viene preventivamente verificato che determinino efficienza e risparmio energetico.

Installazione e Ecobonus 65%

Per tale ovvia ragione se suddetti sistemi determinano efficienza e risparmio , a rendere ancora più interessante l'installazione delle cosi dette valvole di termoregolazione sono le agevolazioni e le novità introdotte dalla legge di bilancio 2017 e cioè:

- Durata quinquennale fino al 2021
- Ampliamento della percentuale di sgravio fino al 70%

Vengono quindi confermate le misure , previste già nella versione iniziale del disegno di legge, come la proroga di un anno, fino al 31 dicembre 2017, dell’Ecobonus 65% sugli interventi di efficientamento energetico delle singole unità immobiliari.

Detrazioni maggiori nei condomini

Gli interventi di efficientamento energetico nei condomìni usufruiranno di bonus graduati in base all’entità dei lavori e ai risultati raggiunti con gli stessi .

La base di partenza sarà quindi il 65%, così come nelle singole abitazioni, ma si potrà salire al 70% se l’intervento interessa almeno il 25% dell'involucro edilizio, ad esempio quando si dota l’edificio condominiale del cappotto termico che ovviamente riguarda le facciate esterne, quindi l'involucro.

Gli incentivi potranno arrivare poi fino al 75% nel caso in cui l’intervento porti al >miglioramento della prestazione energetica sia invernale che estiva.

Gli incentivi saranno validi per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021. Le detrazioni saranno calcolate su un ammontare delle spese fino a 40mila euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

Altro significativo vantaggio è che il rimborso ottenuto grazie agli incentivi avverrà in cinque anni anziché in dieci.

Non è passata invece la possibilità di estendere la cessione del credito di imposta ai lavori sulle singole unità immobiliari. Al momento questa possibilità è riservata solo ai lavori sulle parti comuni degli edifici condominiali ossia alla quota parte dei lavori eseguiti sulle parti comuni del fabbricato, ci ripetiamo come ad esempio le facciate.

Alcune regioni però hanno anticipato le misure previste nelle Legge di stabilità, come ad esempio l'Emilia Romagna, nello specifico anche per quel che riguarda l’adozione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione.

Ossia , nel caso di installazione di sistemi per la contabilizzazione del calore è stato inserita, secondo quanto previsto dal Dlgs 141/2016, la possibilità di ricorrere a metodi alternativi per la suddivisione degli importi volontari e involontari nel caso in cui la normativa tecnica UNI 10200 non sia applicabile.


Impianti Termici