Come pulire l'argento: ecco come farlo brillare di nuovo.

Come Pulire L'argent...

Tra la cura della casa e l’arredamento è importante mantenere puliti e in buono stato i complementi d’arredo che acquistiamo per la nostra casa. Negli articoli precedenti abbiamo visto come pulire tutti i tipi di forno della cucina o come pulire l’ottone. Infatti  non importa quanto bene ti prendi cura delle tue stoviglie o posate in argento, si appanneranno naturalmente nel tempo. Sebbene l'argento non richieda la manutenzione regolare di articoli per la casa usati più frequentemente come biancheria da letto e stoviglie, deve comunque essere pulito ogni tanto per mantenere la sua lucentezza e impedire che un pesante appannamento lo faccia sembrare vecchio e ancora più difficile da pulire.

Perché l'argento si appanna?

È una reazione chimica dovuta all'esposizione allo zolfo nell'aria e alla luce che provoca l'ossidazione dell'argento, tuttavia, i gioielli rimangono luminosi con attrito regolare e usura frequente.

Lo scolorimento naturale è inevitabile, ma ci sono alcuni modi per assicurarsi che posate, gioielli e vassoi non perdano lucentezza così rapidamente. Ecco alcuni suggerimenti e trucchi utili per prevenire l'appannamento:

  • Conserva ogni gioiello d'argento nella sua borsa anti-appannamento in un luogo fresco e asciutto.
  • Metti un pezzo di gesso in un sacchetto anti-appannamento per aiutare ad assorbire l'umidità dall'aria.
  • Indossa i gioielli dopo aver spruzzato il profumo per evitare che la tua fragranza atterri sull'argento.
  • Non aver paura di indossare il tuo argento: l'attrito rallenta l'annerimento, il che significa che più lo indossi, più brillerà.

Quanto spesso dovresti lucidare l'argento?

La lucidatura, sebbene necessaria, è abrasiva, quindi, non importa quanto sia delicata la tua mano, non è necessario esagerare con la pulizia: nella maggior parte dei casi è generalmente sufficiente da due a sei volte l'anno.

Sebbene ci siano prodotti per la pulizia consigliati per una pulizia più efficace, abbiamo incluso anche alcuni rimedi per la pulizia dell’argento fatti in casa con reperti di base nella dispensa, tra cui detersivo per piatti e bicarbonato di sodio, per opzioni di pulizia meno costose o da usare in un attimo quando scopri che hai finito il detersivo apposito. La chiave per pulire l'argento senza danneggiarlo è evitare l'abrasione. Anche pulire l'argento con prodotti aggressivi come candeggina o conservarli utilizzando elastici e giornali è un no.

Come pulire l’argento con acqua calda e sapone

Prendi in considerazione la possibilità di utilizzare questo metodo con acqua calda e sapone se non hai a che fare con oggetti che sono gravemente appannati, ma piuttosto semplicemente sembranno leggermente sbiaditi.

Soprattutto se si tratta di posate e stoviglie ci piacerebbe metterle in tavola lucide e splendenti; a volte basta davvero poco per tornare al vecchio splendore: basta mescolare un po' di detersivo per piatti con acqua tiepida e immergerlo in un panno in microfibra. Quindi strofina il pezzo d'argento, che si tratti di gioielli o argenteria, con il panno insaponato, sciacqua con acqua fredda, asciuga con un asciugamano, morbido e pulito infine lucidatura con un panno morbido appositamente realizzato per l'argento.

Consiglio: non mettere mai l'argento in lavastoviglie.

Come pulire l'argento con foglio di alluminio e bicarbonato di sodio

Ideale per pile di gioielli in argento molto ossidati o set di posate d'argento che devi pulire in un attimo, questo semplice metodo fa miracoli in pochi minuti. 

Avrai bisogno di: un piatto o una ciotola abbastanza grande da contenere i pezzi di argento, foglio di alluminio, acqua bollente e bicarbonato di sodio.

Per prima cosa, fodera la ciotola con la carta stagnola.

Quindi, riempi la ciotola rivestita di alluminio con acqua bollente e bicarbonato di sodio; dovresti usare un cucchiaio di bicarbonato di sodio per una tazza d'acqua.

Quindi aggiungi il pezzo d'argento alla soluzione di bicarbonato di sodio, assicurandoti che tocchi il foglio di alluminio (questo assicura che la reazione chimica avvenga).

Lascia riposare da due a 10 minuti; regolare la lunghezza a seconda di quanto è appannato il pezzo.

Infine, rimuovere i pezzi di argento dalla soluzione e lucidare con un panno in microfibra morbido e asciutto.

Suggerimento: per lucidare l'argento, ruota un panno asciutto sulle aree appannate o graffiate per ripristinare la superficie lucida.

Come pulire l'argento con un detersivo per bucato

Simile alla tecnica del bicarbonato di sodio, questo è un processo conveniente ed efficace per rimuovere l'appannamento anche dall'argento. Avrai ancora bisogno di una ciotola, un foglio di alluminio, acqua bollente e ora un detersivo per bucato.

Per prima cosa, fodera la ciotola con la carta stagnola. Quindi, riempi la ciotola rivestita di alluminio con acqua bollente e detersivo per bucato; dovresti usare un cucchiaio di detersivo per bucato in polvere. Assicurati che il detersivo si sia sciolto.

Quindi aggiungi il pezzo d'argento alla soluzione di bicarbonato di sodio, assicurandoti che tocchi il foglio di alluminio (questo assicura che la reazione chimica avvenga). Lascia riposare da uno a due minuti. Infine, rimuovi il pezzo di argento dalla soluzione e lascialo asciugare all'aria.




Come pulire l'argento con il dentifricio

Sì, la stessa cosa che usi per lucidare i tuoi bianchi perlati può lucidare il tuo argento! Anche se questo metodo è uno dei più semplici dovresti evitare di usare questo metodo troppo spesso perchè potresti rovinare l’argento.

  1. Applicare un po' di dentifricio su un panno in microfibra.
  2. Strofina l'argento fino a rimuovere l'appannamento.
  3. Sciacquare con acqua tiepida e asciugare con un panno pulito.

Suggerimento: poiché alcuni degli ingredienti del dentifricio potrebbero essere troppo abrasivi, se segui la strada del dentifricio su come pulire l'argento, ci sono alcune cose da tenere a mente. Il tipo di dentifricio che usi è importante: i dentifrici a tinta unita con ingredienti che controllano il tartaro funzionano bene poiché contengono la silice più idratata, che aiuta a lucidare i denti; gli ingredienti del dentifricio in gel in realtà non sono abbastanza abrasivi, quindi non elimineranno la maggior parte dell'appannamento e della patina (che potrebbe effettivamente essere quello che stai cercando).

Come pulire l'argento con l'amido di mais

L'amido di mais ha molti usi domestici, inclusa una pasta progettata per riportare lucentezza al tuo argento. Unisci 3 parti di acqua e 1 parte di amido di mais per creare una pasta. Usando un panno umido, applica la pasta sulle parti ossidate dell'argento. Lascia asciugare la pasta, nelle zone di applicazione, sull'argento. Usando un panno più abrasivo, strofina l'area asciutta.

Come pulire l'argento con la Coca-cola

Nel caso te lo fossi perso, la soda può invertire l'appannamento e la ruggine abbastanza rapidamente. Riporta la lucentezza al tuo argento dopo averlo lasciato in ammollo in una ciotola di soda per almeno un'ora. Basta, poi, passare un panno umido con l’acqua ed il gioco è fatto. Questo ovviamente vale per tutte le Sode o se preferisci anche per la birra, in quel caso però lascia l’argento in ammollo per tutta la notte.

Come pulire l'argento con l'ammoniaca

Considera le tue posate o altri pezzi d'argento restaurati quando usi l'ammoniaca per illuminarne la lucentezza. Basta unire 1 tazza di acqua tiepida e 1/2 tazza di ammoniaca chiara in una ciotola per immergere l'argento per 10 minuti.

Una volta rimosso l'argento dalla soluzione fatta in casa, asciugalo delicatamente.

Suggerimento: se non hai ammoniaca in giro, il detergente per vetri in genere contiene ammoniaca. Spruzza il detergente su un panno asciutto non abrasivo, quindi usalo per lucidare il tuo argento sterling.



Come pulire l'argento con l'aceto e bicarbonato

Ripristina rapidamente i tuoi gioielli o stoviglie con aceto, acqua e bicarbonato di sodio. Questa soluzione è ottima per molte cose, incluso il tuo argento ossidato.

Mescola 1/2 tazza di aceto bianco con 2 cucchiai di bicarbonato di sodio in una ciotola di acqua tiepida. Lascia in ammollo l'argento per due o tre ore. Sciacquare con acqua fredda e lasciare asciugare all'aria.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: