Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 10 Settembre 2020),

10 passi per comprare casa senza errori

Comprare casa non è mai semplice e, per coloro che si accingono per la prima volta a effettuare questa operazione, può essere un vero e proprio incubo!

Ma quali sono i passi che ti permetteranno di comprare una casa senza errori? Ne abbiamo individuato 10, che abbiamo avuto il piacere di condividere con tutti i nostri lettori.

[1] Paga i debiti e crea un fondo per le emergenze

Essere proprietari di una casa è molto più costoso di essere in affitto, anche se il pagamento mensile del mutuo della casa, magari, finirà con l’essere simile al canone di locazione.

Il motivo è che quando si è proprietari di una casa, si è responsabili di tutti i costi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, oltre che delle imposte previste. E… stai pur certo che questi costi negli anni finiranno con l’essere particolarmente importanti! Dunque, prima ancora di pensare di acquistare la tua prima casa, assicurati di essere libero da altri debiti particolarmente incombenti, e di avere strutturato e approntato un fondo per le emergenze, che possa essere capiente almeno per 3 -6 mesi di spese.

[2] Scopri quanto puoi spendere per una casa

Prima di affezionarti emotivamente a una bella casa, controlla il tuo budget mensile per determinare quanto puoi effettivamente permetterti. Dovresti evidentemente lasciare spazio sufficiente nel tuo budget per altre cose, e quindi dovresti assicurarti che i tuoi costi mensili per l'alloggio non superino il 30% del tuo stipendio mensile.

Per esempio, se hai uno stipendio di 2.000 euro al mese, non dovresti spendere per la casa più di 600 euro. A questo punto potrai formulare una simulazione per scoprire a quanto ammonta il mutuo che puoi domandare e, unitamente ai tuoi mezzi propri, quanto puoi spendere per acquistare casa.

Attento, però: non dimenticare che le tasse di proprietà e le altre voci di costo finiranno con l’influenzare il tuo pagamento mensile. Dovresti anche tener conto di questi numeri prima di fissare un prezzo massimo per la casa.

[3] Metti da parte i soldi per un acconto

Se non riesci a risparmiare fino a pagare in contanti il prezzo totale della casa che vuoi acquistare, dovresti almeno risparmiare per garantirti un acconto del 20%, o più. In questo modo avrai meno difficoltà nell’ottenere un mutuo, visto e considerato che i mutui con loan – to – value (ovvero, con rapporto tra l’importo domandato e l’importo dell’immobile) superiore all’80% sono oggi giorno una rarità.

A questo punto, preoccupati anche di trovare il giusto equilibrio tra la volontà di chiudere il mutuo il prima possibile e il non dover pagare una rata al di fuori della tua portata.

Per esempio, un termine di scadenza di 15 anni crea un pagamento mensile sicuramente più alto a quello che avresti con un mutuo a 30 anni, ma ripagherai il debito nella metà del tempo, e avrai inoltre un tasso d'interesse più basso, risparmiando così migliaia di euro di interessi.

Insomma, se ti è permesso dalle tue finanze, cerca di evitare di indebitarti per troppo tempo solo per poter abbassare l’importo delle rate, e cerca invece di preferire un piano di ammortamento più contenuto.

Supponiamo di versare un acconto del 20% (34.520 euro) su una casa che costa 172.600 euro. La tua rata mensile per un mutuo di 15 anni a tasso fisso al 4% sarebbe di 1.250 euro. Se si sommano gli interessi che pagherai nei 15 anni, il totale sarebbe pari a 45.765 dollari.

Ma forse non ti va di pagare così tanto ogni mese e invece hai optato per un mutuo a tasso fisso a 30 anni al 4% per abbassare la tua rata mensile a soli 888 euro. ebbene, dopo 30 anni, avrai pagato ben 99.236 dollari di interessi, ovvero 53.471 dollari in più rispetto al mutuo di 15 anni! E, non solo: ti sarai indebitato per 15 anni di più!

[4] Risparmia per tutti i costi accessori

Ricorda che oltre all'acconto dovrai anche pagare tutta una serie di costi accessori e di altre spese. Per esempio, ci sono i costi del notaio, quelli dell’agente immobiliare (che potrebbe portarsi via il 3 - 4% del prezzo di acquisto della tua casa), e ancora le spese accessorie della banca, quelle del trasloco e tanto altro ancora.

Ricorda che tutte queste spese non sono finanziate dalla banca! E che dunque non potranno rientrare all’interno dell’importo del mutuo che ti sarà approvato. Dunque, dovrai pagarle con i tuoi mezzi propri, o domandando un prestito ai tuoi cari.

Tieni a mente queste brevi considerazioni, perché fin troppo spesso si sottovaluta la necessità di fare i conti con tali spese, che possono arrivare a pesare in misura anche piuttosto notevole sul proprio budget. Meglio pertanto avere le idee ben chiare su cosa ci si deve aspettare dal pagamento di questi oneri!

[5] Farsi preapprovare il mutuo

Una volta che si è sicuri di avere abbastanza denaro da parte per pagare i costi di chiusura e il 20% della casa, si è pronti a gestire il restante 80% parlando con un istituto di credito!

Il nostro consiglio è quello di farsi preautorizzare un mutuo, prendendosi così il tempo necessario per ottenere una lettera di pre-approvazione prima ancora di iniziare la ricerca della propria casa. La pre-approvazione di un mutuo dimostrerà infatti ai venditori che sei un compratore serio, costituendo così un buon biglietto da visita per chi acquista la casa per la prima volta.

Per darti la pre-approvazione del mutuo, naturalmente, il tuo istituto di credito dovrà verificare le tue informazioni finanziarie (reddito, ecc.) e dovrai sottoscrivere una serie di mobili. Non aver timore, oggi giorno questo servizio è offerto da tutte le banche più importanti. Alcune di queste lo fanno pagare una tantum, altre invece lo rimborsano nel momento in cui si conferma poi la richiesta definitiva del mutuo.

[6] Trova una casa in vendita nella tua fascia di prezzo

La maggior parte degli acquirenti che ha acquistato casa l’ha trovata online o attraverso un agente immobiliare. Seguire entrambi questi canali sicuramente ti permetterà di arrivare a destinazione in tempi ancora più rapidi!

Per esempio, puoi indicare online le case che ti piacciono e inviarle al tuo agente immobiliare in modo che abbia una buona idea di quello che stai cercando. Puoi anche dare uno sguardo al portfolio dell’agenzia immobiliare alla quale ti rivolgi. Non avere fretta: le fonti attraverso le quali puoi ottenere il giusto spunto per comprare casa sono numerosi, e puoi anche ricorrere ai tuoi colleghi, ai suoi familiari e ai tuoi amici per poter entrare in possesso di nuovi contatti.

[7] Dai uno sguardo ai quartieri

Dopo aver trovato alcune case in vendita nella tua fascia di prezzo, fai attenzione a non prendere una decisione basata solo sulla proprietà immobiliare che vorresti acquistare. Secondo alcuni sondaggi recenti, gli acquirenti di case sono più disposti a scendere a compromessi sulle condizioni della casa (20%) e sulle dimensioni (17%) che sulla qualità del quartiere (6%) e sulla distanza da una scuola (2%). Assicurati dunque di tenere conto della qualità del quartiere e della posizione delal casa nella tua decisione complessiva.

Chiedi dunque al tuo agente immobiliare informazioni sui tassi di criminalità e sulla qualità delle scuole nei dintorni dei tuoi potenziali quartieri. Calcola i nuovi orari dei tuoi spostamenti per vedere se ti sembrano o meno gestibili. Visita il quartiere in orari e giorni diversi per verificare le condizioni del traffico e i livelli di rumore e per vedere se le persone si sentono a proprio agio all'aperto o c’è un clima sospettoso. Scegli solo un quartiere in cui tu e la tua famiglia ti sentiresti pienamente in una zona di comfort.

[8] Visita più case nello stesso quartiere

Una volta ristretti i quartieri, visita qualche casa nelle zone in cui vuoi comprare un’abitazione. In questo modo potrai ottenere ancora maggiori informazioni sull’abitazione, e potrai anche cercare di mettere in confronto diverse case nella stessa zona, rendendoti conto dell’anzianità di costruzione, delle differenze di prezzo, e così via.

[9] Fai un'offerta competitiva che rientri nel tuo budget

Diciamo che hai trovato la casa che desideri e che puoi permetterti. Dal momento che hai già ottenuto la preapprovazione di un mutuo, sei anche pronto a fare un'offerta. Se sei un acquirente di casa che compie per la prima volta questo passo, potrebbe essere difficile sapere quanto dovresti offrire. Ed è proprio in questo momento che dovresti contare sulla competenza del tuo agente immobiliare.

Chiedi al tuo agente di aiutarti a fare in modo che la tua offerta sia competitiva, ma anche che sia all'interno del tuo budget e del valore “giusto” della casa. Fai attenzione a non fare un'offerta impulsiva che risulterà essere più alta di quanto ti puoi permettere, solo per tagliare fuori la concorrenza.

[10] Preparati alla chiusura dell’affare

Una volta che il venditore accetta la tua offerta, inizia il processo di chiusura. Di norma questo processo di richiede più di un mese, anche se grazie alla preapprovazione del mutuo che hai ottenuto dal tuo istituto di credito, riuscirai ad accelerare i tempi.

Mentre ti prepari per la chiusura, assicurati di leggere ogni documento e chiedi al tuo agente immobiliare di spiegarti tutto ciò che non capisci, soprattutto prima di firmare il contratto per la transazione della casa.


Come trovare un agente immobiliare per vendere casa