Quanto guadagna un agente immobiliare? Chi lo paga?

Quanto Guadagna Un Agente Immobiliare

Per capire quanto guadagna un agente immobiliare bisogna prima premettere alcune sfaccettature di questo mestiere:  l’agente immobiliare è un lavoro faticoso e impegnativo ma può darti molte soddisfazioni con il tempo sia a livello personale che economico.

Il lavoro dell’agente immobiliare è quello di mediare e terminare l’affare di una vendita immobiliare mettendo in relazione due o più parti. 

Questo mestiere non è per tutti, per poter diventare un agente immobiliare è necessario avere dei requisiti sia personali che morali che attitudini caratteriali, vediamo nel dettaglio:

Requisiti personali:

  • Essere cittadini italiani o avere la residenza italiana
  • Godere dei diritti civili
  • Essere residenti nella provincia della Camera di Commercio in cui si richiede l’iscrizione
  • Possedere il diploma di scuola superiore di secondo grado

Requisiti morali:

  • Avere la fedina penale pulita
  • Non essere stato sottoposto a normative antimafia
  • Non essere assoggettato a sanzioni amministrative accessorie di cui all’art. 5 della legge 507/1999.

Requisiti caratteriali:

  • Abilità nella vendita
  • Linguaggio persuasivo
  • Ottima conoscenza del mercato immobiliare
  • Valutazione degli immobili
  • Capacità di ascolto, comprensione e negoziazione
  • Problem solving 

Inoltre per avere accesso al ruolo di agente immobiliare è necessario aver frequentato un corso di formazione e aver superato l’esame composto da due prove scritte e una orale.

L’agente immobiliare lavora minimo 8 ore al giorno ma può arrivare anche a 10 per 6 giorni a settimana, sacrificando la maggior parte del suo tempo per il lavoro. Quindi se il lavoro non è la tua priorità esclusiva e non ti piace pensare di uscire di casa la mattina e rientrare la sera forse il lavoro di agente immobiliare non fa al caso tuo.

Quanto guadagna un agente immobiliare?

In primis è necessario distinguere gli agenti immobiliari dipendenti da quelli indipendenti; i primi, gli agenti immobiliari dipendenti sono tutti quegli agenti che lavorano per agenzie come Tecnocasa, Remax,  Gabetti, Frimm o Grimaldi immobiliare solitamente hanno uno stipendio che prevede sia una parte fissa che una parte variabile, ovvero quella delle provvigioni.

 Solitamente uno stipendio medio si aggira intorno ai 1400€ lordi, ma ci sono diverse variabili che incidono sullo stipendio:

  1. L’esperienza: un agente junior guadagna meno di un professionista anche a livello di provvigioni;

  2. La vendita o l’affitto delle case oscilla come il mercato immobiliare, per questo motivo alcuni mesi il profitto può essere molto elevato grazie alle provvigioni, alcuni mesi potrebbe essere più basso

Per questo motivo quando si parla di stipendi degli agenti immobiliari è sempre bene fare una media annua e non parlare di stipendio mensile e le medie annue hanno un minimo di 9600€ l’anno (800€ al mese) fino a 15 000 € l’anno (1250€ al mese) ma potenzialmente non ha un tetto massimo. Se l’agente immobiliare concludesse un gran numero di trattative lo stipendio arriverebbe a cifre considerevoli.

Chi paga l’agente immobiliare? 

Abbiamo detto prima che esiste la figura dell’agente immobiliare dipendente e quella indipendente, ovviamente l’agente immobiliare dipendente percepisce un fisso mensile dall’agenzia che lo ha assunto mentre il libero professionista, ovvero l’agente immobiliare indipendente, guadagna solo grazie alle commissioni trattenute una volta conclusa la compravendita immobiliare.

Ma a chi spetta pagare l’agenzia immobiliare? All’acquirente o al venditore?

Anche in questo caso la questione va chiarita poiché la risposta varia in base alle circostanze.

Secondo la legge il pagamento della provvigione spetta a colui che ha dato il mandato al mediatore, ovvero il proprietario dell’immobile che cerca di vendere o affittare, ma se il venditore ha dato l’incarico ad un’agenzia e tra i patti è previsto che la provvigione è a carico dell’acquirente, quest’ultimo sarà obbligato a pagare la provvigione all’agente immobiliare pena una causa o un decreto ingiuntivo. Ma se sul contratto non è citato nessun vincolo sul contratto la spesa è a carico del venditore.

Quando deve essere pagato l'agente immobiliare?

Il pagamento all’agente va effettuato nel momento in cui venditore e acquirente firmano un documento vincolante a livello giuridico (il noto compromesso), a quel punto il lavoro dell’agente è portato a termine e può essere liquidato per il lavoro svolto; spesso però non accade così.

I tempi del diritto al compenso e del compenso effettivo spesso non combaciano, poiché molte volte il pagamento effettivo viene corrisposto in un secondo momento, successivo alla firma del contratto di compravendita ma solo se entrambe le parti sono d’accordo, altrimenti devono essere seguite le norme generali del Codice Civile.

Corso per diventare agente immobiliare

Per poter diventare un agente immobiliare abbiamo detto che bisognerà conseguire un corso e sostenere un esame; solo con esito positivo sarà possibile iscriversi alla Camera di Commercio della provincia di residenza. Il prezzo dei corsi va dai 650€ ai 1000€ e prevede il corso, il libro di testo ( in questo momento storico si trovano anche online) 

Successivamente per iscriversi al Registro degli Agenti Immobiliari della Camera di Commercio bisognerà acquistare una marca da bollo di 16€ e pagare un bollettino postale di 77€.


Articoli simili: