Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Acquista visibilità editando contenuti!
(Agg. 24 Agosto 2021),

Sicurezza condominio: ecco alcune soluzioni tecnologiche

Il tema sulla sicurezza condominio è molto ampio, ma uno dei rami che sta prendendo sempre più consensi riguarda quello dell’innovazione tecnologica. Questo infatti sta andando sempre più di pari passo con soluzioni sicure, per garantire la massima protezione delle case e in particolar anche di tutto un condominio.

Soprattutto per i plessi condominiali che presentano un elevato numero di edifici oppure di abitanti all’interno di un singolo edificio, può essere molto utile il fatto di adottare elementi in grado di garantire la massima sicurezza, ma nello stesso tempo dotati anche di un meccanismo tecnologico molto avanzato. Per questo, le cosiddette “chiavi smart” o anche “serrature smart” si stanno diffondendo sempre di più. Tutto ciò fa parte dell’ampio ramo della domotica, nella quale rientrano anche gli impianti di allarme che si possono controllare tramite smartphone o altri dispositivi.

Queste soluzioni smart mettono in sicurezza il condominio, agevolano la vita di tutti i giorni del singolo condòmino e tutelano l'amministratore, il quale è il principale responsabile in caso di incidenti all'interno del condominio.

Sicurezza condominio: in arrivo delle soluzioni tecnologiche molto avanzate

Oggi la tematica della sicurezza condominio è sempre più basata su sofisticati sistemi di tecnologia avanzata. A quanto pare infatti si stanno diffondendo molto delle serrature particolari, che fanno parte della domotica.

Si ricorda che la domotica è una vera e propria disciplina che studia e cerca di trovare rimedi e meccanismi che permettono di controllare porte, finestre, ma anche cancelli, elettrodomestici ed elementi solo ed esclusivamente tramite dispositivi elettronici.

All’interno delle case gli impianti di domotica si stanno diffondendo sempre di più, anche se ora tali soluzioni sembrano essere arrivate anche ai complessi condominiali.

Una prova riguarda proprio la chiusura di porte e di finestre, che diventano “smart”. Questo significa che si tratta di sistemi che permettono di aprire o chiudere un portone, un cancello, una porta o altri elementi senza l’uso di chiavi, ma solo con codici da inserire oppure anche con un riconoscimento facciale o anche con il riconoscimento delle impronte digitali, questo permetterebbe di incrementare la sicurezza condominio dai furti o le rapine.

Va precisato che nel caso si opti per la tipologia con il codice, questo potrà essere inserito a mano oppure anche direttamente dal proprio cellulare. Esiste infatti anche l’alternativa di potersi scaricare un’apposita applicazione ed inserire il sistema numerico direttamente scrivendolo sul proprio smartphone. Nonostante si tratti di due alternative distinte, entrambe sono molte sicure.

In più a volte è anche possibile controllare l’apertura e la chiusura di porte direttamente con appositi telecomandi.

Sono numerosi i condòmini che votano per portoni con serrature digitali, proprio per evitare che possibili sconosciuti possano entrare a loro piacimento all’interno del palazzo.

La motivazione per cui molti ricorrono a queste soluzioni è che può capitare che alcune famiglie tendano ad aprire a chiunque citofoni e si fidano ciecamente di qualsiasi estraneo.

Soprattutto gli anziani, rischiano di cadere negli inganni dei malviventi ed è per questo che alcuni condomini optano per l’installazione di questi rimedi.

Altri invece li richiedono solo per alcune porte, come ad esempio quelle che separano le cantine dal resto dell’edificio, oppure solo per i cancelli principali. Oltre a questi sistemi sicuri appena elencati poi vi sono altri meccanismi utili per garantire la sicurezza all’interno di un complesso condominiale, ancora più diffusi rispetto alle nuove chiavi digitali, che sebbene siano richieste, lo sono di meno rispetto ad altre soluzioni.

Altre soluzioni: sistemi di allarme con impianto domotico

Per provvedere alla sicurezza condominio, la domotica ha ideato anche sistemi di allarme da poter controllare tramite telecomandi elettronici oppure sempre tramite i propri smartphone. In questo modo il sistema di videosorveglianza può essere sempre sotto il controllo di tutti i condòmini che scaricheranno una determinata app.

In alternativa, è anche possibile richiedere sistemi in grado di inviare notifiche qualora qualche malvivente provasse a rimuoverli.

Non mancano poi anche sistemi più comuni, come ad esempio videocitofoni. Le soluzioni rappresentate dalle chiavi smart però a quanto pare sono molto più efficienti e contribuiscono a mantenere sicuro l’intero ambiente.

Certamente, possono risultare costose, ma è anche vero che nel caso del condominio, la spesa sarebbe suddivisa in base alle diverse famiglie che vivono nell’edificio o negli edifici. Per questo, si andrebbe a pagare una quota davvero minima per famiglia, aggiungendola tra le spese condominiali straordinarie. I vantaggi in termini di sicurezza però sarebbero di gran lunga più numerosi rispetto alla spesa. Questa invece potrebbe essere difficile da sostenere giusto nel caso si richiedessero tali sistemi solo per una casa privata.

Certamente va detto che installando le chiavi smart, si possono ottenere numerosi aspetti positivi. Nello stesso tempo però, va anche detto che non mancano i fattori negativi.

Vantaggi e svantaggi delle serrature smart

Tra gli aspetti positivi che derivano dall’installazione delle serrature smart vi è senza dubbio la possibilità di mantenere un elevato sistema di sicurezza condominio.

In questo modo infatti sarà molto difficile, per un malvivente, riuscire ad indovinare la combinazione di un codice, mentre sarà proprio impossibile entrare, se la tipologia di chiave smart scelta è quella che richiede il riconoscimento di impronte digitali.

Stesso concetto per quella con il riconoscimento facciale. Oltre a questo, un altro fattore positivo è il fatto di evitare di dimenticarsi le chiavi: non esistono infatti elementi del genere, proprio perché si tratta di un sistema del tutto digitale.

Per questo, non vi sarà nemmeno bisogno di cambiare le serrature, qualora si perdessero le chiavi del portone principale, costringendo magari tutti i condòmini a cambiare mazzo di chiavi.

Con il sistema tecnologico invece, si risparmierà anche il peso da dover portare con sé, del mazzo di chiavi metalliche.

Un altro vantaggio poi è il fatto che le serrature digitali sono tutte resistenti alle intemperie e quindi possono anche essere installate su cancelli esterni.

A questi vantaggi però devono essere aggiunti anche alcuni aspetti negativi. Tra questi, il fatto che tale forma di sicurezza condominio non sia pratica per tutti. Se infatti si prendono in considerazione anziani oppure persone con problemi, potrebbe essere difficoltoso per loro entrare inserendo codici oppure usando lo smartphone.

Come si è visto, le alternative alle quali ricorrere per cercare di aprire o chiudere portoni, cancelli e porte in modo digitale, sono numerose. Tra le diverse alternative, le serrature smart e anche gli impianti di allarme che possono essere controllati con la domotica, possono essere dei rimedi molto efficaci in tema di sicurezza condominio.


Condominio 2021: le ultime novità tecnologiche