Associazioni amministratori di condominio tutto quello che devi sapere a riguardo

Associazioni Amministratori Di Condominio

La carriera degli amministratori di condominio è sicuramente impegnativa e varia. Servirà avere una propensione caratteriale alla diligenza e all’ordine per poter far parte della cerchia di amministratori di condominio che riescono bene nel loro mestiere. Queste inclinazioni caratteriali però non basteranno per diventare un professionista, infatti per poter entrare a far parte delle associazioni amministratori di condominio bisognerà non solo seguire uno specifico corso di studi o conseguire una laurea ma anche avere determinati requisiti come:

  1.  Aver conseguito un diploma di scuola secondaria;

  2. Aver frequentato un corso di formazione iniziale;

  3. Seguire numeri e costanti corsi di aggiornamento;

  4. Godere a pieno dei diritti civili

  5. Avere la fedina penale pulita

  6. Non essere protestati

Oltre a questi requisiti necessari per entrare nelle associazioni amministratori di condominio, sarà utile avere abilità quali la capacità di comunicazione e mediazione e una buona organizzazione e meticolosità e inoltre sarà necessario conseguire aggiornamenti e corsi di integrazione in base alle novità sulle normative condominiali.  Solitamente una volta terminato il corso, conseguito l'esame e essere diventato amministratore di condominio si rimane iscritti all'associazione amministratore di condominio dove si è conseguito il corso. Ma è necessario essere iscritti ad un'associazione per esercitare come amministratore? Assolutamente no, ma può rivelarsi un'ottima scelta come tutela per il cittadino e per se stessi. Per quale motivo? 

Come stabilire se un amministratore è abilitato alla professione?

E’ importante sottolineare che gli amministratori di condominio non sono obbligati ad iscriversi alle associazioni. La professione di amministratore di condominio è sprovvista di un albo o di un ordine che ci confermi il conseguimento dell’abilitazione, quindi di conseguenza l’unico possibile modo per accertarsi se effettivamente la persona è abilitata  è quella di consultare le liste delle associazioni. Per questo motivo, anche se non sono obbligatorie, gli amministratori di condominio si iscrivono per dimostrare l’effettivo conseguimento del corso e l'abilitazione alla professione e dare fiducia ai cittadini che usufruiscono del suo servizio. Anche in questo caso però, l’associazione non si fa carico di garantire per gli amministratori di condominio associati poiché il loro primo interesse è quello di tutelare i propri associati e non i condomini. 

Poichè abbiamo anticipato che non è obbligatorio per gli amministratori di condominio iscriversi alle associazioni è importante ribadire che gli amministratori di condominio possono esercitare la loro professione anche se non sono iscritti a nessuna associazione. Se vuoi consultare se realmente il tuo amministratore di condominio appartiene alla associazione attestata potrai farlo consultando le liste dai siti web delle associazioni. 

Associazioni Nazionali

  • A.I.A.C. – Associazione Italiana Amministratori di Condominio

  • A.N.A.C.I. – Associazione Nazionale Amministratori Condominiali ed Immobiliari

  • A.R.A.I. – Associazione Amministratori Immobiliari

  • UNAI – Unione Nazionale Amministratori d’Immobili

  • A.R.CO. – Associazione Revisori Contabili Condominiali

  • A.IM.A. – Amministratori Immobiliari Associati

  • CONF.A.I. – Confederazione Amministratori Immobiliari

  • A.L.A.C. – Associazione Liberi Amministratori Condominiali

  • A.N.A.I. – Associazione Nazionale Amministratori Immobili

  • M.A.P.I. – Movimento Amministratori e Proprietari d’Immobili

  • A.N.A.P.I. – Associazione Nazionale Amministratori Professionisti d’Immobili

  • APAC – Associazione Professionale Amministratori di Condominio

  • A.P. – Associazione Amministratori Professionisti

  • F.N.A. – Federamministratori – Federazione Nazionale Amministratori Immobiliari

  • REVCOND – Revisori Condominiali Associati

  • SESAMO – Associazione Amministratori Condominiali

 

Le associazioni degli amministratori di condominio sono organizzazioni che associano i loro membri ad una categoria per poterli rappresentare e difendere  per interessi economici e professionali. Nel dettaglio le associazioni degli amministratori si impegnano a:

  • riunire ed organizzare i propri membri

  • promuovere le iniziative inerenti alla loro professione e divulgarle a tutti gli associati

  • rendersi disponibili  nel caso si necessiti di un potere legislativo o esecutivo;

  • curare in proprio o attraverso terzi notizie sul settore;

  • promuovere corsi propedeutici di avviamento alla professione, corsi di aggiornamento professionale agli associati a prezzi convenienti. 

  • costituire un fondo di garanzia fidejussoria e/o stipulare un’ assicurazione per la responsabilità civile professionale degli amministratori.

 

Le associazioni per amministratori di condominio hanno una base nazionale ma possono avere diverse sedi, gli amministratori di condominio faranno riferimento alla zona di appartenenza, ognuno con il proprio referente di zona e la propria sede. Solitamente si estendono per tutto il territorio regionale, per questo motivo per poter trovare amministratori di condominio a Roma o amministratori di condominio a Milano basterà consultare coloro che sono iscritti alle associazioni della zona e valutare il professionista migliore per le nostre esigenze.


Condividi questo articolo:

Articoli simili: