Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Aumentano sgravi fiscali per settore antisismico

Pochi giorni fa le Marche sono state colpite nuovamente da un terremoto che ha spinto moltissime persone a dormire per strada. Purtroppo per queste popolazioni l’arrivo di un evento sismico ormai fa paura e per questo motivo il caos regna sovrano.

Visti gli ultimi fatti avvenuti negli anni relativi al settore sismico, dovrebbe essere chiaro che la nostra nazione è a rischio e sarebbe necessario prendere delle contromisure per evitare il peggio per gli immobili.

Non si tratta di un argomento che riguarda solamente gli edifici di nuova costruzione, ma anche delle edificazioni meno recenti. A questo proposito il Ministro Maurizio Lupi ha deciso di apportare delle modifiche al decreto Ecobonus, con un aumento pari al 65% per le detrazioni fiscali relative alle ristrutturazioni di immobili colpiti da sisma.

Uh aumento che era necessario realizzare e che non si applica solo agli immobili dei privati ma anche ai capannoni industriali. Infatti, nei sisma avvenuti anni fa, proprio all’interno di aziende rase al suolo dal terremoto hanno persona la vita numerose persone.

Non serve a niente lamentarsi della carenze strutturali dopo che è avvenuto un terremoto, l’obiettivo dell’Italia deve essere quello di accedere a un progetto di emergenza che permetta di proteggere le città maggiormente a rischio terremoto prima dell’arrivo dell’evento catastrofico.

Quindi l’edilizia italiana dovrebbe pensare alla realizzazione di edifici in grado di resistere alle scosse.

Speriamo che in futuro  nelle zone a rischio si inizi a costruire nel modo giusto.

detrazioni fiscali

Italia: mutui più cari d'Europa

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito