Come organizzare la cucina per renderla elegante e funzionale.

Come Organizzare La ...

Organizzare la cucina può essere una delle cose più difficili da fare in casa se non si hanno le idee chiare. Gli scaffali spesso sono alti e profondi ed è molto comune quando dietro alle prime file della dispensa troviamo una cosa comprata anni fa scaduta e che non ricordavamo assolutamente di aver acquistato. Allo stesso modo può sembrare difficile organizzare le pentole o tutti gli elementi elettrici come frullatore, tostapane o la vaporiera. Proprio per questo motivo serviranno delle regole per organizzare la propria cucina affinché si abbia tutto sotto controllo e che guardandola ci dia un senso di pulito e ordinato.

Esiste un unico modo assolutamente "giusto" per allestire e organizzare la cucina e tutto si riduce a una parola: efficienza; infatti se da una parte vorremmo rendere le cucine chic, quello che dovremmo realmente fare è rendere più facile cucinare e vivere tutti i giorni.

L'errore più grande che una persona possa fare nell’organizzare la cucina è non dare a tutto un posto. È allora che i cassetti della spazzatura iniziano a moltiplicarsi e gli armadietti iniziano a essere ingombri. 

Cassetti designati per utensili, piatti, strofinacci, pentole e padelle aiuteranno a garantire che le cose tornino al loro posto. Sembra semplice, vero? Ma quando il tuo partner o i tuoi figli aiutano a pulire, possono diventare un po', beh, creativi su dove vanno le cose.

Utensili da cucina e spezie

Quando si allestisce una cucina è meglio iniziare vicino ai fornelli, il focus dell’intera stanza. Se sei destro, i tuoi utensili da cucina, come la spatola, le schiumarole e le pinze, dovrebbero andare nel cassetto a destra del fornello: in questo modo, non devi attraversare la cucina per prendere velocemente qualcosa di cui hai bisogno mentre cucini.Se non hai un cassetto vicino al fornello, puoi mettere i tuoi utensili in un portautensili su entrambi i lati del fornello, a seconda che tu sia mancino o destro. Dall'altro lato del fornello (quindi a sinistra, se sei destro ed a destra, se sei mancino), dovresti posizionare gli utensili da cucina che non usi frequentemente, come l’apriscatole, la pressa per l'aglio o l'affettatrice per avocado.

I tuoi utensili da cucina possono avere tutti un loro posto, ma non allontanarti ancora dai fornelli. Anche le spezie vanno vicino ai fornelli. Per mantenerlo organizzato, potresti voler investire in un portaspezie da banco. Se sei il tipo di persona che ha molte spezie, tieni quelle che usi più spesso (ad esempio, aglio in polvere, curcuma, sale e pepe, cumino...) vicino al fornello. Le miscele e le altre spezie che usi meno spesso possono essere riposte nella dispensa o in un altro posto fuori mano finché non ne hai veramente bisogno.

Pentole ed elettrodomestici

Anche nel caso delle pentole, bisognerà posizionare quelle che si usano più spesso vicino ai fornelli, a differenza di quelle che vengono utilizzate raramente che possono essere messe anche in scaffali poco comodi da raggiungere. Quando si tratta di strumenti di cottura come frullatore, friggitrice ad aria, pentola istantanea e tostapane, bisognerà tenere sul bancone solo ciò che usi ogni giorno per evitare disordine. 

Anche per quanto riguarda il frigorifero, il discorso non cambia. Si consiglia di conservare i condimenti nel frigorifero e poi avere uno scaffale per le bevande, un cassetto per le verdure, un cassetto per la frutta, un'area designata per i latticini, un'area designata per la carne o proteine ​​alternative e uno spazio per gli avanzi. In questo modo, sai dov'è tutto. Organizzare la dispensa e il frigorifero in questo modo riduce lo spreco di cibo perché ti impedisce di dimenticare ciò che hai già e di acquistare il doppio di qualcosa, o di lasciare che qualcosa vada sprecato di cui ti sei dimenticato..

Caffè e thè

Molte persone tendono ad acquistare molte varietà di caffè e tè che possono rendere gli scaffali disordinati molto velocemente. Se riuscite a reperire contenitori in vetro o che vi piacciono perchè non mettere le cialde del caffè o gli infusi a vista vicino alla caffettiera o alla teiera? Se procurate dei coordinati sarebbe piacevole all’occhio inserire anche zucchero, miele o latte monouso da tenere lì vicino pronto all’uso.

Cestini della spazzatura e prodotti per la pulizia

Accanto o sotto al lavandino solitamente troviamo spazzatura e cestini. Solitamente questa zona è anche il luogo in cui consiglia di tenere gli strofinacci, se hai un cassetto nelle vicinanze ma sarebbe meglio limitare i detersivi e tenere lì vicino solo quelli per specifici per la cucina. Tutti gli altri prodotti sarebbe bene tenerli in un altra stanza. 

Piatti e posate

Accanto a pentole ed elettrodomestici, i piatti tendono sicuramente a occupare la maggior parte dello spazio in cucina. Quando si tratta di dove metterli, basterà pensare semplicemente a ciò che ha più senso logico. A seconda della disposizione della tua cucina, ciò potrebbe significare mettere le tazze direttamente sopra la caffettiera, ad esempio, o i bicchieri in un mobile più vicino al frigorifero. Bisogna riflettere su come si usa veramente lo spazio della tua cucina e partire da lì. Le tue ciotole sono utilizzate principalmente per farina d'avena e cereali? Allora forse ha senso che siano collocati più vicino alla dispensa, dove sono collocati quei cibi.

Se dai un'occhiata agli scaffali da cucina più organizzati, tutti avranno dei punti in comune: Massimizzano lo spazio; 

  • si avvalgono di efficaci organizzatori; 
  • sono privi di barattoli di spezie scaduti 
  • sono privi  di quei contenitori di plastica per alimenti macchiati di salsa che hanno perso i coperchi secoli fa. 

Inserendo queste caratteristiche nella tua cucina, i tuoi armadietti potrebbero finire sul lato ordinato delle cose. 

Quindi vediamo i passi da seguire per organizzare al meglio la tua cucina

  1. Non riporre mai cose che non usi o di cui non hai bisogno. Inizia a rimuovere tutto dalle ante della tua cucina, aspira le briciole e pulisci l'interno. Smaltisci eventuali alimenti o spezie che hanno superato la data di scadenza. Butta le tazze scheggiate e quelle tazze souvenir da cui i tuoi bambini non bevono mai.
  2. Massimizza lo spazio verticale: guarda l’interno delle ante: quanto spazio vuoto c'è tra la parte superiore dell'elemento più alto su ogni ripiano e la parte inferiore del ripiano successivo? L'obiettivo è ridurre lo spazio verticale inutilizzato. Se puoi, regola i ripiani per eliminare questi spazi vuoti. In alternativa, puoi acquistare alcuni organizzatori per mobili da cucina che sfruttano al meglio gli armadi alti. I montanti a più livelli per le tue bottiglie di spezie sono un'opzione, mentre i ripiani rialzati che ti consentono di far scorrere le tazze sotto e posizionare i piatti sopra sono un'altra. Ganci, mensole sospese e cestini sospesi tolgono gli oggetti dai banconi e hanno un bell’aspetto.
  3. Elimina gli imballaggi: non è un'attività frivola riservata ai servizi fotografici delle cucine da catalogo. Eliminare gli imballaggi, soprattutto quelli senza forma propria e sostituirli con dei bei contenitori, possibilmente in vetro renderà tutto estremamente più organizzato.Il travaso richiede meno di 30 secondi, aiuta gli armadietti ad avere un aspetto più ordinato e rende più facile fare la spesa?
  4. Mantieni pulito: non importa quanto sia organizzato uno spazio, se non è pulito, lo sentirai. I pasticci in cucina possono davvero insidiarti, quindi una volta alla settimana, fai una pulizia più profonda dove controlli elettrodomestici, scaffali, pareti e armadi per gocciolamenti e sporcizia.
  5. Non aver paura di usare un’ etichettatrice dove necessario. Ancora una volta, le etichette consentono ad altri di riporre le cose senza promemoria o richieste. Funzionano bene anche sui contenitori del frigorifero.
Condividi questo articolo:

Articoli simili: