Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Immobiliare Milano, crescono le compravendite ma prezzi fermi

Secondo quanto affermano gli ultimi dati elaborati dall'Agenzia delle Entrate, il mercato immobiliare lombardo rappresenterebbe oggi circa un quinto dell'intero mercato italiano, con 111.071 transazioni eseguite nel corso del 2016, e un incremento del 21,38% rispetto all'anno precedente. Per il terzo anno consecutivo, i valori si mostrano in significativo rialzo.

Ebbene, all'interno di un simile contesto di rilievo, Milano è in grado di assorbire ben il 39% delle transazioni complessive, con un numero di compravendite che è pari a 43.183 euro, e una crescita che rispetto al 2015 è pari al 22,4%.

Più nel dettaglio, è l'area meridioanle di Milano quella che registra la crescita più alta, con una progressione su base annua pari al 26,46%, seguita da quella della Direttrice Est con il 23,83%, da quella della Cintura Nord con il 23,04% e quindi Milano Capoluogo con il + 21,87/ anno su anno. Bene anche la macroarea Abbiatense Magentino, con il + 20,75% e quella Alto Milanese con il + 20,38%.

Per quanto attiene i valori, acquistare una casa a Milano costa in media 3.756 euro al metro quadro, anche se nelle zone più prestigiose, come quelle del Centro Storico e del Centro Città, si può arrivare rispettivamente a 7.666 euro e a 5.380 euro. Sempre in città, il costo più contenuto lo si può ottenere acquistando una casa nella periferia meridionale, con 2.208 euro al metro quadro.

Naturalmente, i valori per macro area spesso "celano" valori molto più elevati su zone specifiche. Si pensi, ad esempio, al fenomeno in atto a Porta Nuova, che può raggiungere una quotazione di 11.238 euro al metro quadro. Si pensi altresì alla zona Brera, i cui valori possono oscillare intorno a 8.000 euro al metro quadro, oppure al quartiere recente, City Life, con una quotazione di 9.550 euro al metro quadro.

Complessivamente, tuttavia, i prezzi delle case milanesi sembrano essere gli stessi rispetto a quelli dell'anno precedente, e più bassi dello 0,9% rispetto a dieci anni fa. Tutto lascia però presagire che il trend dei valori immobiliari milanesi stia per ripartire, e che pertanto questo potrebbe essere il giusto momento per poter fare un affare.

Investire in una casa a Milano potrebbe in altri termini tradursi in un impiego fortemente profittevole anche in un arco temporale medio o medio breve, come potrebbe accadere tra 5-10 anni.

milano

Comprare casa, ecco dove le operazioni sono piĆ¹ care


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito