Mensole legno grezzo: supporti, realizzazione e idee

 Mensole legno grezzo

Si sa, sono i dettagli in casa che fanno la vera differenza e qualche mobile può veramente regalare un’atmosfera alla vostra abitazione: fra gli elementi indispensabili, ma al tempo stesso più versatili per la casa, ci sono senza dubbio le mensole in legno. Le mensole riescono a sfruttare con estrema efficacia lo spazio sulle pareti consentendo di ricavare spazio per poter esporre oggetti o per essere utilizzare come libreria. Esistono moltissime mensole che possono variare in base alla tipologia, al modello, al materiale e alle finiture, ma fra le mensole che riescono a donare maggiore carattere all’arredamento, ci sono senza dubbio le mensole in legno grezzo. Le mensole in legno grezzo regalano un tocco vintage all’ambiente, sono adatti per le soluzioni abitative o per i locali commerciale e regalano un’aria irresistibilmente retrò: il valore aggiunto delle mensole in legno grezzo è proprio la bellezza del legno naturale che mostra i suoi movimenti e le sue mutazioni dovute anche all’umidità e all’ambiente circostante. Potrete acquistare le vostre mensole in legno grezzo nei negozi specializzati, ma se avete buona manualità, si tratta di una particolare tipologia di mobile che può essere realizzato con una certa facilità purché si capisca il peso che dovrà sostenere, la forma che intendete conferire alla mensola, il materiale e tutta una serie di trattamenti indicati.

Mensola fai da te

Se è vero che in commercio esistono tante diverse tipologie di mensole, è anche vero che è sempre molto difficile riuscire a trovare il prodotto che abbiamo in mente e che possono soddisfare le proprie esigenze in termini di funzionalità e di valore estetico. Ecco perché se siete abbastanza pratici di bricolage potreste anche provare a costruire una mensola fai da te? È importante partire dal progetto pensando al peso che la mensola legno grezzo dovrà sostenere: sarà proprio il peso a incidere in modo notevole sulla tipologia della forma, sullo spessore e sul numero dei fissaggi per la parete da utilizzare. Partite dalla scelta del materiale: il legno grezzo è particolarmente bello a vedersi e mostra tutto il suo carattere. In questo otterrete delle mensole resistenti e funzionali, ma non dovrete neppure dimenticare l’importante della finiture che consente di proteggere nel migliore dei modi la mensola, di valorizzarla e renderla più duratura nel corso del tempo. Il legno grezzo rappresenta un materiale nobile, ma al tempo stesso di recupero, durevole nel tempo e che consente di poter mettere in perfetta evidenza tutte le venature del legno.

Impregnante e trattamenti

Il legno è un materiale estremamente versatile, ma è necessario trattarlo per riuscire a mantenerlo nel migliore dei modi nel corso del tempo: l’impregnante è necessario per proteggere e decorare il legno perché penetrando in profondità ne valorizza tutte le venature naturali. Anche l’impregnante per le mensole legno grezzo in effetti non va a formare una pellicola sulla superficie, come farebbero ad esempio le vernici o gli smalti e vernici, ma penetra direttamente nel legno valorizzandone la bellezza.La prima distinzione da effettuare riguarda la formulazione dell’impregnante, che può essere a base d’acqua o di solvente ed essere di conseguenza indicato per gli esterni o per gli interni. Gli impregnanti ad acqua possono essere usati per gli esterni e per gli interni dato che sono inodore, asciugano molto velocemente e gli attrezzi che vengono utilizzati possono essere lavori con strema facilità con l’acqua. Fra i vantaggi degli impregnanti ad acqua il fatto di essere sostenibili e di rispettare l’ambiente dato che emettono un minor quantitativo di sostanze nocive. Gli impregnanti a solvente invece riescono a penetrare con maggiore facilità e in profondità nel legno rendendolo ulteriormente resistente ai diversi fattori climatici e grazie alla presenza di solventi sintetici aiutano anche a prevenire la formazione di funghi. Sono caratterizzati però da un odore piuttosto forte, pertanto è consigliabile utilizzarli solo in esterno. L’impregnante rende il legno più resistente a lungo penetrando nel legno, ma senza creare una pellicola sulla superficie. Protegge il legno dall’umidità, dalla pioggia, dal sole e dai raggi UV, inoltre lascia evaporare l’umidità.L’impregnante è indicato per riuscire trattare superfici in legno di vario genere sia per gli interni sia per gli esterni. È importante scegliere il giusto impregnante anche in base alle condizioni climatiche cui la mensola sarà esposta.

Gli attrezzi necessari e le istruzioni

Ma come costruire una mensola in legno grezzo in modo semplice e quali strumenti procurarsi? Per realizzare una mensola in legno avrete bisogno di alcuni, pochi, ma indispensabili strumenti.

Vi occorreranno infatti un trapano e una sega, la carta vetrata e la colla vinilica e ovviamente dei reggimensola.

1. Preparate il progetto

2. Preparate i pannelli di legno grezzo che vi occorreranno per le mensole e tagliateli nella misura richiesta.

3. Levigateli per poter ottenere la superficie desiderata e poi misurate con attenzione la distanza tra una mensola e l’altra per andare poi a segnare i punti dove poter praticare i fori.

4. Lavorate e trattate i singoli prezzi prima di poterli effettivamente fissare sulla parete utilizzando degli impregnanti o delle vernici per il legno.

5. Tracciate sulla parete i punti precisi dove inserire i tasselli facendo bene attenzione alla distanza tra di loro e che non dovrà essere inferiore a 15 centimetri dalle estremità delle mensole.

6. Effettuare i fori sui diversi pannelli con una punta che non non darà superare i due terzi dello spessore del pannello.

7. Inserite i tasselli all’interno dei fori e applicate un po’ di colla vinilica per riuscire ad aumentare la resistenza.

8. Praticate i fori con il trapano scegliendo una punta della stessa dimensione di quella che avete utilizzato per la foratura dei pannelli e procedete con l’inserimento dei tasselli all’interno del muro dove dovrete appendere la mensola.

Ci sono poi tante varietà diverse di impregnanti che possono essere trasparenti o colorati, ma in ogni caso sono protettivi e possono avere diversi aspetti ricreando un aspetto satinato, naturale o effetto cera mascherando le imperfezioni. Gli impregnanti sono indicati sia per la cura sia per la manutenzione periodica del legno: vanno applicati sulla superficie da trattare quando il legno ha bisogno di nutrimento o per ravvivarne il colore e la bellezza naturale. Nel caso di una prima applicazione, il legno deve essere necessariamente grezzo, asciutto e pulito.

I supporti

Naturalmente dopo aver costruito delle mensole in legno grezzo dovrete anche pensare a come appenderle alla parete. Le soluzioni in effetti sono diverse. Potrete acquistare delle staffe per fissare al muro le vostre mensile oppure in alternativa potrete predisporre direttamente dei fori per i perni a scomparsa.

Idee e modelli

Non tutte le mensole grezze sono uguali, ma esistono tanti diversi modelli da scegliere in base alluso che si intende fare della mensola o al peso che deve sostenere. Se cercate una soluzione particolarmente d’impatto, potrete realizzare delle mensole in legno grezzo che conferiscono di certo un aspetto in grado di contraddistinguere con stile il vostro arredamento. In questo caso la soluzione delle mensole in legno grezzo con i cavi è la soluzione giusta. Si tratta di mensole in legno grezzo sorrette da cavi che sembrano essere e rimanere quasi sospese. Se cercate qualcosa di alternativo potrete realizzare delle mensole in legno grezzo a piramide: in questo modo potrete sfruttare diversi spazi a disposizione tenendo conto che le superfici non saranno tutte uguali. Naturalmente se cercate qualcosa di più tradizionale potrete realizzare un progetto standard come le classiche mensole legno grezzo libreria a parete. Particolarmente comode per gli angoli sono invece le mensole legno grezzo angolari che si adattano a ogni tipo particolare di spazio e di angolo della stanza.

Articoli simili: