Mutuo con prestito in corso - è possibile ottenerlo?

Mutuo con prestito in corso

In tanti si chiedono se è possibile ottenere un mutuo con prestito in corso; la risposta è sì, ma solo se sussistono determinati requisiti.

Chiedere ed ottenere un prestito è molto semplice ai nostri giorni, esistono finanziarie che concedono prestiti in tempi brevissimi e con pochissime garanzie; considerato poi, che il costo della vita è sempre più alto risulta sempre più difficile, per le famiglie italiane, avere dei risparmi. Per questo motivo, quando si rompe la macchina o si devono fare dei lavori di ristrutturazione o qualsiasi altra spesa importante imprevista, la maggior parte delle persone ricorrono ad un prestito personale. Ma la presenza di un prestito può pregiudicare l’esito della concessione del mutuo?

Come ben sappiamo, quando si richiede un mutuo, la banca farà degli accertamenti sulla situazione economica e finanziaria del richiedente, valutando non solo le sue entrate, ma anche le sue uscite: più nello specifico, la banca, valuterà documenti come la busta paga o il cedolino di pensione, i redditi risultanti dall’ultimo cud o 730 e l’ultimo estratto del conto corrente per calcolare le variazioni positive e la presenza di altre spese periodiche fisse come un prestito personale o l’obbligo di versare l’assegno di mantenimento da un giudice. Analizziamo, però, più nel dettaglio i parametri utilizzati dalla banca per stabilire se il richiedente sia in grado di pagare la rata del mutuo e quindi di accordargli la richiesta.

Valutazioni della banca

Il presupposto principale dell’istituto bancario è che la somma di tutte le rate (prestito + mutuo) non gravi troppo sull’autonomia economica del richiedente; solitamente la banca concede una rata del mutuo che equivale al 33% del reddito, lasciando quel 66% per permettere al richiedente di soddisfare le proprie esigenze primarie. Nel caso in cui fosse già in essere un prestito, la banca sottrarrà l’importo della rata del prestito alla rata sostenibile del mutuo. Per fare chiarezza facciamo un esempio:

Se abbiamo un reddito mensile di 1800€ e chiediamo un mutuo alla banca, calcolando il rapporto rata/reddito del 33%, la banca ci concederà un mutuo con una rata massima mensile di 590€ circa (1800 x 33%) ; se però, a nostro carico abbiamo un finanziamento con una rata di 150€ al mese, secondo la banca potremmo sostenere una rata di massimo 440€ (590 -150).

Le banche quindi sommano l’importo di tutte le rate in uscita dei prestiti e del mutuo ed impongono come limite che non debbano superare il 33%; il limite dell’ottenimento di un mutuo con prestito in corso, quindi, non è il prestito stesso ma il rapporto tra rate e reddito. Per comprendere meglio questo passaggio facciamo un altro esempio:

  • Il sig. Mario ha un reddito di 1200€ al mese, non ha alcun prestito acceso e chiede un mutuo con rata di 500€ al mese;
  • la sig. Carla ha un reddito di 3000€ al mese, ha un prestito di 200€ al mese e chiede lo stesso mutuo con rata di 500€ al mese;

Il rapporto rata/reddito si calcola quindi (rata/reddito)*100; calcoliamolo per i due richiedenti:

  • Sig.Mario (500/1200)*100 = 41%
  • Sig. Carla (700/3000)*100 = 23%

La banca concederà più facilmente il mutuo alla Sig. Carla poiché, nonostante lei abbia un prestito in corso, il suo rapporto tra rata/reddito è molto più basso rispetto al Sig. Mario.

Possibili soluzioni

La prima soluzione possibile è quella di aumentare la durata del prestito per abbassare la rata mensile; in questo modo incideranno meno sul rapporto rata/reddito.

Cosa fare invece se si vuole richiedere un mutuo ma si hanno tanti prestiti accesi? Tantissime famiglie italiane hanno più di un prestito attivo e, nella maggior parte dei casi, se si sommano tutte le rate dei prestiti, non c’è “spazio” per la rata del mutuo; ciò non vuol dire che bisogna abbandonare la speranza di ottenere un mutuo, anche in questo caso c’è una soluzione. La soluzione per questa situazione è fare un consolidamento dei debiti, ovvero accorpare tutti i prestiti in uno solo con rata inferiore alla somma complessiva e, se possibile, anche in questo caso, aumentarne la durata per abbassare l’importo della rata.

In ogni caso, se non si è esperti del settore e non si vuole correre rischi sull’ottenimento del mutuo, il consiglio è quello di rivolgersi ad un broker mutui, che saprà indicarti la strada più giusta per ottenere un mutuo con prestito in corso.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: