Le porte filomuro ecco tutte le tipologie, le misure e i materiali

Porte Filo Muro

Le porte filomuro fanno parte delle ultime tendenze di arredo: si tratta di una porta in cui sono eliminati stipiti coprifili e cornici, ottenendo così un’estetica lineare.Le porte filomuro sono perfette nelle abitazioni con un arredo minimal poiché possono essere ben mimetizzate con la parete, ma in base alla scelta della porta possono essere anche eccentriche e protagoniste di un intera stanza.  Se si decide di mimetizzare la porta basterà farla uniformare a livello tattile e cromatico con la parete che la circonda: in questo modo la stanza avrà un aspetto più minimale e i passaggi alle altre stanze saranno meno visibili. Se al contrario, vogliamo esaltare la porta sceglieremo una porta filomuro con un grande contrasto cromatico o con un profilo metallico che incornicia l’anta; in tal caso la porta filomuro sarà un elemento importante e di impatto nell’arredo della stanza.

L’ampia scelta dei materiali  con cui è realizzato il pannello, delle misure e della tipologia di apertura rendono la porta filomuro una soluzione estremamente versatile che riesce a rispondere ad ogni tipo di esigenza dell’arredamento di interni. Ecco tutte le possibili opzioni della porta filomuro.

Porte filomuro: tipologia di  apertura 

Le porte filomuro possono avere vari tipi di apertura e anche in base alla tipologia scelta possono influenzare molto l’intero arredo della stanza: 

  • a battente

  • scorrevole nella parete 

  • a bilico 

Porte filomuro a battente

La porta filomuro battente è scelta soprattutto per garantire la continuità con la parete; avendo cerniere a scomparsa e maniglie mimetiche non hanno nessuna sporgenza o elemento superfluo, in sintesi sono completamente invisibili.

or_vwh4C80u0d6lMIWIRSxGY2VsNuJNo3.jpg

Porte filomuro scorrevoli

Solitamente porte filomuro scorrevoli vengono scelte per un motivo prettamente più pratico, ovvero quello dello spazio. Infatti le porte filomuro scorrevoli sono ineccepibili salvaspazio; l’unica cosa di cui ti devi assicurare per poter installare questo tipo di porte è che devi avere lo spazio per poter mettere il controtelaio. Questa porta salva molto spazio e agevola i movimenti negli spazi stretti; se si sceglie la porta raso muro a soffitto possono diventare vere e proprie pareti mobili.

or_cKQbiFnr87ZNkVjvDTGmatxBqOxhrV.jpg

Porte filomuro a bilico

Le porte filomuro a bilico si utilizzano soprattutto per i grandi spazi;  a queste porte viene messa una cerniera a perno sia nel pavimento e nel soffitto facendo in modo che ruotino sul proprio asse verticale, in questo modo possono essere aperte sia verso sinistra che verso destra. Le porte a bilico sono molto scenografiche, per questo motivo vengono solitamente utilizzate nei luoghi pubblici come alberghi o locali, ma se proprio non vuoi rinunciare alla tua porta filomuro a bilico questa sarà perfetta per una maxi cabina armadio.

or_Rka6iFWbxCgUJTTYMy8AEg2LQ0gnBe.jpg

Materiali per il pannello della porta filomuro 

Un’altra variante che determina lo stile d’arredo della porta è sicuramente il materiale con il quale si sceglie il pannello. Queste porte infatti sono realizzate nei più disparati materiali e sul commercio si trovano in tantissime varianti diverse. Il pannello può essere realizzato in legno o anche la porta filomuro in vetro, con una laccatura lucida o opaca. Se vuoi verniciarla con lo stesso colore stessa parete su cui verrà installata puoi ordinarlo anche allo stato grezzo, in questo caso può essere rivestito con carta da parati o gres porcellanato. Tra le varianti più particolari c’ è un'azienda (Garofali) che realizza questa porta  con un elegantissimo vetro effetto marmo.

or_C4Jc9kqhPlPW56ovxeQfQ84sW9G5tq.jpg

Misure delle porte filomuro

La misura è l’ultima variante delle porte, che permetterà di andare incontro ad ogni esigenza: infatti oltre alle misure standard, c’ è la possibilità di acquistare porte filomuro oversize; ma la vera perla dal punto di vista estetico è sicuramente la porta filomuro a tutta altezza, ovvero dal pavimento al soffitto, senza fermarsi ai canonici 2,10 m.  Alcune aziende producono anche queste porte in versione trapezio, ovvero il lato parallelo al soffitto in versione pendente per risolvere la possibilità di problematiche in stanze come soffitte o mansarde.

or_aaj0eN7rVTWGDDKrk6o1dLFCbPtnUU.jpg

Pro e contro delle porte filo muro

La porta filomuro sicuramente è un complemento che deve piacere, molto soggettivo e siccome non è un complemento d’arredo che si cambia molto frequentemente è consigliabile non prendere decisioni affrettate ma valutare bene la decisione che si sta prendendo.

Pro della porta filomuro:

  • Ampia gamma di personalizzazione

  • Elemento estremamente versatile

  • Salvaspazio

  • Possibilità di essere mimetiche

Contro della porta filomuro 

  • Non adattabili a stili d’arredo come quello classico o rustico

  • Non è possibile montarla se non si è un professionista 

  • Deve essere installata prima della stesura degli intonaci

Condividi questo articolo:

Articoli simili: