Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Stock immobiliare, un aggiornamento sulla situazione europea

Quanti sono gli immobili presenti nei principali Paesi europei? Alla domanda – invero, di difficile risposta! – ha cercato di fornire un riscontro puntuale l’ultimo European Outlook di Scenari immobiliari, almeno con riferimento ad alcune delle principali nazioni: Spagna, Regno Unito, Francia, Germania e Italia. Secondo il report, il patrimonio immobiliare residenziale presente in questi cinque territori ammonta a quasi 18 miliardi di metri quadri, con il residenziale che è naturalmente in grado di confermarsi come il comparto più grande, con un peso del 74,4 per cento dello stock totale in termini di superficie e l'84 per cento per valore.

In termini di dimensioni, l’European Outlook di Scenari immobiliari sostiene come il Paese che possiede il patrimonio di maggiori dimensioni sia di gran lunga la Germania, con 3,8 miliardi di metri quadri, seguita dal 22,3 per cento della Francia. Al terzo posto si trova invece l'Italia con oltre 3,1 miliardi di metri quadri, che corrispondono al 17,8 per cento dei cinque Paesi. Sono invece lievemente inferiori le percentuali che possono essere riscontrate in riferimento a Gran Bretagna e Spagna.

Il residenziale

Per quanto concerne il solo residenziale, si può ricordare come tale comparto sia in grado di rappresentare, da solo, la percentuale maggiore dello stock immobiliare, con 13,8 miliardi di metri quadri, e un valore di quasi 24.500 miliardi di euro. Si tratta del 77,4 per cento dello stock complessivo in termini di superficie, come già anticipato, dell'84 per cento per valore. Il peso del residenziale ha comunque subito un lieve ridimensionamento nel corso degli ultimi due lustri, tenendo in considerazione che appena 10 anni fa superava l'80 per cento dello stock.

Sempre in riferimento al solo residenziale, è la Spagna la nazione con la più alta percentuale, rappresentando l'80 per cento della superficie totale e l'86,5 per cento del valore. Nel nostro Paese, gli immobili abitativi rappresentano il 77,3 per cento della superficie e l'83,7 per cento del valore dello stock totale.

Il non residenziale

Gli uffici rappresentano ad oggi un 1/5 dello stock totale, con percentuali non lontane dal 30 per cento per il Regno Unito e superiori al 25 per cento in Francia e Germania. In Italia, invece, il comparto degli uffici si ferma a meno del 18 per cento dello stock totale, ed è meno sviluppato sia qualitativamente che quantitativamente. Gli immobili commerciali rappresentano invece il 47 per cento del patrimonio non residenziale.

immobili europa

Aggiornamento OMI, ecco come sta andando l'immobiliare italiano


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito