Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Vuote le casse dei comuni senza Imu

Come sappiamo tutti, la seconda rata dell’ Imu è saltata. Tuttavia per i Comuni e il Governo, che avevano in mente di realizzare alcuni progetti, attraverso tali introiti, i piani sono saltati. C’è chi aveva bisogno di pagare i fornitori, dipendenti. Lo stesso sindaco di Torino e Presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, Piero Fassino, sta protestando a gran voce.

Il capo dell’ Anci è stato serissimo, inviando al Governo Letta un messaggio molto chiaro e non confondibile: entro la fine dell’anno i Comuni devono necessariamente ricevere i fondi che dovevano arrivare con l’imposta sugli immobili come preventivato. Bisogna considerare anche l’incremento delle aliquote che è stato deciso nel corso di tale esercizio. La cifra equivalente è molto importante, facendo due conti. Ben 260 milioni di euro.

Se tali fondi non arrivano, i Comuni, semplicemente, non potranno adempiere ai loro debiti in sospeso, compresi i pagamenti dovuti ai propri dipendenti.

Nel corso dell’Audizione che ha avuto davanti alla Commissione Bilancio e alla Commissione Finanze della Camera dei Deputati, Piero Fassino ha anche chiesto che venga rimandata alla fine di Novembre, come già è stato fatto per la presentazione del bilancio, anche il termine per recuperare le anticipazioni di tesoreria che, a suo tempo, furono concesse ai comuni italiani proprio in riferimento all’Imu. Dunque, dovrebbe essere portato al 30 Novembre 2013 anche la data per presentare gli equilibri di bilancio dei comuni.

E il Governo cosa risponde? Che i fondi arriveranno nel breve termine, forse entro questa settimana. La preoccupazione sale, ma resta la fiducia di alcuni Comuni, dipendenti, fornitori e dello stesso Fassino.

Situazione non semplice, forse si dovrebbe studiare una soluzione?

IMU

Ritardi nei pagamenti delle imprese di costruzioni

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito