APE Attestato di Prestazione Energetica a chi richiederlo, utilità e prezzi.

Ape Attestato Di Prestazione Energetica

L’APE (Attestato di Prestazione Energetica) è quel documento che descrive il livello di prestazioni energetiche di un edificio o di un qualsiasi immobile. Attraverso una scala da A4 a G (una scala di 10 livelli) descrive il livello di efficienza energetica. Il tecnico abilitato al rilascio della certificazione attraverso un sopralluogo dell’immobile valuterà tenendo conto di diversi parametri quali ad esempio l’isolamento termico o la presenza di impianti appositi alla produzione di energia all’interno dell’abitazione. L’APE in precedenza veniva chiamato ACE (Attestato Certificazione Energetica): le modifiche sono state apportate dal decreto 63/2013 e dall’1/10/2015 sono entrate in vigore con la legge 90/2013 dove vengono espresse tutte le nuove guide nazionali per le classificazioni energetiche degli immobili.

Se vengono eseguiti i controlli sulla caldaia solitamente l’APE ha una validità di 10 anni. Questo documento è considerato obbligatorio in più di un'occasione, quindi sarà necessario conservarlo con cura e rinnovarlo ogni 10 anni.

In quali situazioni è obbligatoria la certificazione energetica?

Abbiamo anticipato che l’APE, la certificazione energetica, servirà a fornire informazioni trasparenti sulla qualità energetica dell’immobile con un criterio di classificazione, il tutto effettuato da un esperto. La certificazione  energetica risulterà obbligatoria se decidiamo di vendere l’immobile o di affittarlo, o anche solo donarlo (trasferimento gratuito); è obbligatorio specificare la classe energetica negli annunci di vendita di nuove costruzioni o se stai ristrutturando di oltre il 25% dell’edificio.

 Nel caso venissero eseguiti dei lavori di ristrutturazione che influiscono sulla classificazione energetica come il cambio caldaia, l’installazione di un cappotto termico, o il cambio degli infissi il certificato energetico dovrà essere aggiornato. Anche nel caso di edifici di nuova costruzione o quelli da demolire e poi ricostruire viene richiesta la certificazione energetica.

In questo periodo sono tante le persone che stanno richiedendo l’APE poiché questo documento è necessario per accedere alle detrazioni fiscali (EcoBonus e SuperBonus 110%) stanziati propriamente per aumentare l’efficienza energetica degli immobili vecchi o con alti dispendi energetici.

Nel momento in cui l’APE viene compilata e sottoscritta dal tecnico esperto, questo documento dovrà essere trasmesso alla regione di competenza che archivieranno il documento al catasto e trasmetteranno le informazioni raccolte al SIAPE (Sistema Informativo sugli Attestati di Prestazione Energetica).

Come è fatto l’APE?

L’APE si presenta come un documento standard riconosciuto in tutta Italia e fornisce informazioni sull’efficienza dell’immobile e sul suo fabbisogno energetico attraverso i seguenti dati: 

  • prestazione energetica globale 

  • classe energetica 

  • qualità energetica del fabbricato 

  • valori di riferimento (requisiti minimi di efficienza energetica)

  • le emissioni di anidride carbonica

  • gli indici di prestazione energetica rinnovabile e non rinnovabile e l’energia elettrica esportata

  • quantità annua di energia consumata 

  • elenco dei servizi energetici con le relative efficienze

  • Alcune proposte degli interventi più significativi per migliorare la classificazione energetica.

Per poter compilare l’APE il tecnico incaricato dovrà effettuare un sopralluogo accurato dell’immobile valutando la qualità degli infissi, gli impianti di riscaldamento e di produzione di acqua calda, la salubrità degli ambienti interni ed eventuali impianti autonomi di produzione di energia. Inoltre il tecnico dovrà consultare i documenti dell’immobile come la visura catastale, la  planimetria, ed i libretti  d’impianto della caldaia, dei pannelli solari o altro.

APE convenzionale e SuperBonus110%

Come ben sappiamo sono tanti i condomini che hanno usufruito o stanno usufruendo del Super Bonus che ha come scopo proprio quello di abbassare il fabbisogno energetico degli immobili; infatti il SuperBonus ha come obiettivo quello di  migliorare la prestazione energetica dell'edificio di almeno due classi energetiche attraverso interventi trainati e trainanti.  Questo miglioramento di due classi energetiche deve essere dimostrato mediante il cosiddetto APE convenzionale.  L’APE Convenzionale non è un Attestato di Prestazione con valore legale ma ha come unico scopo quello di attestare il miglioramento energetico; l’APE Convenzionale infatti  è un documento nato apposta per il Super Bonus  proprio per certificare il miglioramento tra il PRE intervento e il POST intervento.

Quanto costa fare l’APE

L’APE è una certificazione molto richiesta e spesso essenziale. I prezzi di mercato sono molto variabili sia nel tempo che nel luogo infatti al Nord Italia un APE può arrivare anche a 220€ mentre il prezzo più basso sul mercato è a Napoli con una differenza di 100€. Infatti in Campania l’APE costa solo 120€ .

E’ sempre bene richiedere più di qualche preventivo e scegliere il miglior prezzo, in media in Italia il prezzo dell'APE  si aggira sui 130€+iva a cui vanno sommati 15€ di tributi per la Regione.


Condividi questo articolo:

Articoli simili: