Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
(Agg. 10 Settembre 2020), Valentina

Cinema in casa, è possibile? Scopriamo come

Chi non ha mai sognato di realizzare una sala cinema in casa? Di avere il proprio spazio, di godere dei film quando si vuole e con tutti i comfort necessari.

La cosa che ci blocca da questo sogno apparentemente irrealizzabile è il costo. I prezzi e gli spazi che non sembrano essere adeguati rappresentano dei grandi ostacoli per la realizzazione del nostro cinema in casa.

È davvero così? Secondo noi con un po’ di accortezza, creatività e i consigli degli esperti, tutti potranno avere una sala cinema nella propria casa!

Quindi sono molte le possibilità di creare una stanza cinema in casa, bisogna individuare la stanza più adatta dell’appartamento e iniziare a progettare. Da dove si inizia? Sicuramente dall’oggetto dei desideri e soprattutto fondamentale, che una volta seduti sulle poltrone vi catapulterà in una dimensione quasi surreale. Stiamo parlando della scelta dell'impianto home theatre.

La scelta più importante del cinema in casa: l’ Home Theater

Il sonoro e il visivo sono due caratteristiche fondamentali per avere una sala cinema in casa. Iniziamo con l’audio. Se parliamo di cinema, e quindi di vivere emozioni diverse di ascolto rispetto alle tradizionali casse integrate nella televisione, dobbiamo avere un home theater.

In commercio ce ne sono tantissimi, che vanno da due a oltre le sette casse, per diffondere l’audio in maniera omogenea all’interno della stanza. In questo caso per un’ ascolto ottimale possiamo concentrarci sugli impianti più comuni, i 5,1, ovvero composti da 5 altoparlanti di diffusione e 1 subwoofer per suoni e rumori a bassa frequenza.

Come distribuire gli altoparlanti dell’ home theater in una sala cinema in casa?

Il modo di distribuzione delle casse all’interno della stanza è vincolato alle dimensioni della stessa e ai singoli gusti personali. Quello che noi consigliamo è una disposizione molto semplice:

Cinema in casa, la scelta più discussa: televisione o proiettore?

La nostra risposta non ha una preferenza, ma dipende soltanto da voi. Se volete ricreare una sala cinema in casa moderna, allora sicuramente il televisione dovrà essere la vostra scelta. Al contrario se preferite lo stile vintage per la vostra sala cinema di quell’atmosfera che si respirava ai drive in, vi consigliamo il proiettore.

Il proiettore è sicuramente una scelta da fare per chi ha uno spazio piccolo e adatto per una sala cinema in casa, come per esempio se la si vuole realizzare nella mansarda. Basterà installare il proiettore che scende dal soffitto in direzione di una parete bianca o su uno spazio creato appositamente per fruire la proiezione.

È una modalità per salvare dello spazio, adatto nel caso di ambienti piccoli, e installato ad un’altezza raggiungibile in maniera comoda. Con lo spazio ricavato, potrai progettare un arredamento accogliente che possa ospitare più persone.

Un problema che può incorrere nella scelta del proiettore per il cinema in casa, è la presenza delle finestre. Un problema che è facilmente risolvibile con la disposizione di tende di cui il mercato offre fortunatamente una vasta scelta. In questo modo nel momento della proiezione sul grande schermo, la luce che filtra dai vetri e che non permetterebbe la visione, verrà oscurata, lasciando solo il momento atteso per godersi la pellicola scelta.

Al contrario se preferite la scelta della televisione a completare la vostra sala cinema in casa, dovete necessariamente optare per una smart tv per poter vivere un’esperienza completa. Potrai navigare in internet, installare le consolle per i videogiochi rendendo la sala cinema unica e multifunzione.

Queste scelte sono indubbiamente da fare secondo le vostre esigenze, ma la scelta non può prescindere dalle caratteristiche principali video che dovrà avere. Parliamo della risoluzione, che come l’audio, è un elemento fondamentale per la creazione di un cinema in casa e per godersi il film con effetto di immersione reale nelle scene ed atmosfere.

Parliamo delle famose sigle: HD, Full HD, 4K o Ultra HD:

  1. High Definition, HD, è lo standard minimo con una risolzione massima di 1280×720 pixel. È una scelta un po’ limitata e non si sposa benissimo con un impianto home theater, per via della risoluzione non eccessivamente alta.
  2. Full HD, rappresenta la tipologia più diffusa che si trova maggiormente su televisori di 40 pollici con una risoluzione massima di 1920 x 1080 pixel. È una buona base di partenza per creare un cinema in casa senza troppe pretese.
  3. 4K o Ultra HD, al momento, è la soluzione top di gamma visto che possiedono una risoluzione minima di 3840×2160 pixel. Molto più alta della risoluzione massima delle precedenti. Ovviamente ha un costo maggiore e se si ha la possibilità, la scelta di un televisore in 4k per la sala cinema in casa è un must. Occhio però, perché serve anche lo spazio, visto che per una visione ottimale è necessario acquistare una tv di grandi dimensioni.

Dunque iniziate dal progetto, valutano le dimensioni della vostra stanza, in modo da compiere dubito la scelta giusta fra televisione o proiettore, senza pentirvene in un secondo momento.

Sala cinema in casa: ecco come arredarla

Basta all'immaginario delle sale cinema private, vuote e spoglie di mobili, dalle pareti vuote senza quadri o poster. Arredare la sala cinema è importante, non solo a livello estetico, ma soprattutto a livello acustico, perché avere elementi che assorbono le vibrazioni e i riverberi vi libera dal fastidioso effetto eco.

Gli elementi di arredo fondamentali che compongono una sala cinema in casa sono i rivestimenti e la pavimentazione. Tieni a mente la stanza deve essere perfettamente isolata dal punto di vista acustico, quindi è bene informarsi su quali tipi di coperture e materiali isolanti specifici per il progetto sono disponibili sul mercato.

Isolamento dei muri della tua sala cinema privata

Isolare i muri ti consente di godere al meglio l’audio diffuso nella stanza, perché:

Per far sì che i muri risultino completamente insonorizzati, potete installare i pannelli fonoassorbenti, che impedisce al suono di diffondersi fuori dalla stanza e riduce a livelli minimi il riverbero. Vista la leggerezza dei pannelli, possono essere applicati anche sul soffitto.

Isolare il pavimento

Oltre ad interessarti dell’isolamento dei muri, dovrai isolare anche il pavimento. In questo caso ti consigliamo di direzionarti su materiali che abbiano un minimo di proprietà fonoassorbente. Quello che consigliamo, in base alla grande scelta che c’è sul mercato, di valutare la moquette. Potrebbe essere una soluzione ottima per la pavimentazione del tuo cinema in casa, è calda e la sua morbidezza la rende accogliente creando la giusta atmosfera per vedere in tutta comodità la pellicola scelta.

Dopo aver pensato e progettato fin qui, è arrivato di dare alla propria sala cinema lo stile desiderato: arredo del cinema in casa.

Quello che possiamo dirvi è di lasciare libero sfogo alla creatività e di lasciarvi ispirare dai grandi cinema.

Le possibilità di arredo sono molteplici. Dai quadri alle locandine dei film più famosi o i tuoi preferiti; Alle sedute per le quali puoi optere ad un alternaza di poltrone allungabili e divani. Ancora le più costose poltrone massaggianti.

Insomma, segui il tuo stile: tutto all’insegna della comodità e relax!

Sala cinema privata: lo stile dell’illuminazione

Come abbiamo accennato prima, una sala cinema in casa ha sicuramente il problema delle finestre, risolvibile con una serie di tendaggi. Chi dice che i film si guardano solo la sera? In questo modo avete la possibilità di oscurare la stanza e godervi la vostra pellicola anche nelle ore diurne.

Oltre a giocare con la luce naturale, una sala cinema in casa deve avere un’ottima illuminazione che dia la possibilità, una volta spente le luci, di muoversi nella stanza senza problemi. Quidi è opportuno pensare all’utilizzo dei percorsi luminosi.

E nella tua sala cinema in casa non dimenticare forse la cosa più emblematica e fondamentale: i popcorn!!

cinema in casa

TV in cucina: dove metterla?

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito