Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
(Agg. 04 Maggio 2021), Giada

Mercato immobiliare: le previsioni per l’Italia per i prossimi mesi

Il mercato immobiliare 2021 in Italia è destinato a crescere, a vedere sempre più domande sia per quanto riguarda l’acquisto delle case, sia per quanto concerne gli affitti.

Certamente, si deve subito precisare che si tratta di una salita molto lenta, anche perché è ovvio che il Covid ha rallentamento molto ogni settore. Quello immobiliare, sebbene sia sempre attivo, anche perché le persone hanno sempre bisogno di cercare case o di cambiarle, trovando soluzioni migliori, in ogni caso ha visto una forte frenata. Nonostante questo però sembrerebbe anche che nei prossimi anni le richieste aumenteranno sempre di più. In Italia le città dove la richiesta sembra essere più alta sono soprattutto Roma e Milano. In più merita anche un discorso particolare il discorso delle case intelligenti, che a quanto pare sono sempre più richieste e il valore degli immobili aumenta, se sono composti da impianti domotici.

Mercato immobiliare: le previsioni in Italia per quest’anno

Il mercato immobiliare italiano è destinato a vedere sempre più richieste, per diversi motivi. Prima di tutto è bene sottolineare che la crisi del Covid abbia sicuramente portato non pochi problemi al settore, anche se ci sono sempre numerose famiglie in Italia che hanno bisogno di trovare una sistemazione o di cambiarne una.

Tra l’altro, nonostante la pandemia sia ancora presente, tuttavia tante famiglie stanno approfittando di questo periodo privo di lockdown per cercare di trovare un’abitazione stabile oppure una casa più grande per evitare futuri problemi di divisione degli spazi, soprattutto per chi studia online e chi contemporaneamente lavora in smart working.

Oltre a questo, c’è anche da sottolineare che sia per il settore immobiliare delle vendite, sia per quanto riguarda gli affitti, per ora i prezzi sembrerebbero anche essere più bassi e le richieste stanno aumentando anche per questo. Si prevede che nei prossimi mesi, con la costante ripresa, siano destinati a risalire. Il prezzo basso è dovuto al fatto che sempre più proprietari vorrebbero affittare le case rimaste vuote e nel momento in cui non riescono per tariffe troppo elevate, preferiscono scendere ma almeno avere delle famiglie che rimangano a lungo periodo e che garantiscano quindi un’entrata fissa.

Le altre previsioni e le zone più richieste

Il mercato immobiliare vedrà sicuramente una ripresa nel 2021, ma ciò non significa, secondo gli esperti, che ci sarà nei prossimi mesi un vero e proprio boom di richieste. Piuttosto, sembrerebbe che sarà una ripresa lenta.

Questa crescita continuerà a salire nel 2022 e tra l’altro va anche sottolineato che qualora ci dovessero essere nuovi lockdown nel 2021, il settore potrebbe subire nuovamente un freno.

Interessante anche pensare alle previsioni riguardo le zone che saranno maggiormente richieste. Tra queste, sicuramente le grandi città, dove le persone si trasferiscono per cercare un nuovo lavoro, perché magari hanno perso per via della crisi quello che avevano, e trasferendosi in una metropoli sperano di avere maggiori opportunità.

Oltre a questo però c’è anche chi preferisce una metropoli perché avrà intorno a sé maggiori confort, come ad esempio supermercati a portata di mano, tabaccai, farmacie. Lo stesso discorso vale per le zone all’interno di una stessa città: ci sono tante famiglie che desiderano rimanere nella stessa metropoli, però desiderano avvicinarsi a punti dove ci sono servizi più vicini. In questo modo, qualora ci fosse un nuovo lockdown ci sarebbero meno problemi di spostamento, rispetto ad una casa fuori mano o lontano dal centro abitato.

Oltre a questo, è anche vero che si sta verificando pure il contrario: sembrerebbe infatti che tante famiglie stiano cercando delle abitazioni in periferia per cercare di stare il più possibile a contatto con gli spazi verdi e lontano dal traffico. Il contatto con la natura in effetti è sempre più cercato ed è una conseguenza delle restrizioni, come lo è l’elevata richiesta di case con giardino oppure con terrazze o balconi grandi.

Le previsioni a Roma e Milano

Il mercato immobiliare italiano nel 2021 vedrà delle richieste soprattutto a Roma e Milano, considerate le metropoli dove il settore residenziale e anche le altre categorie del campo in questione saranno maggiormente richieste. Sembrerebbe inoltre che i prezzi in entrambe le città rimarranno stabili e all’incirca gli stessi, sia per quanto riguarda il settore residenziale, sia per i canoni di locazione.

Si sottolinea inoltre che sempre più studenti stanno tornando nelle città dove studiano, in seguito alla pandemia. Durante il lockdown infatti molti erano ritornati dalle loro famiglie e nelle loro città di origine, mentre ora la richiesta di camere in affitto da parte degli universitari sta aumentando.

Per quanto riguarda le previsioni dei prossimi mesi sembrerebbe che le domande in queste due metropoli aumenteranno ancora di più. Tra l’altro stanno anche aumentando le richieste degli uffici, perché sempre più persone hanno bisogno di uno spazio per poter lavorare in modalità smart working senza distrarsi.

Diverso invece il concetto per le case vacanze, che a quanto pare durante l’estate saranno sempre più ricercate. Se infatti già l’estate scorsa molte famiglie non hanno rinunciato alle vacanze, si prevede che quest’anno potrebbe esserci un vero e proprio boom.

Il settore della domotica

Da sottolineare poi che il mercato immobiliare ha anche un altro campo che a quanto pare si sta ampliando sempre di più. Tale particolare categoria corrisponde alla domotica. Questa infatti sembrerebbe essere sempre più richiesta e molte famiglie scelgono di far installare nelle loro abitazioni degli impianti di domotica.

Si deve aggiungere a questo anche il fatto che secondo alcuni studi, sembrerebbe che il settore della domotica permetta alla casa di acquisire un valore maggiore. L’immobile dotato di un impianto di domotica infatti potrebbe aumentare secondo una percentuale che oscilla tra il 12% ed il 30%. Come si è visto, analizzando tutte le previsioni indicate per quest’anno e anche le varie richieste, sembrerebbe essere che il settore del mercato immobiliare sia sicuramente in crescita, anche se la risalita è lenta. Tuttavia va anche sottolineato che sia destinato ad aumentare nei prossimi anni, insieme alla ripresa economica dell’intera nazione. Per ora, come si è visto, i prezzi delle vendite e degli affitti si mantengono più bassi del solito, ma si stanno rialzando.

Mercato immobiliare: le previsioni per l'Italia per i prossimi mesi

Mercato immobiliare e domotica: l’andamento del 2021 e caratteristiche

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito