Mutui in aumento Boom post pandemia

Mutui In Aumento

Dopo due anni di pandemia ecco che risale il mercato immobiliare, e aumenta la richiesta dei mutui, grazie anche al supporto statale e alle tantissime agevolazioni proposte dai governi per aiutare le famiglie in difficoltà e soprattutto i giovani, nello specifico gli over 36.

Le banche hanno preso al volo l'opportunità di “svecchiare” la propria clientela e dare più di qualche speranza ai giovani e la possibilità di costruirsi un futuro con qualche certezza in più attraverso il supporto dello Stato. Dal 2019 ad oggi la richiesta dei mutui è raddoppiata, con un aumento netto nell’ultimo anno.

Dopo le terribili aspettative post pandemia, qualcosa si è mosso, supportato dalle agevolazioni e il  ha riniziato la sua risalita. Secondo i dati, oltre alle case acquistate dei giovani c’è stato anche un gran numero di persone che ha investito nel mattone. Non tanto le grandi metropoli, quanto le piccole città sono state fonte di interesse per gli acquirenti; probabilmente anche la pandemia ha inciso sulla scelta della tipologia di casa, portando le persone a preferire contesti tranquilli con una piccola zona verde, anziché l’appartamento in metropoli. Circa ⅕ delle persone passa dall’appartamento alla soluzione indipendente, andando a ricercare forse l’unica parte del lockdown da cui abbiamo tratto beneficio, la calma e il relax.

Questo andamento ascendente del mercato immobiliare però è accompagnato da un altro dato, più della metà degli acquisti sono attraverso un mutuo bancario, per la precisione il 62% delle case, proprio per questo motivo parliamo di boom di mutui.  

Questo dato di mutui in continua crescita  caratterizzato per la maggior parte (48%) da richieste per il mutuo prima casa, per lo più di giovani che grazie al Decreto Sostegni Bis, sono riusciti di ottenere il loro prestito. Una forte ondata di rilasci c’è stata a Luglio 2021 e in questo mese verranno rilasciate le altre. Questo decreto ha introdotto la garanzia statale dell’80% per gli under 36 con un isee inferiore ai 40 mila euro. Mentre per le surroghe le banche tendono a concederne sempre di meno scendendo dal 33% al 22%.

L’importo medio di questi mutui richiesti dai giovani si aggira intorno ai 130000€, e a circa il 58%  è stata approvata la richiesta ottenendo il mutuo e realizzando così uno dei sogni più importanti nella vita.

Le richieste da parte dei giovani sono aumentate grazie al Decreto sostegno o i giovani hanno sentito, post pandemia, l’impellente bisogno di realizzarsi e la necessità di diventare autonomi?

Sicuramente se si è adulti, privarsi della libertà e rimanere 24h in casa con la propria famiglia può essere bello se durasse qualche giorno, ma a lungo termine probabilmente a molti è pesato non avere la propria indipendenza; allo stesso modo probabilmente chi abitava da solo, se posto in isolamento avrà sofferto la solitudine.

Osservando i dati sulle zone , si può notare come la maggior parte della richiesta di mutui in aumento si concentri soprattutto nel Sud Italia, con Sicilia (+34,57%), Calabria (+33,17%), Campania (+31,37%) e Puglia (+29,90%) .

Articoli simili: