Mutuo 100% prima casa: quali banche consultare per averlo velocemente

Mutuo 100% prima casa

Gli italiani? Sono un popolo di proprietari di case: il sogno di ogni italiano è quello di acquistare una prima casa e investire i soldi dell’affitto nella rata del mutuo. Il mutuo immobiliare in sostanza è un finanziamento che viene erogato dalla banca per l’acquisto di una casa o di un immobile: ovviamente la concessione di questo particolare tipo di finanziamento dipende dalla presentazione da parte dei richiedenti di alcune precise garanzie. E se la maggior parte dei mutui arrivano a finanziare l’80% del valore dell’immobile acquistato, è anche vero che ci sono alcune banche che arrivano a erogare anche il mutuo 100% prima casa. Vediamo di che cosa si tratta esattamente, quali banche erogano il mutuo 100% prima casa, quali sono i requisiti necessari e quali sono le garanzie aggiuntive richieste. Dato che la banca erogante si espone a maggior rischio, vengono infatti richieste delle garanzie ulteriori rispetto a quelle previste per la richiesta di un tradizionale mutuo.

Mutuo 100% prima casa, che cos’è

Che cos’è il mutuo 100% prima casa? Si tratta di una particolare tipologia di finanziamento da parte della banca finalizzati all'acquisto della prima casa o di un immobile, con la particolarità che il finanziamento che viene concesso dall’istituto di credito va a coprire al 100% il valore della casa o dell’immobile che deve essere acquistato. Si tratta in effetti di un finanziamento a medio-lungo termine che copre l’importo pari al valore dell'immobile da acquistare e chi acquista la prima casa con il mutuo, detto anche mutuatario, riesce a farsi finanziare l’intero valore complessivo dell’immobile.

Mutuo 100%, l’eccedenza rispetto al tradizionale mutuo

La maggior parte dei mutui arriva a finanziare l'80% del valore dell'immobile acquistato che funge anche da garanzia: si tratta di una percentuale massima di finanziamento che viene fissata e disciplinata dall’apposita normativa, ma al tempo stesso esistono delle eccezioni che consentono di poter richiedere che l’ammontare del finanziamento concesso dagli istituti di credito specializzati arrivare fino al 100%. Un mutuo del genere non viene consesso però a chiunque, ma solo a determinate categorie di richiedenti come ad esempio le giovani coppie. E sono poche le banche che concedono questo tipo di mutuo al 100% esponendosi di fatto a rischi maggiori, ma è pur vero che chiedono proprio per questi motivi delle garanzie ulteriori a garanzia della percentuale eccedente la soglia limite dell’80% dell’importo del mutuo.

La durata di un mutuo 100%

Generalmente i mutui 100% per l’acquisto della prima casa risultano essere più costosi rispetto al tradizionale mutuo che va a finanziare l’80% del mutuo dell’immobile. I tassi di interesse infatti possono superare anche l’1,50% in più rispetto a quelli previsti per i finanziamenti che rispettano il limite dell’80%. E naturalmente, dato che il mutuo al 100%, prevede un capitale più elevato e viene richiesto da chi non dispone di redditi troppo elevati, viene distribuito su una durata decisamente molto lunga. A richiederlo infatti sono soprattutto le giovani coppie che accettano un piano di ammortamento che si caratterizza per le rate di importo più basso distribuite su un periodo più lungo, ma anche tempo stesso con tassi e interessi più alti e che sono in favore della banca che concede il mutuo. Sono infatti molto poche le banche concedono mutui al 100% per l’acquisto della prima casa e la richiesta viene valutata di volta in volta.

Le garanzie richieste

Ma quali sono le garanzie richieste dal mutuo 100% banche? Si tratta ovviamente di garanzie ulteriori rispetto a quelle che verrebbero richieste per un mutuo tradizionale e sono relative ovviamente alla situazione patrimoniale del richiedente e alla sua capacità di poter affrontare la spesa di questo mutuo. Il Mutuo 100% banche viene concesso in presenza di alcuni precise garanzie aggiuntive: vediamo quali. La polizza assicurativa fideiussori dovrà andare a coprire l’eccedenza fino al 20% del valore dell’immobile come garanzia rispetto al tradizionale importo che copre l’80% che viene erogato. Il cliente potrà intestarla a sé stesso oppure potrà farla attivare dallo stesso istituto di credito. L'ipoteca sull’immobile viene iscritta sull’immobile acquistato che rappresenta una garanzia per la banca. In caso di insolvenza, la banca potrà richiedere l’espropriazione dell’immobile ricavando dalla sua vendita il rimborso della somma che ha finanziato. L’ipoteca potrà essere iscritta in alternativa a un altro immobile di pari importo e di proprietà del titolare del mutuo o su altri beni. Prevista anche la presenza di un terzo garante che possa garantire il rimborso della somma nel caso in cui il cliente non fosse in grado di pagare le rate. Ci sono un’altra serie di garanzie richieste come ad esempio polizze di compagnie di assicurazione o cessioni di annualità.

Fondo Garanzia Prima Casa Consap, che cos’è

Se le banche che concedono il mutuo 100% per l’acquisto della prima casa a tassi agevolati casa sono poche, è anche vero che molto di queste banche aderiscono al Fondo Garanzia Prima Casa Consap. Si tratta in pratica di una particolare tipologia di fondo istituito nel 2013 che consente di poter aiutare i giovani ad acquistare la prima casa andando a coprire tutto il valore dell’immobile con il mutuo. È un fondo che viene rifinanziato annualmente Governo, ma con una serie di importi variabili in base alle disposizioni della legge finanziaria e che può concedere la copertura del mutuo al massimo 50% della quota capitale e in ogni caso fino a un massimo di 250 mila euro. Il mutuo che viene finanziato con il Fondo Garanzia Prima Casa Consap è rivolto in particolare a determinate categorie di richiedenti che possono presentare alcun specifici requisiti. Almeno uno dei due componenti della coppia non dovrò aver necessariamente superato i 35 anni di età. Dovranno esser poi dei lavoratori atipici under 35 oppure genitori single e con requisiti del genere potranno accedere alla richiesta del mutuo Consap. Questo particolare tipo di mutuo consente di poter ottenere dei mutui 100% senza la richiesta di garanzie accessorie, come ad esempio la presenza di un garante esterno, ma è valido solo per l'acquisto della prima casa, purché non si tratti però di un immobile facente parte dell’edilizia di lusso. La lista delle banche che concedono il mutuo 100% e che aderiscono al Consap può essere consultata sul sito apposito.

Mutui 100 per cento CheBanca!

Tra le banche che che consentono la richiesta di mutui al 100% c’è CheBanca! Che offre in particolare due diverse tipologie di mutuo. Mutuo asta CheBanca! Offre la possibilità di poter finanziare fino al 100% del prezzo a cui viene aggiudicato l’immobile a patto che il prezzo non superi l’80% del valore accertato da un perito inviato alla banca. In alternativa c’è il mutuo con doppia ipoteca: si tratta di un mutuo al 100% che può essere concesso richiedendo una doppia ipoteca, una su un immobile di cui si è proprietari e sul secondo che verrà acquistato con il mutuo richiesto.

Mutuo Giovani di Intesa Sanpaolo

Il Mutuo Giovani di Intesa Sanpaolo offre ai giovani, ma di età non superiore a 35 anni la possibilità di poter richiedere un mutuo al 100% a condizioni interessanti. Il Piano Base Light, a tasso fisso, consente di pagare le prime rate del periodo iniziale di soli interessi e con un importo basso con un periodo di preammortamento da 1 a 10 anni. Potrà essere rimborsato con rateizzazione fino a 40 anni e include anche le opzioni di Modifica durata del mutuo e Sospensione del pagamento della rata del mutuo per 3 volte. Viene rivolto anche a lavoratori a tempo indeterminato, autonomi e lavoratori con contratti atipici.

Articoli simili: