Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
(Agg. 20 Luglio 2021), Giada

Mutuo fondiario: di cosa si tratta

Il mutuo fondiario è un particolare tipo di mutuo immobiliare e il contratto di mutuo in questione può essere stipulato solo per due obiettivi precisi. Il primo riguarda la finalità dell’acquisto, mentre l’altro è quello del mutuo ristrutturazione. Solitamente la durata del contratto in questione è come quella delle altre tipologie di mutuo, che in media possono andare dai 5 anni fino a un massimo di 30 anni. Le caratteristiche che determinano il mutuo fondiario però non terminano qui. Di seguito una guida che possa aiutare ad avere un quadro completo di questa particolare tipologia di mutuo.

Mutuo fondiario: di che cosa si tratta esattamente e le caratteristiche principali

I mutui fondiari fanno parte della categoria dei mutui immobiliari e precisamente si tratta di un contratto di mutuo che può durare dai 5 fino ai 30 anni. Oltre alla caratteristica della durata, che tra l’altro è in media la stessa delle altre tipologie di mutuo, ci sono però altri elementi che permettono di contraddistinguere il mutuo in questione dagli altri.

Prima di tutto un contratto di questo genere si può considerare solo per un eventuale acquisto oppure anche per una ristrutturazione. Da aggiungere a tutto questo poi anche il fatto che la banca o comunque l’istituto di credito che erogherà il mutuo, può finanziarie fino a un massimo dell’80% dell’intera somma.

Come per gli altri tipi di mutui infatti è difficile che l’istituto creditizio eroghi il 100% del totale richiesto. Oltre a queste caratteristiche, si può affermare che il mutuo fondiario sia un finanziamento che può essere sia a medio termine, sia a lungo termine.

Proprio perché si può richiedere solo per le finalità particolari sopra citate, si differienza dagli altri mutui. Da aggiungere a questo poi il fatto che per richiedere questo mutuo, l’unico modo è quello di dare all’istituto di credito scelto delle garanzie. Queste devono riguardare un’ipoteca che deve essere necessariamente di primo grado.

Quando si usa un’espressione del genere è per indicare che l’immobile in questione non dovrà essere soggetto ad alcun tipo di ipoteca, ma non solo. Esistono infatti anche dei vincoli che caratterizzano il mutuo fondiario e anche altre caratteristiche, oltre a quelle elencate.

Mutuo fondiario caratteristiche

Tra le altre caratteristiche del mutuo fondiario vi sono anche i vincoli. Uno è già stato citato e riguarda il fatto che l’istituto di credito tende a erogare solo l’80% della somma richiesta.

Da aggiungere però a tutto ciò un elemento utile per fare delle precisazioni. È possibile infatti aumentare il valore e far sì che superi l’80% usando delle particolari polizze assicurative oppure anche una fideiussione bancaria.

Oltre a questo poi il rimborso deve essere svolto per la durata di un anno oppure entro 30 anni, a seconda delle decisioni prese già nel momento in cui si firma il contratto. Oltre a questo, è bene anche capire come si può richiedere un prestito fondiario.

Come si richiede un mutuo fondario

Un mutuo fondario si può richiedere direttamente ad una banca e presentando presso quest’ultima i documenti necessari. Tra questi, sicuramente devono esserci il documento di identità oppure anche un passaporto, il codice fiscale o la tessera sanitaria.

Oltre a questo, servirà senza dubbio il certificato di reddito, che può anche essere una busta paga oppure anche la dichiarazione dei redditi. Tra i vari documenti poi non dovranno nemmeno mancare l’atto di proprietà dell’immobile. Questo attesterà che non ci saranno ipoteche sull’abitazione e quindi permetterà di accedere al mutuo. Può essere utile conoscere anche i tipi di aspetti positivi che il mutuo fondiario può permettere di ottenere.

I vantaggi di questa tipologia di mutuo

Tra i vantaggi di questa tipologia di mutuo vi sono un tasso di interesse che di solito è molto vantaggioso, quindi anche più basso in confronto alle altre tipologie di mutuo. Oltre a questo, anche le spese notarili solitamente non sono molto elevate, quando si contatta un notaio per chiedere il tipo di mutuo in questione.

Molto importante poi un’altra caratteristica di quest’ultimo, che in realtà costituisce anche un importante aspetto positivo. Si tratta di un mutuo che si può eliminare saldandolo in qualsiasi momento si desidera e in questo modo viene anche eliminata l’ipoteca sull’immobile. Insomma, ci sono diversi vantaggi che riguardano un mutuo fondiario, ma anche alcuni rischi, a cui occorre fare attenzione, per non incorrere in problematiche di alcun tipo.

I rischi e i consigli da tenere in considerazione

Il rischio maggiore che riguarda qualsiasi tipo di mutuo è che si potrebbe non riuscire a pagare gli interessi e le varie rate da restituire. Per evitare che questo accada, l’ideale sarebbe scegliere con molta attenzione la situazione più consona alle proprie esigenze, prima che si stipuli il contratto di mutuo.

Se infatti si ha il dubbio di non riuscire a far fronte al pagamento, meglio evitare proprio di rivolgersi alla banca e quindi meglio evitare di contrarre qualsiasi tipo di finanziamento fondiario. In più, sarà la stessa banca ad evitare di accettare di stipulareil contratto, se non avrà garanzie adeguate.

Oltre a questo, si deve anche indicare un altro rischio, che riguarda il fatto di scegliere una banca non adeguata e che non sappia rispondere alle proprie esigenze. In questo caso è possibile prevenire il tutto, cercando di scegliere con calma e soprattutto con estrema attenzione il tipo di istituto di credito più adatto alla propria casistica o comunque una tipologia di istituto creditizio che sia molto professionale e soprattutto affidabile.

I rischi appena indicati sono di estrema importanza e il consiglio è quello di valutare con estrema attenzione l’intera situazione. Tra l’altro, sarebbe anche opportuno conoscere a fondo le caratteristiche del mutuo scelto, in modo che essendo preparati, si potranno evitare truffe o comunque si potrà evitare anche di sentirsi proporre opzioni che sembrano convenienti, quando in realtà non lo sono.

Come si è visto, il mutuo fondiario è molto simile agli altri tipi di mutuo, soprattutto per i rischi, ma è anche vero che presenta delle caratteristiche particolari che, come si è visto, lo contraddistinguono da tutte le altre tipologie di mutuo che esitono.

Mutuo fondiario: di cosa si tratta

Mutuo immobiliare: che cos’è e come funziona

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito