Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
(Agg. 26 Luglio 2021), Redazione

Mutuo prima casa giovani coppie 2021: tutte le agevolazioni in corso

Affittare o acquistare? Spesso le giovani coppie sono costrette ad affittare una casa dato che è senza un contratto adeguato e le garanzie richieste, non riescono ad accedere alla richiesta di un mutuo immobiliare che consenta loro di acquistare un immobile. Ma con il Fondo Prima Casa, le cose cambiano in meglio. Anche nel 2021 infatti, le giovani coppie avranno la possibilità di poter richiedere il mutuo per la prima casa: la richiesta diventerà più semplice grazie al decreto Sostegni bis che introduce diverse agevolazioni per accedere al mutuo prima casa giovani coppie, che non abbiano ancora compiuto 36 anni di età. In sostanza le agevolazioni poste in atto consentono di poter acquistare casa sfruttando anche il fatto che imposta di registro e imposta sul mutuo vengono cancellate. Tra l’altro, per i giovani che abbiano minori possibilità di carattere economico, subentra anche garanzia dello Stato pari all’80% dell’esposizione bancaria. Vediamo nel dettaglio tutte le agevolazioni previste per la richiesta del mutuo giovani 2021, dal finanziamento alla ristrutturazione, alle caratteristiche del fondo prima casa che è stato prorogato fino al 2022.

Mutuo prima casa giovani coppie 2021, il Fondo mutuo prima casa

Accendere un mutuo per l’acquisto della prima casa è possibile anche nel 2021 per i giovani che non abbiano ancora compiuto il 36esimo anno di età e che non abbiano la certezza di un contratto a tempo indeterminato. Questi gli aiuti previsti per gli under 36 (come previsto dall’articolo 64) per poter acquistare la prima casa con il mutuo per giovani coppie: il provvedimento è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il 25 maggio ed è entrato in vigore il 26 maggio. Si tratta di una serie di aiuti che sono stati annunciati dal Presidente del Consiglio Mario Draghi in occasione della presentazione in Parlamento del piano di ripresa e resilienza dell’Italia e che entrano a far parte del decreto Sostegni bis già approvato dal Consiglio dei ministri che prevede uno scostamento di 40 miliardi di bilancio. Il provvedimento è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il 25 maggio, entrando in vigore il giorno successivo. Tutte le domande per il mutuo potranno essere presentate a partire dal 24 giugno 2021 e fino al 30 giugno 2022 grazie al rifinanziamento del Fondo di garanzia per la prima casa con una cifra pari a 290 milioni nel 2021 e 250 per il 2022.

Mutuo giovani 2021, le agevolazioni

Ma quali sono realmente le agevolazioni previste per le giovani coppie under 36 che effettuino la richiesta del mutuo per la prima casa? Dalla garanzia dello stato fino all’80% del mutuo, allo stop previsto per le imposte di registro fino al 30 giugno 2022 fino al credito di imposta sull’Iva corrisposta per l’acquisto della casa all’esenzione dell’imposta sostitutiva su bollo e ipoteche. Vediamo tutte queste agevolazioni nel dettaglio.

Garanzia dello Stato fino all’80% del mutuo

I giovani di età inferiore ai trentasei anni e con ISEE non superiore a 40.000 euro annui potranno accedere in via prioritaria e preferenziale al Fondo di garanzia per la prima casa: la novità è che la percentuale del Fondo di garanzia per la prima casa si eleva e passa dal 50 all’80% dei finanziamenti che sono richiesti per l’accensione del mutuo.

Mutuo prima casa, stop alle imposte di registro fino al 30 giugno 2022

Previsto anche lo stop alle imposte di registro fino al 30 giugno dell’anno 2022 per il mutuo prima casa giovani coppie 2021: si tratta dello stop a tutte le imposte per le proprietà considerate come prime case di abitazione. Tutte le imposte di registro, imposte catastali e ipotecarie relative alla nuda proprietà, all’usufrutto, all’uso dell'abitazione relativi alle stesse vengono vengono aboliti se l’immobile è oggetto di mutuo richiesto dai soggetti che non hanno ancora compiuto 36 anni di età e con ISEE non superiore a 40mila euro annui. Fanno però eccezioni le abitazioni appartenenti alla categoria catastale A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (palazzi e castelli).

Credito di imposta sull’Iva corrisposta per l’acquisto

Per tutti gli atti relativi alle cessioni soggette a Iva viene attribuito agli acquirenti che non abbiano compiuto i 36 anni di età e che richiedano il mutuo prima casa nel momento della stipula dell’atto, viene stipulato un credito d’imposta che sarà di ammontare pari all’imposta sul valore aggiunto che viene corrisposta in relazione all’acquisto dell’immobile. Il credito d’imposta potrà essere portato in diminuzione dalle diverse imposte (di registro, ipotecaria, catastale, ma anche relative a successioni e donazioni) oppure potrà essere utilizzato in diminuzione delle imposte sui redditi delle persone fisiche dovute sulla base della dichiarazione che dovrà essere presentata in seguito alla data dell'acquisto. Il credito di imposta potrà anche essere utilizzato in compensazione (come previsto dal Dlgs 241/97), ma non offre la possibilità di poter ottenere dei rimborsi.

Mutui prima casa giovani, esenzione dell’imposta sostitutiva su bollo e ipoteche

Il decreto Sostegni bis prevede anche che i finanziamenti che siano stati erogati per l'acquisto, per la costruzione o la ristrutturazione di immobili ad uso abitativo e siano richiesti dagli under 36, siano esentati dall'imposta sostitutiva delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e infine anche delle tasse sulle concessioni governative.

Richiesta Mutuo prima casa, le caratteristiche dell’immobile

Ma quali sono le caratteristiche che l’immobile per il quale sono previste le agevolazioni per giovani coppie del Fondo di garanzia prima casa? Il finanziamento per la richiesta mutuo prima casa giovani coppie 2021 può essere concesso se l’immobile soddisfa una serie di requisiti:

-Dovrà essere adibito necessariamente ad abitazione principale

-Non dovrà rientrare nelle categorie catastali A1, vale a dire abitazioni signorili, A8, vale a dire le ville e A9, cioè castelli e palazzi

-Non dovrà avere le caratteristiche di lusso che sono state indicate nel decreto del Ministero dei lavori pubblici (del 2 agosto 1969).

Mutuo prima casa 2021, i requisiti

Le giovani coppie che vogliano richiedere il mutuo per la prima casa nel 2021 dovranno presentare una serie di requisiti per l’accesso alla garanzia statale:

-Età massima di 36 anni non ancora compiuti nel momento in cui l’atto viene rogitato;

-ISEE inferiore a 40 mila euro per ciascuno dei due acquirenti;

Questo in pratica significa che l’acquisto dovrà essere concesso anche alle coppie i cui ISEE, se sommati, superino i 40 mila euro, ma separatamente dovranno essere inferiori;

Se uno dei acquirenti riesce a soddisfare i requisiti al contrario dell’altro, le agevolazioni giovani coppie previste vengono applicate solo alla parte di valore imponibile che si riferisce all’acquirente che ha i requisiti richiesti richiesti.

Mutuo prima casa giovani coppie 2021, come richiederlo

Le giovani coppie under 36 possono effettuare la richiesta del mutuo per la prima casa a partire dal 24 giugno 2021 e fino al 30 giugno 2022.

Mutuo prima casa giovani coppie 2021

Mutuo prima casa per i giovani con Garanzia dello Stato e senza anticipo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito