Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Ada Tarchetti

Nuovi scenari immobiliari

Come si fa a comprendere quali sono le evoluzioni di un dato mercato o conoscere le preferenze delle persone (clienti) in un preciso periodo storico? Certamente è di vitale importanza conoscere i gusti e gli umori di un dato settore se si lavora con uno specifico traguardo e parlando di settore immobiliare, è di estrema importanza conoscere tali cambiamenti ed esigenze. Si è dunque dato vita alla più ampia ricerca sull’argomento realizzata nel Paese, con un campione rappresentativo che ha visto coinvolte circa 22mila persone. Per chi opera nel settore immobiliare è stato dunque istruttivo seguire le preferenze degli italiani nel corso della Prima giornata Nazionale dedicata alla casa del mese di ottobre 2020. Ciò che si deve prendere in considerazione sono dati importanti come: L’acquisto della prima casa resta la motivazione principale degli italiani? Pare di sì, con il 75% delle preferenze. In dettaglio, il 42% comprerebbe per possedere la prima casa per la prima volta, questo vede coinvolti giovani intorno ai 30 anni. Mentre il 27% degli intervistati desidera sostituire la prima abitazione per una più grande e confortevole, mentre solo il 6% per sostituire la prima per una più piccola. L’affitto è considerato temporaneo, quindi un investimento a breve termine: il 29% lo considera solo in previsione di acquistare un alloggio, il 16% lo sceglie per cambiare appartamento secondo le sue nuove necessità, il 15% per motivi di lavoro. Emerge poi che Solo l’8% è disinteressato alla proprietà. Si evince dunque quanto sia importante la figura del CONSULENTE IMMOBILIARE, ma di cosa si occupa nello specifico questa figura? Ovviamente assiste il cliente nella compravendita, accompagnandolo in tutte le fasi: prima fra tutte la ricerca dell’immobile (se il cliente vuole comprare), ricerca dell’acquirente (se vuole vendere), poi con l’altra parte, stipula assolvimento degli oneri burocratici e fiscali. Insomma gli aspetti da valutare e da indagare per questa figura restano tanti e tutti di estrema importanza, per svolgere al meglio tale professione si necessita quindi di una buona preparazione. Meglio dunque affidarsi a chi ha competenze specifiche e con dati alla mano può dimostrare i risultati ottenuti negli anni di professione. RE/MAX BUILD di Torino, via Michele Ponza n2 è capace di seguire il cliente in ogni minimo dettaglio, affiancargli esperti finanziari per ottenere mutui, assistere ogni fase burocratica necessaria. Il mercato e vario e da come emerge dalla Giornata Nazionale della Casa, le esigenze sono sempre diverse e in continuo mutamento.

per info:

Ada Tarchetti Assistente Immobiliare di Marco Chiozzotto Broker Manager (mob 3466931650)

Arianna e Selena Mannella

Giornaliste – Social Media Manager

Nuovi scenari immobiliari

Voglio fare il consulente immobiliare!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito