Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Prezzi case Hong Kong, prosegue il calo dei valori

Torniamo a occuparci oggi dei prezzi delle case di Hong Kong, un mercato immobiliare del quale abbiamo parlato diversi mesi fa.

È oramai chiaro che il boom del mercato immobiliare di Hong Kong sia ormai finito, con un calo dei prezzi degli immobili residenziali del 5,37 per cento nel corso dell'anno fino al terzo trimestre 2019, in netto contrasto con un aumento dell'11,28 per cento nel terzo trimestre 2018. Su base trimestrale, i prezzi delle case sono scesi del 3,96 per cento nel terzo trimestre 2019.

Il recente rallentamento è dovuto principalmente al rallentamento della domanda da parte degli acquirenti cinesi, al peggioramento dell'accessibilità economica, all'aumento dei tassi dei mutui, nonché all'impatto negativo della guerra commerciale USA-Cina in corso. Anche il peggioramento dei disordini sociali in tutta Hong Kong sta influenzando negativamente la fiducia degli investitori.

Negli ultimi anni, il governo di Hong Kong si è appoggiato all'aumento dei prezzi degli immobili. Il governo ha aumentato le tasse di bollo per tutti gli acquirenti di immobili non di prima casa a partire dal novembre 2016 e ha tagliato i prestiti consentiti sugli immobili residenziali e commerciali nel maggio 2017. Nel giugno 2018, il capo dell'esecutivo Carrie Lam ha rivelato un'altra serie di misure di raffreddamento, tra cui una tassa sugli appartamenti vacanti.

La domanda è mista, con attività edilizie in aumento

Nei primi nove mesi del 2019, il numero di vendite primarie a Hong Kong è salito del 39,1 per cento anno su anno a 16.939 unità e il valore delle vendite è aumentato mediamente dell'1,6 per cento anno su anno a 179,66 miliardi di HK$ (22,95 miliardi di dollari USA), secondo il Ratings and Valuation Department (RVD). Nel mercato secondario, invece, il numero delle vendite è sceso del 17,2 per cento a 29.917 unità nei primi nove mesi del 2019 rispetto all'anno precedente, mentre il valore delle vendite è sceso del 15,1 per cento a 249,4 miliardi di HK$ (31,86 miliardi di dollari USA) nello stesso periodo.

L'edilizia residenziale continua a crescere. Nel 2018, i completamenti sono aumentati del 18 per cento a 20.968 unità rispetto all'anno precedente, dopo un aumento del 22 per cento nel 2017 e del 29 per cento nel 2016.

L’economia del Paese

L'economia di Hong Kong sta subendo un forte rallentamento, in quanto le fragili prospettive globali, la disputa commerciale in corso tra Stati Uniti e Cina e il peggioramento dei disordini sociali interni continuano a frenare l'attività interna.

L'economia di Hong Kong ha subito una contrazione del 2,9 per cento nel terzo trimestre del 2019 rispetto all'anno precedente, a fronte di un'espansione dello 0,4 per cento nel secondo trimestre del 2019, dello 0,6 per cento nel primo trimestre del 2019, dell'1,2 per cento nel quarto trimestre del 2018 e del 2,8 per cento nel terzo trimestre del 2018.

Il Segretario delle Finanze Paul Chan ha recentemente abbassato le previsioni di crescita per il 2019 per l'economia di Hong Kong ad appena lo 0 per cento all'1 per cento, in calo rispetto alla precedente stima del 2 per cento al 3 per cento e da una crescita del 3 per cento nel 2018. Ma anche questo è ora improbabile che possa essere raggiunto dopo che l'economia è ufficialmente caduta in recessione tecnica durante l'ultimo trimestre.

Ondate di proteste di massa sempre più violente hanno travolto Hong Kong negli ultimi sette mesi, innescate inizialmente dall'introduzione di una legge sull'estradizione che i residenti considerano l'ultimo tentativo della Cina di erodere le loro libertà politiche.

Nel tentativo di sostenere l'economia in difficoltà, il governo ha presentato diverse misure di stimolo negli ultimi mesi: 19,1 miliardi di HK$ (2,44 miliardi di dollari) nell'agosto 2019, 1,4 miliardi di HK$ (178,8 miliardi di dollari) in settembre e 2 miliardi di HK$ (255 milioni di dollari) in ottobre. Queste misure includono, tra l'altro, sgravi fiscali più elevati sugli stipendi e sussidi per le imprese svantaggiate e di medie dimensioni, sussidi per le famiglie a basso reddito che non vivono in alloggi pubblici e non ricevono assistenza sociale, sussidi per l'affitto per i rivenditori, sussidi per il carburante per i tassisti e i conducenti di minibus, e l'esenzione dalle tasse per le ispezioni delle navi.

hong kong

Comprare casa in Portogallo nel 2020

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito