Progetto Auditorium Casa Cava

L’ Auditorium Casa Cava è un ipogeo di origine post medievale che fino al ‘600 veniva utilizzato come cava a pozzo. Oggi, accoglie, invece, eventi culturali, o almeno a questo è stato destinato. Si trova nel Sasso Barisano, si estende su una superficie di 900 mq, con ambienti scalati nel tufo da cui sono stati ricavati: una galleria espositiva, alcune sale formative e laboratori, una caffetteria e tre corti all’aperto. La sala Auditorium centrale ospita circa 140 persone ed ha una forma a cono con 18 metri di altezza, ottima per concerti data l’acustica all’interno.

Il progetto è stato creato dall’Amministrazione Comunale, ed è coordinato dall’Ing. Emanuele Lamacchia Acito dell’Ufficio Sassi di Matera, che si avvale di alcuni collaboratori.

Il progetto, date le caratteristiche in volume ed architettura dell’immobile, sviluppato nel sottoterra, ha richiesto la necessità di ideare un Sistema di Evacuazione Forzata di Fumo e Calore, che possa proteggere le vie di esodo, distribuite in una posizione non contrapposta.

Il sistema di climatizzazione è HVAC, con immissione d’aria da sottopoltrona. In caso di incendio si può mutare il funzionamento in modalità immissione aria, nonché attivare l’estrattore dei fumi Helione F400° di Aldes, collocato alla sommità dell’ambiente.

L’aria rimanente, necessaria perché il sistema funzioni correttamente, affluisce attraverso le porte che la squadra di emergenza provvede a spalancare.

Se l’incendio divampa, si può trovare uno strato libero dai fumi che faciliti l’esodo delle persone, nonché le operazioni dei soccorritori. Tale soluzione ha permesso di unire in un unico impianto delle componenti diverse tra loro in ottima sinergia.

Un progetto veramente importante, certe iniziative dovrebbero essere attuate anche da altri comuni.

Articoli simili: