Realizzazione dei parcheggi in prossimità delle abitazioni

parcheggi

Il d.m. 5/11/2001 definisce le dimensioni minime dei marciapiedi, stalli, ecc, occupandosi, dunque, della progettazione stradale. In questo caso parleremo delle regole da seguire per la realizzazione nelle strade pubbliche di parcheggi, in prossimità delle abitazioni.

Per quanto concerne la larghezza del marciapiede essa deve essere considerata al netto delle strisce erbose, delle alberature e dei dispositivi di ritenuta. La larghezza non può essere inferiore a 1,50 m. Sul marciapiede possono essere collocati alcuni servizi di modesto impegno, come, ad esempio, i centralini semaforici, colonnine di chiamata di soccorso, idranti, pali e supporti per l’illuminazione, per la segnaletica verticale o per cartelloni pubblicitari. In caso di cassonetti, edicole, cabine telefoniche, la larghezza minima del passaggio pedonale non deve essere inferiori a 2 m.

Per quanto concerne la sosta, bisogna capire se questa è consentita sulla piattaforma, oppure in quegli spazi connessi e separati, con la strada principale, disponendo gli stalli longitudinalmente o trasversalmente alla via.

La delimitazione degli stalli deve avvenire con segnaletica orizzontale; la profondità della fascia stradale da loro occupata deve essere di:

  • 2 m. per la sosta in longitudinale

  • 4,80 m. per la sosta inclinata a 45°

  • 5 m. per quella perpendicolare al bordo della carreggiata

 La larghezza del singolo stallo è di 2 m, in alcuni casi di 1,80 m.; per la sosta longitudinale, con una lunghezza occupata di 5 m.; è di 2,30 m. per la sosta trasversale.

 Le corsie di manovra a servizio delle fasce di sosta devono avere una larghezza, misurata tra gli assi delle strisce che le delimitano, rispettivamente pari a 3,50 m per la sosta longitudinale e 6 m per la sosta perpendicolare al bordo della carreggiata, con valori intermedi per la sosta inclinata.

 Le dimensioni che vengono indicate, devono intendersi come spazi minimi, che devono essere liberi da qualsiasi ostacolo, in modo che le manovre possano essere sicure. sono da intendersi come spazi minimi, liberi da qualsiasi ostacolo, occorrenti per la sicurezza delle manovre.

Il problema dei parcheggi è maggiore nelle città molto popolate, in particolare nelle zone del centro.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: