Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Riaprono le agenzie immobiliari. Ma come?

Le agenzie immobiliari riaprono i battenti ma… in che modo? Le principali associazioni di settore hanno predisposto un vademecum per poter guidare i propri operatori alla ripresa, pur anomala, in un contesto ancora di grande difficoltà.

Le regole nei locali

Per quanto concerne il primo gruppo di regole, quelle da adottare all’interno delle agenzie, piccano le misure di distanziamento delle scrivanie, l’uso di dispositivi di protezione individuale, il mantenimento dei livelli attesi di igiene ambientale e - dunque - una frequenza di pulizia di almeno due volte al giorno, oltre a sanificazioni periodiche.

Le regole sugli accessi

Negli stessi locali gli accessi dovranno avvenire in maniera regolamentata, con scaglioni secondo precise modalità quali l’ampliamento delle fasce orarie e - nei locali fino a 40 metri quadrati – con l’accesso di una sola persona alla volta, oltre ad un massimo di due operatori dell'agenzia.

Nei locali che invece sono caratterizzati da dimensioni superiori a 40 metri quadrati, l'accesso sarà regolamentato in funzione degli spazi disponibili, con differenziazione (ove possibile e ove la struttura del locale lo consenta) dei percorsi di entrata e di uscita.

Le regole per lo svolgimento dell’attività

Per quanto concerne lo svolgimento dell’attività, si incentiverà al massimo l’utilizzo di supporti e strumenti telematici e digitali per contatti video e telefonici con la clientela, riducendo al minimo i contatti “in presenza”.

Il ricorso alla digitalizzazione dovrà essere naturalmente orientato anche nei confronti della documentazione immobiliare che sia utile o necessaria per le trattative di locazione e compravendita e al relativo utilizzo in modalità prevalentemente telematica. Dunque, è lecito attendersi nei prossimi mesi un impulso decisivo nei confronti dei virtual tour, dei video di immobili e degli altri strumenti che permetteranno all’utente di visitare virtualmente la casa.

Le agenzie sono inoltre invitate a incentivare, ove possibile, lo smart working, il lavoro agile per eventuale personale amministrativo e/o di segreteria, al fine di ridurre ulteriormente il numero di persone presenti nei locali.

Infine, le regole promosse dalle associazioni invitano le agenzie all’uso di postazioni singole, con rispetto delle distanze, evitando condivisione di strumenti quali telefoni e computer, incentivare gli incontri con i clienti in agenzia solo su appuntamento e infine incentivare l'avvio di procedure utili a limitare la contestuale presenza delle parti contraenti in Agenzia.

Le regole nel rapporto con il cliente

Come ricordava un recente approfondimento curato su questo tema da Il Sole 24 Ore, in ogni situazione di incontro “fisico” con i clienti (sia in agenzia, sia per la visita sul posto all'immobile ), che comunque dovrà essere ridotta al minimo necessario, il cliente dovrà essere preventivamente informato, preferibilmente tramite mail o sms, raccomandadogli di: “non muoversi da casa o non accettare appuntamenti presso la propria abitazione in presenza di sintomi influenzali, in caso di quarantena o ancora di positività all'infezione da Covid-19”.

Vanno poi rispettate, durante gli incontri, tutte le regole generali di distanziamento e di uso di mascherine e guanti. Ne deriva che la visita dovrà essere effettuata nel rispetto del contenimento delle persone, con un incontro di non più di tre persone alla volta, compreso l'agente immobiliare per evitare assembramenti. In caso di visite consecutive, le stesse dovranno essere previste con un intervallo di tempo utile ad impedire sovrapposizioni di clienti. Infine, se l'immobile è abitato/affittato, si inviterà il proprietario/conduttore, se gli sia possibile, a rimanere all'esterno dell'immobile (giardino, terrazzo/balcone ) per il tempo necessario alla visita/sopralluogo.

Le regole sugli obblighi informativi

Infine, citava ancora il quotidiano economico finanziario, le agenzie dovranno provvedere ad adempiere agli obblighi informativi sulle misure di salvaguardia, attraverso specifici cartelli di avviso da collocare in modo facilmente visibile e/o comunicati con altre modalità agli interessati. Bisognerà inoltre che ogni agenzia si doti di sufficienti scorte per eseguire gli appuntamenti in sicurezza (mascherine, guanti ovvero igienizzante, proteggi-scarpe), fornendo i necessari dispositivi al cliente se ne fosse sprovvisto.

casa

Affidarsi ad un' agenzia immobiliare

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito