Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Sud est asiatico, prezzi case ancora in crescita

Nel nostro periodico giro del mondo immobiliare, la bussola ci porta oggi nel sud est asiatico, dove i prezzi delle case continuano a crescere ancora.

Per averne consapevolezza, abbiamo individuato 3 diversi mercati di riferimento, piuttosto dinamici. Scopriamoli insieme.

Vietnam

A Ho Chi Minh City, i prezzi degli appartamenti sono aumentati del 21,6% nel secondo trimestre del 2019 rispetto a quanto avvenuto nel corso dell'anno precedente, raggiungendo una media di 2.009 dollari statunitensi al mq, secondo le statistiche di Jones Lang La Salle Vietnam. Allo stesso modo ad Hanoi, la capitale, il prezzo medio degli appartamenti è aumentato del 6,9% a 1.417 dollari al mq nel secondo trimestre del 2019.

Secondo gli analisti le prospettive per il mercato immobiliare vietnamita sono positive grazie alla continua forte crescita economica, alla rapida crescita dell'urbanizzazione e alla costruzione di numerosi megaprogetti nelle grandi città. Nel 2018, l'economia vietnamita è cresciuta di un robusto 7,1%, dalle espansioni del 6,8% nel 2017 e del 6,2% nel 2016.

Per quanto attiene l’evoluzione dell’economia vietnamita, il PIL è cresciuto del 6,71% a/a nel secondo trimestre del 2019, a seguito di espansioni annuali del 6,79% nel primo trimestre del 2019 e del 7,31% nel quarto trimestre del 2018, trainate principalmente da forti esportazioni e investimenti esteri. Il Vietnam dovrebbe continuare la sua crescita stellare nei prossimi anni, con un tasso di crescita annuale del PIL previsto del 6,5% sia quest'anno che nel 2020, secondo il FMI.

Cambogia

Il prezzo medio degli appartamenti condominiali di fascia alta di Phnom Penh è leggermente aumentato dell'1,3% su base annua, raggiungendo 3.254 dollari per mq nel secondo trimestre del 2019, sulla base dei dati di CBRE Cambogia. Su base trimestrale, i prezzi dei condomini di fascia alta sono scesi leggermente dello 0,6% nel secondo trimestre 2019 rispetto al trimestre precedente.

Ad ogni modo, gli analisti ritengono che il mercato degli appartamenti di Phnom Penh dovrebbe raffreddarsi quest'anno, soprattutto a causa dell'offerta eccessiva di appartamenti in città, secondo gli esperti immobiliari locali. Secondo CBRE Cambogia, nel secondo trimestre del 2019 sono stati completati cinque progetti condominiali, per un totale di 1.393 unità - aumentando l'offerta totale del 9,1% rispetto al trimestre precedente. Altre 5.800 unità sono state lanciate nell'ultimo trimestre.

Recentemente, la Banca Mondiale ha raccomandato al governo cambogiano di monitorare da vicino il boom edilizio e immobiliare nel Paese, sviluppando politiche che potrebbero contribuire a ridurre l'attività speculativa.

Per quanto attiene l'economia cambogiana, il PIL è cresciuto di circa il 7,3% lo scorso anno, contro un'espansione del 7% nel 2017 e un tasso medio annuo di crescita del 7,2% negli ultimi sei anni. L'economia dovrebbe espandersi di un altro 7,1% quest'anno, grazie alle forti esportazioni, alle costruzioni, al settore immobiliare e al turismo.

Indonesia

Il mercato immobiliare indonesiano rimane stagnante, nonostante la forte economia. I prezzi delle abitazioni nelle 14 città più grandi del paese sono scesi dell'1,63% nel corso dell'anno fino al secondo trimestre del 2019, dopo una variazione dello 0,16% nel primo trimestre del 2019, -0,19% nel quarto trimestre del 2018, 0,08% nel terzo trimestre del 2018, 0,01% nel secondo trimestre del 2018 e 0,4% nel primo trimestre del 2018. I prezzi delle case sono scesi dell'1,71% su trimestre durante l'ultimo quarto.

Le vendite di immobili residenziali sono crollate del 15,9% su base trimestrale nel secondo quarto 2019, dopo una crescita trimestrale del 23,77% nel primo trimestre 2019 e un calo del 5,78% nel quarto trimestre 2018, del 14,14% nel terzo trimestre 2018 e dello 0,08% nel secondo trimestre 2018, secondo la Banca centrale. Le vendite hanno registrato un aumento a due cifre tra il 2013 e il 2015.

Per quanto attiene il PIL, nel secondo trimestre del 2019, l'economia indonesiana è cresciuta del 5,05% rispetto all'anno precedente, alla pari della crescita del 5,07% nel primo trimestre del 2019, del 5,18% nel quarto trimestre del 2018, del 5,17% nel terzo trimestre, del 5,27% nel secondo trimestre e del 5,06% nel primo trimestre, a fronte di una crescita quasi costante dei consumi delle famiglie, che rappresenta più della metà dell'economia. L'economia indonesiana dovrebbe rimanere forte quest'anno, con una crescita del PIL prevista del 5,2%.

hanoi

Immobiliare Ucraina, il mercato rimane sotto tono

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito