Ecco gli aggiornamenti dei tassi dei mutui Inpdap

Ecco Gli Aggiornamen...

In questo articolo parleremo dell’aggiornamento dei tassi sui mutui Inpdap; come ben sappiamo ai dipendenti pubblici o ai pensionati pubblici iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali è riservata la possibilità di accedere al mutuo inpdap, un prestito con condizioni agevolate finalizzato all’acquisto di un immobile non di lusso che risulti abitazione principale. 

In merito ai tassi di interesse dei mutui inpdap, i beneficiari possono scegliere tra tasso fisso e tasso variabile; i tassi dei mutui inpdap vengono aggiornati periodicamente dall’INPS ogni 3 mesi: il 31 Marzo, il 31 Giugno, il 31 Settembre e il 31 Dicembre.

Attraverso la determinazione presidenziale n.157 del 2018 l’INPS ha ufficializzato il calcolo dei tassi di interesse:

Per i mutui inpdap a tasso variabile si ha un TAN pari all’Euribor a 3 mesi calcolato su 365 giorni e maggiorato di 200 punti base.

Per i mutui inpdap a tasso fisso invece, si applica un tasso calcolato con il Loan To Value (LTV) ossia il rapporto tra il valore del finanziamento e quello dell’immobile.

Il tasso vigente attualmente pari a 3,189% (risultante dai valori SPREAD = 2,000% e + tasso EURIBOR a 3 Mesi (365 gg.)* = 1,189%).

Ricordiamo che la rata di rimborso è da intendersi mensile ( anche se sul simulatore viene riportata la rata trimestrale) con ammortamento alla francese; l’Inps (ex-inpdap) si riserva la facoltà di aggiornare periodicamente i tassi di interesse; il tasso di interesse del mutuo inpdap potrà passare da fisso a variabile, e viceversa, un’unica volta e solo dopo due anni dalla stipula del mutuo.

Ciò che segue è la tabella dei tassi fissi del 2022

TAN in funzione della percentuale di intervento (LTV)

Durata (fino a)

<= 50%

50% - 80%

> 80%

10 anni

1,15%

1,33%

1,73%

15 anni

1,51%

1,69%

2,20%

20 anni

1,65%

1,83%

2,38%

25 anni

1,97%

2,03%

2,65%

30 anni

1,97%

2,03%

2,65%

Aggiornamento tassi mutuo inpdap 2023

Il 1° Gennaio 2023 entrerà in vigore il nuovo Regolamento per la concessione dei mutui ipotecari edilizi agli iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. I tassi di interesse del mutuo INPDAP del 2023 sono in corso di aggiornamento in attesa dell’entrata in vigore del nuovo regolamento quindi ancora non sappiamo se il mutuo inpdap 2023 è conveniente. 

Il nuovo regolamento andrà a sostituire il vecchio; ne avevamo parlato qui: "regolamento mutui inpdap"

Attraverso il sito INPS è possibile fare una simulazione del mutuo inpdap per analizzare il piano di ammortamento proposto; l’importo delle rate sarà composto dal valore del finanziamento e dal tasso di interesse che può essere fisso o variabile. Per il pagamento della rata si utilizzerà il canale PagoPA e per coloro che sceglieranno il mutuo inpdap a tasso fisso sarà possibile richiedere il rimborso di pagamento direttamente con l'addebito su conto bancario.

 

Condividi questo articolo:

Articoli simili: