Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Casa in Svizzera, i prezzi degli appartamenti continuano a calare

I prezzi delle case in Svizzera iniziano a scendere. Non si tratta certamente di una sorpresa statistica, considerato che l’andamento non è certo inatteso, ma scoprire che i prezzi delle case sono scesi del 2,25 per cento su base annua nel terzo trimestre del 2019, ultimo periodo temporale al quale è possibile attribuire dei dati ufficiali, consente di metabolizzare con ancora maggiore precisione il deterioramento dei valori commerciali degli appartamenti nel vicino Paese europeo, spesso meta preferenziale per gli investimenti immobiliari da parte degli italiani.

Ad ogni modo, il fatto che i prezzi in Svizzera siano calati non è affatto una notizia negativa. Anzi, per certi versi è proprio l’obiettivo desiderato.

Un raffreddamento desiderabile

Dopo circa 15 anni di aumenti ininterrotti dei prezzi delle case, gli sforzi del governo svizzero per raffreddare il surriscaldamento del mercato immobiliare svizzero sono finalmente stati portati a compimento, anche se tanto rimane da fare per poter orientare correttamente i valori delle abitazioni nei cantoni.

Senza correre troppo, rileviamo oggi come i prezzi delle case siano scesi del 2,25 per cento nel corso dell'anno fino al terzo trimestre del 2019. Il dato statistico è accompagnato altresì dalla rilevazione che si tratta del nono trimestre consecutivo di calo dei valori commerciali su base trimestrale. Nell'ultimo trimestre i prezzi sono invece leggermente aumentati dello 0,31 per cento trimestre su trimestre.

Come anticipato, tale evoluzione è tutt’altro che inattesa.

Il rallentamento del mercato immobiliare svizzero è infatti da ricondurre ai criteri di credito più severi della Banca nazionale svizzera, volti a ridurre l'indebitamento abitativo (attualmente il 90% di tutti gli indebitamenti delle famiglie svizzere è composto da tale voce di bilancio). La decisione della banca centrale di abbandonare il suo limite massimo contro l'euro nel 2015 ha inoltre reso gli immobili svizzeri più costosi per gli investitori stranieri, riducendo così la domanda.

Secondo Wüest e Partner, quest'anno si prevede un'eccedenza di quasi 9.000 immobili residenziali in affitto, con conseguente pressione al ribasso dei prezzi, ulteriore rispetto a quella che si è finora venuta a creare.

Gli appartamenti a Zurigo e Ginevra

Stando alle ultime rilevazioni, gli appartamenti più cari della Svizzera si trovano generalmente a Zurigo, con un valore al metro quadro di circa 11.467 euro. Un appartamento di 120 metri quadri in città può dunque costare più di 1,44 milioni di euro, generando un incasso per affitto pari a 3.946 euro e un rendimento del 3,27% annuo.

Leggermente più economici sono gli appartamenti a Ginevra, altra grande città svizzera, con un prezzo medio per l’acquisto pari a 1,37 milioni di euro per appartamento di 120 metri quadri, canone di affitto di 3..827 euro e rendimento del 3,33%.

Economia

L'economia svizzera è cresciuta di circa il 2,8 per cento lo scorso anno, in aumento rispetto all'espansione dell'1,9 per cento dell'anno precedente e alla crescita più elevata dal 2010. Tuttavia, secondo il Fondo monetario internazionale (FMI), la crescita economica dovrebbe rallentare drasticamente quest'anno ad appena lo 0,8 per cento, a fronte di una domanda interna debole.

zurigo

Sud est asiatico, prezzi case ancora in crescita

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito